Come giocare ad Alien Frontiers

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Alien Frontiers è un gioco da tavolo pubblicato nel 2011, a tema fantascientifico, fruibile dai due ai quattro giocatori. La grafica della scatola e delle carte è piacevole, richiamando altri giochi e prodotti commerciali del genere, ma in definitiva lo stile è essenziale e la componentistica decisamente spartana. Se però siete appassionati degli alieni, questo gioco da tavolo ha i suoi aspetti positivi: andiamo quindi a vedere come giocare ad Alien Frontiers.

26

Nella scatola

La scatola è relativamente piccola e prevede le seguenti componenti: ventiquattro navi (costituite da dadi) in quattro colori; una nave-reliquia; venti cubetti-minerale color grigio; trenta gettoni-carburante color arancione; trentasei gettoni ad indicare le colonie, divisi in quattro colori (rosso, blu, verde, giallo); ventidue carte per le tecnologie aliene; otto tasselli per i territori; tre tasselli per il generatore di campo; un tabellone segnapunti.

36

La struttura del gioco

L'obiettivo è riuscire a guadagnare il maggior numero di punti rispetto agli altri giocatori, attraverso la fondazione di colonie e il controllo dei territori. Per fare ciò potrete utilizzare le strutture in orbita e le tecnologie aliene, prestando attenzione alla strategia al momento di fondare nuove colonie.

Continua la lettura
46

I preparativi

Innanzitutto, ponete la plancia al centro del tavolo; piazzate il tabellone segnapunti e i segnalini di ogni giocatore sullo zero. Ponete la nave-reliquia al centro del pianeta; posizionate i territori nello spazio indicato sulla mappa: fate lo stesso con i cubetti-minerale e i gettoni-carburante. Ogni giocatore prende una carta della tecnologia aliena; ognuno sceglie un colore e prende quindi tre navi/dadi, da posizionare sul cantiere. Ogni partecipante prende infine sei gettoni delle colonie. Il turno si muove in senso orario.

56

Lo svolgimento

In ogni turno sono possibili le seguenti azioni: lanciare la propria flotta di navicelle; sfruttare le carte della tecnologia aliena per guadagnare punti immediatamente; dare ordini. Al termine di queste azioni il turno si conclude. Se avete fatto già un po' di pratica e volete allungare le partite, iniziate con otto gettoni delle colonie a testa.

66

La conclusione

Ad ogni turno si possono guadagnare al massimo otto gettoni di risorse. Al termine della partita, segnato dal posizionamento dell'ultima colonia, avviene il calcolo del punteggio. Si ottiene un punto per: ogni gettone della colonia presente; ogni territorio conquistato; l'ottenimento della carta "Città Aliena" e/o "Monumento Alieno"; la conquista dello spazio con il "Campo di Positrone". Se vi è un pareggio, contare le carte della tecnologia aliena; se permane questo stato, conteggiare i cubetti-minerali, poi ancora i gettoni-carburante. Se ancora non si ha un vincitore (che è molto improbabile) bisogna giocare nuovamente o accettare il pareggio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Alien Isolation

Alien Isolation è un videogioco prodotto dalle Sega ed uscito nell'Ottobre del 2014. È un survival horror in prima persona ambietato nel periodo compreso tra gli avvenimenti raccontati nei due film capolavoro di Ridley Scott: Alien ed Aliens - Scontro...
Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.