Come giocare ad Empires: Age of Discovery

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il terzo esempio della saga di videogiochi strategici di Age of Empires è rappresentato da Age of Discovery. Dopo i primi due videogiochi che erano ambientati nell'età del ferro e nel successivo Medioevo, l'azione di gioco si svolge ora nell'epoca della colonizzazione delle Americhe, con una serie di attività che coinvolgeranno in pieno il giocatore, incollandolo letteralmente allo schermo. Scopriamo insieme come giocare ad Empires Age of Discovery.

24

Modalità di gioco

In maniera analoga ai due episodi precedenti, il videogame Age og Discovery è strutturato in diverse campagne nelle quali il giocatore ha un compito da portare a termine via via più difficoltoso man mano che si superano le varie prove. Una delle differenze maggiori rispetto alle precedenti versioni è data dalla notevole spinta che gli autori danno alla modalità multiplayer alla quale si può accedere tramite una connessione di rete.

34

Come si svolge il gioco

Il giocatore dovrà come sempre accumulare risorse per assicurare la sopravvivenza della sua generazione. A differenza dei precedenti episodi, le risorse disponibili sono solo legna, cibo e denaro che i cittadini accumulano con le consuete modalità anche se non hanno più la necessità di portarle al centro della città o nel deposito magazzino. Necessaria per progredire la civiltà è la costruzione degli edifici che permettono di realizzare passaggi alle successive epoche: oltre al magazzino, all'area di addestramento, al porto e a tutte le costruzioni già presenti nelle due precedenti versioni, in Age of Discovery il giocatore ha a disposizione delle nuove strutture da poter realizzare come la fabbrica che assicura la produzione di risorse e artiglieria pesante, il recinto del bestiame nel quale si possono allevare pecore, mucche e lama, il forte che oltre a svolgere un ruolo di difesa permette anche di sparare palle di cannone e la base commerciale che permette di stringere accordi di collaborazione con altre popolazioni.

Continua la lettura
44

Le varie epoche di Age of Discovery

Il gioco è strutturato in diverse epoche così suddivise: età delle scoperte, età coloniale, età delle fortezze, età industriale ed età imperiale. Tutta la campagna si può suddividere principalmente in tre atti che ripercorrono in maniera fittizia le tre generazioni della famiglia denominata Black. Le prove dei diversi membri della famiglia spaziano dalla difesa di roccaforti dalle invasioni barbariche a quelle da parte di indiani e colonizzatori, o di forti da truppe messicane. Il tutto in maniera coinvolgente lasciando il giocatore letteralmente affascinato e intento e voglioso di superare i diversi ostacoli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Space Empires 4X

Space Empires 4X è un gioco fantascientifico di tipo 4X ("eXplore, eXpand, eXploit, eXterminate", ovvero "esplora, espanditi, sfrutta e stermina"), proposto dalla produzione californiana GMT. È ambientato nello spazio e lo scopo è conquistare il pianeta...
Giochi da tavolo

Come giocare a Stone Age

Oggi, vi parlerò di un gioco da tavolo considerato uno dei classici ma, in realtà, nato soltanto di recente (nel 2008) e ideato da Michael Tummelhofer: Stone Age. Adatto a un target molto vasto, Stone Age è un gioco di strategia, molto leggero e semplice...
Giochi da tavolo

Come giocare a Palaces of Carrara

Come giocare a Palaces of Carrara? Palaces of Carrara è un gioco da tavolo. Come in ogni gioco da tavolo, c'è un numero minimo di giocatori e un numero massimo di giocatori. Nel gioco Palaces of Carrara il numero minimo di giocatori è due. Il numero...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Checkered Game of Life

Il "Gioco della Vita" ideato nel 1860 da Milton Bradley, brillante imprenditore americano versato nel settore dei giochi da tavolo, è stato elaborato con finalità non solo ricreative ma anche etiche. Esso trasmette, infatti, un insegnamento fondamentale:...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sheriff of Nottingham

Sheriff of Nottingham è un gioco da tavolo che si ispira alla leggenda di Robin Hood, il ladro che rubava ai ricchi per dare ai poveri. In questo caso, però, protagonista non è il famoso arciere ma il suo più acerrimo antagonista, lo Sceriffo di Nottingham....
Giochi da tavolo

Come giocare a Escape: The Curse of the Temple

Escape: The Curse of the Temple è un gioco estremamente rapido e collettivo. Una partita a questo gioco da tavolo dura solamente 10 minuti, dato che il tempo è proprio uno dei 'nemici' che dovrete superare. La trama di base è immediata e ricalca uno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Stone Age

Se amate il periodo della preistoria e il primo sorgere delle civiltà, il gioco che fa per voi è senza dubbio Stone Age ideato da Michael Tummelhofer e prodotto da Hans im Glück, dove i diversi giocatori manovrano diverse tribù che devono pian piano...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Pursuit of Happiness

The Pursuit of Happiness è un gioco di carte in cui si ripercorrono le tappe fondamentali della vita di una persona, quindi l'adolescenza, l'età adulta e la vecchiaia. Bisogna quindi gestire la vita scolastica e poi quella lavorativa, oltre che la vita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.