Come giocare a The Great Train Robbery

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Questo gioco da tavolo in 3 dimensioni prende le mosse da un famosissimo film d'autore, appunto The Great Train Robbery (che tradotto significa la grande rapina al treno) scritto diretto e girato da Edwin S. Porter nel lontano 1903, divenendo una pietra miliare del cinema per le sue tecniche innovative di ripresa. Sull'onda lunga del successo di questo film è nato un gioco da tavolo, in anni decisamente più recenti, che ricalca in pieno la trama del film. Ovviamente lo scopo del gioco è impersonare i malviventi che assaltano il treno e riuscire a rubare più bottino possibile senza farsi beccare dal severo sceriffo che si trova a bordo del treno, prima che questo giunga alla stazione. Vediamo quindi come giocare a The Great Train Robbery.

24

Regolamento del gioco

Questo gioco è possibile giocarlo da 2 ad un massimo i 6 giocatori. Ogni giocatore di The Great Train Robbery avrà una carta che rappresenta il bandito scelto (ogni bandito ha una specifica abilità), 6 colpi in canna e 10 carte azione che serviranno durante il gioco. Le carte azione come è facile intuire danno la possibilità al giocatore di compiere determinate azioni, come salire e scendere dal vagone in cui ci si trova, sparare ad un altro bandito (che in questo caso verrà estromesso dal gioco), prendere il bottino presente nel vagone in cui ci si trova, far spostare lo sceriffo dal vagone in cui si trova ad un altro vagone più vicino (lo sceriffo spara sempre alla vista del bandito) e di sferrare un pugno al giocatore avversario (questa opzione avrà due effetti, far perdere il bottino al bandito preso a pungi e mandarlo sul vagone più vicino) Il gioco si svolge su 4 turni con treno in "movimento" più uno in stazione.

34

Fasi di gioco

I giocatori di The Great Train Robbery scelgono 2 carte azione da utilizzare e le posizionano a rotazione, una alla volta, al centro una sull'altra. Fatto questo le carte vengono girate e si seguono le azioni previste dalle carte in ordine (ovviamente all'inizio di ogni turno il giocatore che lancia per primo la carta azione cambierà). Bisogna fare attenzione alla possibilità di essere colpiti sia dagli avversari che dallo sceriffo presente sul treno in corsa.

Continua la lettura
44

Fine del gioco

Alla fine del quinto turno, quello in cui il treno "arriva" alla stazione si conterà il bottino di ciascun bandito, al quale si aggiungeranno mille dollari per il bandito che ha sparato di più. Vince ovviamente questa partita a the great train robbery il giocatore che ha accumulato più bottino senza farsi ammazzare dagli avversari o dallo sceriffo. Un ultimo consiglio: siccome questo gioco è abbastanza datato potreste trovarlo o con un nome diverso, anche se la sostanza non cambia, oppure, dato che ho descritto tutte le regole necessarie potete creare voi stessi il treno in 3 dimensione per poter giocare a The Great Train Robbery.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Circus Train

Circus Train è un gioco da tavolo. Sicuramente non è famoso come altri titoli della sua categoria, ma il suo obiettivo di gioco lo rende interessante e particolare. L'ambientazione dello scenario di gioco è immersa negli anni '20 e '30 del Novecento....
Giochi da tavolo

Come giocare a Escape: The Curse of the Temple

Escape: The Curse of the Temple è un gioco estremamente rapido e collettivo. Una partita a questo gioco da tavolo dura solamente 10 minuti, dato che il tempo è proprio uno dei 'nemici' che dovrete superare. La trama di base è immediata e ricalca uno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Lord of the Ice Garden

The Lord of the Ice Garden è un gioco da tavolo ispirato ai racconti di Jaroslaw Grzedowicz, un bravo scrittore polacco che affronta i temi di fantascienza e fantasy. Il gioco è uscito l'anno scorso grazie all'editore Giochix e anche se in Italia non...
Giochi da tavolo

Come giocare a Betrayal At The House On The Hill

Betrayal At The House On The Hill significa letteralmente "Tradimento nella casa sulla collina". Il gioco consiste nell'esplorazione di una casa stregata di tre piani posta in cima ad una collina. I personaggi/giocatori sono studenti, professori o semplici...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a The Castle of the Devil

The Castle of the Devil (Il Castello del Diavolo nella traduzione italiana) è un gioco di società da 4 a 8 giocatori. In questa guida spiegheremo le regole essenziali e tutto ciò che bisogna sapere per iniziare a giocare. L'idea di base prevede lo...
Giochi da tavolo

Come giocare a The End of the World - Zombie Apocalypse

The End of the World è un gioco di ruolo ambientato in un periodo post-apocalittico. L'umanità è costretta a combattere se vuole sopravvivere in un mondo diverso, spaventoso e irriconoscibile. The End of the World prevede quattro ambientazioni diverse...
Giochi da tavolo

Come giocare a Crash! The bankrupt game

Come giocare a Crash! The Bankrupt game? Crash! È un gioco amato da centinaia di fan in tutto il mondo. Questo spassoso gioco da tavolo è un prodotto made in Italy, infatti il gioco è stato ideato da Giacomo Sottocasa nell'anno 2003. L'artista che...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Game Extreme

The Game Extreme è un gioco da tavolo abbastanza semplice da apprendere e che ha riscosso un discreto successo. Come molti sanno, esso rappresenta la nuova versione del precedente e famoso The Game. Pur mantenendo sostanzialmente lo stesso funzionamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.