Come Giocare A Stuppa Con Le Carte Napoletane

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Quando si avvicina il tanto desiderato periodo delle vacanze natalizie, cos'è migliore di una divertente serata in compagnia giocando a carte? Uno dei giochi di carte più diffuso soprattutto nelle Regioni del Sud Italia si chiama Stoppa o Stuppa. Nel presente tutorial vediamo come giocare a questo delizioso passatempo, adoperando le carte napoletane. Le partite a questo gioco di Natale con gli amici e/o i parenti sono riservate agli adulti.

28

Occorrente

  • Mazzo di carte napoletane
  • Giocatori
38

Procurarsi un mazzo di carte napoletane

Innanzitutto, è necessario conoscere alcune premesse molto importanti. L'età dei giocatori deve andare dai 18 anni in su ed il gioco Stuppa non può avvenire dentro i locali pubblici. Di conseguenza, bisogna giocare soltanto in famiglia o con gli amici. Tutto quello che serve è appunto un mazzo di carte napoletane. I giocatori variano da tre a sei e quando si gioca in tre va eliminata una figura dal mazzo. Qualora si dovesse giocare in sei, le figure da rimuovere dal mazzo sono quattro. Il gioco Stuppa risulta abbastanza facile e si divide in due fasi che vediamo qui di seguito.

48

Distribuire le carte ed esprimere se si intende puntare al puntino

La prima fase riguarda il puntino. Ipotizziamo che la partita a Stuppa venga giocata in quattro e noi facciamo il ruolo di mazziere. Distribuiamo quindi tre carte ad ogni concorrente, ciascuno dei quali dovrà sommare il valore delle carte aventi il medesimo seme. Il 7 vale 21 punti, il 6 corrisponde a 18 punti e l'asso vale 16 punti. Il 5 corrisponde a 15 punti ed il 4 vale 14 punti. Il 3 corrisponde a 13 punti, il 2 vale 12 punti e le figure corrispondono a 10 punti. Il giocatore che ha ricevuto per primo le carte esprime se vuole puntare al puntino.

Continua la lettura
58

Scoprire le carte, per vedere chi vince ogni mano

All'inizio della partita, dobbiamo sistemare i soldi puntati da tutti per tre puntini di somma minore a quella che dovrà rappresentare il Punto Grosso. Se chi punta al puntino è soltanto uno dei giocatori, egli si prende la quota che gli aspetta dal banco. Quando ci puntano diversi giocatori, a prendere la quota puntata dall'altro o da ulteriori giocatori più la quota del banco è chi ha il valore più elevato. Distribuire poi altre tre carte, in modo da ripetere l'azione già descritta per gli altri due puntini. Al termine dovremo fornire una carta ad ogni giocatore di Stuppa.

68

Decidere se partecipare o meno al Punto Grosso

La seconda fase del gioco di carte Stuppa riguarda il Punto Grosso. Una volta messe le carte napoletane da parte, ciascun giocatore dovrà riprenderle e mettere insieme le tre carte aventi il valore più elevato del medesimo seme o palo (come si dice in gergo). Il massimo valore delle tre carte posizionate insieme al centro del tavolo è 55, mentre il punteggio minimo non esiste. Naturalmente, il giocatore vincente è quello che ha ottenuto il valore più alto. In caso di parità, vince il concorrente di mano. Se nessuno partecipa alla fase del Punto Grosso, il vincitore è il mazziere.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

PC

Come giocare ad asso che fugge

Con tale tutorial, vi spiegheremo nei passaggi seguenti di tale tutorial a come giocare ad "Asso che fugge". Ci sono diversi tipi di carte da gioco, per esempio ci sono quelle napoletane formate da 40 carte caratterizzate da quattro semi differenti, che...
Giochi da tavolo

Come giocare al solitario con le carte napoletane

Tra i tanti giochi da tavolo da svolgere in compagnia, quelli con le carte sono i più comuni. Fanno parte delle più antiche tradizioni del nostro paese. Esistono diversi tipi di carte, che permettono di fare dei giochi divertenti e originali. Tra i...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sinco

Come tanti altri giochi da tavolo, il SINCO è un divertente gioco per giocare in compagnia. La partecipazione è limitata a 10 persone, ovvero pari al numero delle cartelle da gioco. All'interno della scatola da gioco si troveranno i seguenti elementi:...
PC

Come Giocare A Bestia

In questi giorni di festa, si intrattengono gli ospiti con giochi da tavolo e carte. Rappresentano una tradizione irrinunciabile oltre alla classica tombola. Il Sette e mezzo, il Piatto, il Gioco dell'asino o Ciuccio, l'Assassino, la Scopa, la Briscola,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Sette e mezzo

Per trascorrere una serata in amicizia e in modo spensierato il gioco di carte è l’asso vincente. Tra i più tradizionali giochi italiani, tipico del periodo natalizio, c’è “Sette e mezzo”, un gioco di carte che può coinvolgere da un minimo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare ad Asso pigliatutto

Asso pigliatutto è una variante del classico gioco di carte conosciuto come scopa napoletana, ed ha lo stesso obiettivo di raccogliere dal banco il maggior numero di carte per totalizzare più punti dell'avversario. Per giocare si usa lo stesso mazzo...
PC

Come giocare a scopa

Chi conosce le carte napoletane sicuramente ha giocato almeno una volta nella vita a scopa. Quando si è in compagnia di amici è divertente organizzare una bella partita. Se si ha il desiderio di cominciare a giocare a scopa e non si ricorda come si...
Giochi da tavolo

Come giocare a ''trova la figura'' con le carte napoletane

Molti sono i giochi di carte che possono essere fatti con le carte napoletane, sono soprattutto giochi della tradizione italiana, ma forse non tutti sanno che con esse si può giocare anche a "trova la figura". Un gioco internazionale, in cui normalmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.