Come giocare ad Apollo XIII

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Apollo XIII doveva essere la terza missione spaziale degli Stati Uniti a sbarcare sulla Luna. Decollato da Cape Canaveral l'11 aprile 1970 l'Apollo XIII ebbe una serie di guasti e diverse problematiche che misero a dura prova la NASA. Questo gioco in scatola ripercorre i momenti cruciali che gli astronauti hanno vissuto. I giocatori devono riportare sulla Terra sani e salvi l'equipaggio dell'Apollo XIII comandati dal famoso capitano James Lovell. Il capitano Lovell è passato alla storia per aver pronunciato la famosa frase "Houston, abbiamo un problema".
Qui di seguito un breve riassunto su come giocare ad Apollo XIII.

24

Il set up della missione.

Nella scatola sono previsti tre tipi diversi di missione. Una volta scelta quella che si vuole giocare si inizia con la preparazione del set up. Il tabellone rappresenta la sala comando della NASA sulla Terra ed i giocatori sono i membri all'interno della sala comando. Su questo tabellone è rappresentato uno schermo suddiviso in tracciati. I tracciati a loro volta sono composti da caselle colorate. Queste caselle rappresentano la salute fisica e mentale degli astronauti, i valori tecnici relativi al razzo e il tracciato dove è indicato lo stato della missione. Il colore del tracciato indica lo stato di salute della missione. Questo tracciato colore indica anche la modalità di utilizzo della clessidra. Sono previste infatti una certa freddezza decisionale e capacità di comando molto alte. La clessidra pone dei limiti di tempo per compiere queste scelte. Sul tracciato con le caselle verdi si ha tempo illimitato per prendere delle decisioni. Sulle caselle arancioni il giocatore deve decidere dopo due giri di clessidra. Le caselle rosse, le più critiche, obbligato ad una decisione immediata entro un solo giro di clessidra.
Vengono posizionati sette Mazzi Storia corredati da sette Schede Evento segnati dalla A alla G e mescolati all'interno dei sette Mazzi Storia.

34

Come si svolge il gioco

Il gioco prevede quattro fasi. Al proprio turno il giocatore deve pescare una carta dal mazzo Storia. Ogni carta rappresenta un momento specifico della missione di Apollo XIII e fornisce i vari aggiornamenti da fare sul tabellone per completare la seconda fase. Nella terza fase il giocatore deve pescare una carta dal mazzo Giocatore. Su questa carta troverà scritto il problema da risolvere. Nell'ultima fase, la quarta, il giocatore può scegliere di compiere una di tre azioni proposte. Può abbassare lo stato di stress degli astronauti, pescare una carta aggiuntiva oppure giocare una carta dalla propria mano.

Continua la lettura
44

Lo scopo del gioco

Come abbiamo detto è un gioco collaborativo. Tutti i giocatori devono unire le forze e le proprie abilità per permettere alla navicella di rientrare sulla Terra.
Le meccaniche del gioco sono abbastanza semplice ma la storia e lo svolgimento sono molto coinvolgenti. Il gioco parla di fatti che sono realmente accaduti, che appartengono alla nostra storia contemporanea.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Il Trono di Mortadella

Siete appassionati di giochi da tavolo? Il gioco Il Trono di Mortadella è uno dei più appassionanti e trascorrerete ore di divertimento soprattutto in inverno quando le fredde serate non invitano a uscire. Volete qualche indizio sul gioco? Ci troviamo...
Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.