Come giocare a The Manhattan Project: Energy Empire

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

The Manhattan Project è un gioco da tavolo in cui i giocatori dovranno controllare ciascuno una nazione in lotta per il potere, in un momento non precisato del 20° secolo. Lo scopo è quello di accrescere il reparto produttivo del proprio Paese e per farlo occorrerà procurarsi le risorse adatte, costruire strutture e produrre energia. Il nucleo rappresenta il vero protagonista dell'epoca dato che il prezzo del petrolio è alle stelle. Si tratta di un titolo ben riuscito, ben realizzato tecnicamente e molto moderno. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo nel dettaglio come giocare a The Manhattan Project: Energy Empire.

25

Preparare la plancia di gioco

Il tabellone del gioco è suddiviso in tre settori di colori diversi, ciascuno dei quali consente di svolgere azioni differenti, e un display dove sono sempre visibili tre carte Produzioni. Ciascun giocatore parte con una diversa carta nazione che garantisce risorse iniziali differenti e possiede una plancia personale su cui posizionare i lavoratori, l'energia, le materie prime, i dadi ed infine uno schema del proprio ambiente che nel corso del gioco andrà a riempire con dei segnalini inquinamento.

35

Piazzare lavoratori sul cartellone

Ciascun giocatore, durante il proprio turno, può compiere due azionii: la prima è quella di piazzare un proprio lavoratore sul cartellone. Nel caso in cui lo spazio azione scelto sia già occupato, occorrerà mettere sotto al lavoratore dei tasselli energia così che la propria pila su quello spazio risulti più forte rispetto alle altre già piazzate. Fatto ciò, il giocatore potrà attivare le varie carte che possiede, del colore corrispondente alla sezione scelta, spendendo pertanto altra energia e lavoratori.

Continua la lettura
45

Riprendere i lavoratori e calcolare il punteggio

La seconda azione a disposizione dei giocatori consiste nel riprendere tutti i lavoratori dal tabellone. Il giocatore in questo modo tira nuovamente tutti i dati energia: questi hanno dei simboli lampo che vanno a riempire l'energia a disposizione per il nuovo round. Alcuni di questi dadi comportano poi l'accumulo di segnalini inquinamento sullo spazio ambiente presente sulla plancia. Il consumo di tali segnalini appare fondamentale in quanto fungono anche da timer del gioco: sono in quantità fissa e, una volta assegnato l'ultima, la partita finisce. Si procede nel modo descritto compiendo un'azione a testa in senso orario, fino al termine del gioco. A tal punto bisognerà calcolare i punti derivanti da edifici, tessere edificio, ambiente personale e dadi acquisiti nel corso della partita.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Escape: The Curse of the Temple

Escape: The Curse of the Temple è un gioco estremamente rapido e collettivo. Una partita a questo gioco da tavolo dura solamente 10 minuti, dato che il tempo è proprio uno dei 'nemici' che dovrete superare. La trama di base è immediata e ricalca uno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Lord of the Ice Garden

The Lord of the Ice Garden è un gioco da tavolo ispirato ai racconti di Jaroslaw Grzedowicz, un bravo scrittore polacco che affronta i temi di fantascienza e fantasy. Il gioco è uscito l'anno scorso grazie all'editore Giochix e anche se in Italia non...
Giochi da tavolo

Come giocare a Crash! The bankrupt game

Come giocare a Crash! The Bankrupt game? Crash! È un gioco amato da centinaia di fan in tutto il mondo. Questo spassoso gioco da tavolo è un prodotto made in Italy, infatti il gioco è stato ideato da Giacomo Sottocasa nell'anno 2003. L'artista che...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Betrayal At The House On The Hill

Betrayal At The House On The Hill significa letteralmente "Tradimento nella casa sulla collina". Il gioco consiste nell'esplorazione di una casa stregata di tre piani posta in cima ad una collina. I personaggi/giocatori sono studenti, professori o semplici...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a The Castle of the Devil

The Castle of the Devil (Il Castello del Diavolo nella traduzione italiana) è un gioco di società da 4 a 8 giocatori. In questa guida spiegheremo le regole essenziali e tutto ciò che bisogna sapere per iniziare a giocare. L'idea di base prevede lo...
Giochi da tavolo

Come giocare a The End of the World - Zombie Apocalypse

The End of the World è un gioco di ruolo ambientato in un periodo post-apocalittico. L'umanità è costretta a combattere se vuole sopravvivere in un mondo diverso, spaventoso e irriconoscibile. The End of the World prevede quattro ambientazioni diverse...
Giochi da tavolo

Come giocare a I'm the Boss!

I'm the Boss! È un gioco di carte sviluppato da Sid Sackson, in cui lo scopo dei giocatori è quello di guadagnare più soldi di tutti gli altri per vincere la partita. È un gioco di negoziazione, in cui i giocatori devono competere, ma anche collaborare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.