Come giocare a Settlers of Catan

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Settlers of Catan è un gioco da tavolo di origine tedesca, ambientato su un'isola da colonizzare. I giocatori dovranno sfruttare le materie prime presenti nei diversi scenari dell'isola per costruire quante più colonie possibili. Si può giocare da due fino a sei giocatori e la durata delle partite può raggiungere massimo mezz'ora di tempo. Il gioco è rivolto ai ragazzi dai 13 anni in su, ma appassionerà anche gli adulti. Se volete sapere come giocare a Settlers of Catan, continuate a leggere questa guida!

26

Occorrente

  • Settlers of Catan
36

Contenuto della scatola

Nella scatola di gioco troverete 37 esagoni diversi, che rappresentano il terreno e il mare. Ogni ambiente offre una specifica risorsa, per esempio la foresta fornirà il legno, mentre la collina l'argilla. Le materie prime sono rappresentate da 95 carte. Troverete poi numerose strade, città e colonie di colori differenti, token numerati, carte sviluppo, una pedina rappresentante un brigante, i dadi e il libretto delle istruzioni.

46

Preparazione

È fondamentale preparare il terreno di gioco, prima di iniziare la partita. Quello che dovete fare è unire i 37 esagoni per formare l'isola, facendo sì che gli esagoni del mare circondino quelli di terra. I giocatori alle prime armi possono comporre l'isola seguendo le istruzioni del libretto, mentre i più esperti potranno usare combinazioni differenti, rendendo la partita più difficile. Gli esagoni di terra permettono di produrre delle risorse, a differenza dell'esagono del deserto e di quelli di mare. Questi ultimi possono però contenere dei porti. Ciascun giocatore sceglie un colore e ottiene un certo numero di città, colonie e strade di quel colore, che dovrà usare nel corso della partita. Ogni giocatore parte con due colonie e due strade da poter sistemare su un esagono a scelta. Dopo aver preso queste decisioni, siete pronti per giocare!

Continua la lettura
56

Svolgimento della partita

Al proprio turno, ogni giocatore lancia i dadi e, a seconda del numero ottenuto, produce delle risorse. Ogni terreno ha infatti un token numerato associato. Quindi, se con i dadi si ottiene il numero 5, si produrrà la materia prima relativa al terreno con il numero 5. Tenete però presente che avrete questa risorsa solo se il numero ottenuto corrisponde ad un terreno su cui avete collocato la vostra colonia. Dopo questa azione obbligatoria, il giocatore può decidere di compiere un'altra azione, scegliendo tra commerciare o costruire. Commerciare significa che può scambiare le proprie risorse con quelle degli altri giocatori. Costruire significa invece che il giocatore può costruire colonie, strade o città (solo se ha le materie necessarie), oppure acquistare una carta sviluppo. Questo tipo di carte servono a ricevere dei bonus aggiuntivi, per esempio rubare le risorse degli altri giocatori muovendo la pedina del brigante. Le colonie valgono 1 punto vittoria, mentre le città 2. Vince chi ottiene per primo 10 punti vittoria.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' preferibile costruire le colonie su più esagoni diversi, per avere la possibilità di ottenere una grande varietà di materie prime

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare ai Coloni di Catan

I giochi da tavolo, pur essendo apparentemente soppiantati dai videogames, restano uno dei migliori passatempi per trascorrere piacevoli serate in compagnia di amici e parenti. Poco meno di un ventennio fa, la Germania ci ha regalato uno dei giochi più...
Giochi da tavolo

Come giocare a Palaces of Carrara

Come giocare a Palaces of Carrara? Palaces of Carrara è un gioco da tavolo. Come in ogni gioco da tavolo, c'è un numero minimo di giocatori e un numero massimo di giocatori. Nel gioco Palaces of Carrara il numero minimo di giocatori è due. Il numero...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sheriff of Nottingham

Sheriff of Nottingham è un gioco da tavolo che si ispira alla leggenda di Robin Hood, il ladro che rubava ai ricchi per dare ai poveri. In questo caso, però, protagonista non è il famoso arciere ma il suo più acerrimo antagonista, lo Sceriffo di Nottingham....
Giochi da tavolo

Come giocare a Escape: The Curse of the Temple

Escape: The Curse of the Temple è un gioco estremamente rapido e collettivo. Una partita a questo gioco da tavolo dura solamente 10 minuti, dato che il tempo è proprio uno dei 'nemici' che dovrete superare. La trama di base è immediata e ricalca uno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Pursuit of Happiness

The Pursuit of Happiness è un gioco di carte in cui si ripercorrono le tappe fondamentali della vita di una persona, quindi l'adolescenza, l'età adulta e la vecchiaia. Bisogna quindi gestire la vita scolastica e poi quella lavorativa, oltre che la vita...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Lord of the Ice Garden

The Lord of the Ice Garden è un gioco da tavolo ispirato ai racconti di Jaroslaw Grzedowicz, un bravo scrittore polacco che affronta i temi di fantascienza e fantasy. Il gioco è uscito l'anno scorso grazie all'editore Giochix e anche se in Italia non...
Giochi da tavolo

Come giocare a Game of Trains

Game of Trains, in italiano "Gioco di Treni", è costituito da un mazzo di ottantotto carte. Tali carte si distinguono in due tipi: carta locomotiva (ve ne sono quattro in tutto) e carta vagone (ogni carta vagone è caratterizzata da un numero, che va...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Catan - Il gioco

Il gioco da tavolo è da sempre molto diffuso nei paesi occidentali per via della sua capacità di creare momenti di aggregazione e di intrattenimento. Grazie all'esistenza di numerose categorie di giochi, ce n'è veramente per tutti i gusti! Dai giochi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.