Come giocare a Uppsala

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Siete appassionati di geografia? Avete un buon senso dell’orientamento? O al contrario, vi piacerebbe migliorare in questa materia? Allora Uppsala è il gioco da tavolo che fa per voi. Esistono quattro versioni (Città d'Europa, Città del Mondo, Città d'Italia e Vacanze) per una sfida in famiglia o con gli amici (da 2 a 6 giocatori) a partire da 10 anni.

In questa guida vi illustreremo come giocare a Uppsala- Città d'Europa ma le regole sono le stesse anche per le altre versioni.

26

Preparazione

Per prima cosa mescolate bene le carte luogo, creando tre mazzetti da 15 carte l'uno, mettendo da parte quelle avanzate. Dovreste avere il seguente mazzo che utilizzerete per giocare: primo mazzetto da 15, carta intermezzo, secondo mazzetto da 15, carta intermezzo e infine l'ultimo da 15 carte. Dopo aver dato ad ogni giocatore 4 gettoni, prendete la tessera direzione e mettetela al centro del tavolo; su quest'ultima si posiziona una carta luogo avanzata, che rappresenta la città da cui partirete.

36

Sviluppo del gioco

A turno, in senso orario, ciascun giocatore pesca una carta e decide in quale direzione posizionarla (nord, sud, est, ovest) rispetto alla città di partenza. Gli altri giocatori, sempre a turno, affermano di essere d'accordo o meno. Nel caso in cui un giocatore dubiti, la carta incriminata viene girata (sono scritti i dati geografici) e confrontandola con quella più vicina, si stabilisce chi ha ragione e chi ha torto e quest'ultimo darà un gettone all'avversario (N. B. Nel caso in cui la carta messa in dubbio risulti effettivamente nella posizione sbagliata, deve essere tolta dal tavolo). Alla comparsa delle carte intermezzo, il gioco "si ferma" e ciascun giocatore annota, in segreto, il numero delle carte sbagliate presenti sul tavolo: Chi indovina il numero esatto riceve due gettoni dalla scatola come premio; altrimenti vince un gettone chi si è avvicinato di più al numero. Il gioco continua: si tolgono le carte precedenti, si prende una nuova carta luogo (da posizionare al centro) e si continua così fino alla fine del mazzo.

Continua la lettura
46

Fine del gioco

Una volta esaurito il mazzo principale (tre mazzetti da 15 carte più quelle intermezzo), si avvia il conteggio: il giocatore con più gettoni ha vinto.
Una partita in media dura 20 minuti, ma si possono ovviamente farne di più nella stessa sessione di gioco.

56

Variante del gioco

Sul retro delle carte, oltre i dati geografici, è indicata anche la popolazione. Si può utilizzare questo dato per disporre le carte in base a ciò, formando una colonna: dal basso (città con meno abitanti) verso l'alto (città con popolazione più alta).

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • In questo gioco può essere molto importante il bluff, nel caso in non si avesse davvero la minima idea della città o attrazione. Cercate di essere convincenti, così da evitare che qualcuno metta in dubbio la carta da voi posizionata!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Raccontami una Storia

Fin da piccoli siamo cresciuti con le più belle fiabe che hanno segnato il nostro cammino. Coronato da un'originale creatività, anche il gioco di Raccontami una Storia richiama in scena tutta la fantasia immaginaria che noi stessi saremo in grado di...
PC

Come giocare a cucù

Giocare a carte, non solo nel periodo festivo, è un hobby piacevole e divertente che, tra l'altro, favorisce l'aggregazione sia familiare che amicale. Per aumentare il divertimento e non rischiare mai di annoiarsi consigliamo di cambiare di tanto in...
Giochi da tavolo

Come giocare a Mysterium

Come giocare a Mysterium? Mysterium è un gioco da tavolo. Per giocare a Mysterium si può partecipare con un numero minimo di due giocatori, a un numero massimo di sette giocatori. La partita dura all'incirca quarantacinque minuti. In questa guida vi...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Mambassa

Mambassa è un gioco di carte che deriva il suo nome dal detto "fare man bassa". Viste le regole del gioco, è probabile che questi sia ispirato ai più famosi Trentuno e Pentragola. Manbassa è molto giocato nel litorale marchigiano. In particolare è...
Giochi da tavolo

Come giocare ad Alien Frontiers

Alien Frontiers è un gioco da tavolo pubblicato nel 2011, a tema fantascientifico, fruibile dai due ai quattro giocatori. La grafica della scatola e delle carte è piacevole, richiamando altri giochi e prodotti commerciali del genere, ma in definitiva...
Giochi da tavolo

Come giocare a Consiglio dei Quattro

Avete mai sentito parlare del gioco da tavolo '' Consiglio dei Quattro ''? No? Ebbene, in questo articolo scopriremo insieme di cosa si tratta e come giocare. Questo gioco il cui titolo è interamente in italiano e pubblicato da Cranio Creations, viene...
PC

Come giocare ad asso che fugge

Con tale tutorial, vi spiegheremo nei passaggi seguenti di tale tutorial a come giocare ad "Asso che fugge". Ci sono diversi tipi di carte da gioco, per esempio ci sono quelle napoletane formate da 40 carte caratterizzate da quattro semi differenti, che...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Ruba mazzetto

Ruba mazzetto è un gioco davvero molto facile che prevede l'utilizzo delle carte, si impara sin da bambini per poter dare un valore alle carte con cui si gioca, cominciando sin dall'inizio a riconoscerle per poter mettersi in gioco. Devono essere presenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.