Come giocare a Scartajolly

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questa guida verrà spiegato come giocare a Scartajolly in maniera completa. Scartajolly è un gioco di carte consigliato per partecipanti con età superiore agli 8 anni. Per giocare si utilizza un classico mazzo di carte da Ramino (104 carte + 4 jolly). Il numero di giocatori può andare da 2 a 6. L'obiettivo è chiudere la mano prima degli altri giocatori e accumulare più punti possibile. Il gioco può terminare quando un giocatore raggiunge un determinato punteggio (es. +20, +50, etc.) o dopo un dato limite di tempo.

27

Occorrente

  • un mazzo di carte da Ramino
  • carta e penna per segnare i punteggi
37

Preparazione del Gioco

A turno, un giocatore fa il mazzo distribuendo una carta per volta in senso antiorario partendo dal giocatore alla propria destra. Vanno distribuite 13 carte a testa e, una volta terminato, se ne posiziona una scoperta nella pila degli scarti. Il primo a giocare sarà il giocatore alla destra di colui che ha fatto il mazzo.

47

Il turno di un giocatore

Al proprio turno, il giocatore dovrà pescare una carta indifferentemente o dal mazzo (carta coperta) o dalla pila degli scarti (carta scoperta). In mano, il giocatore tiene le carte in modo che gli avversari non le vedano e cerca di comporre tris di semi diversi (es. 8 di fiori, 8 di quadri, 8 di picche) o scale dello stesso seme (es. 2, 3 e 4 di cuori) in modo da combinare tutte le carte che ha in mano. Valgono solo gruppi di almeno tre carte. Al termine del proprio turno, il giocatore scarta una carta nella pila degli scarti.

Continua la lettura
57

Chiusura della mano

Quando un giocatore, durante il suo turno, ha composto tris e scale con tutte le carte in mano, può mostrarle agli avversari mettendole sul campo di gioco e scartare (eventualmente) una o più carte per decretare la fine della mano. Si può chiudere in diversi modi con punteggi diversi: scartando una carta comune (chiusura da 1 punto); non scartando nessuna carta (chiusura da 2 punti); scartando 1 jolly (chiusura da 3 punti); scartando 2 jolly (chiusura da 6 punti); scartando 3 jolly (chiusura da 12 punti); scartando 4 jolly (chiusura da 24 punti). Una volta conclusa la mano, si calcolano i punteggi e, o si termina il gioco decretando il vincitore finale, oppure si gioca una nuova mano.

67

Punteggi

Al termine della mano, ad ogni giocatore che ha perso, vengono sottratti i punti della chiusura effettuata dal vincitore; mentre al vincitore vengono sommati i punti della propria chiusura moltiplicati per il numero di giocatori sconfitti, in modo tale che la somma dei punteggi di tutti i giocatori faccia sempre 0. Per esempio, se alla prima partita (tutti a 0) tra i giocatori Anna, Bruno e Carlo; Anna chiude scartando un jolly (chiusura da 3 punti): Bruno e Carlo andranno rispettivamente a -3 e -3 mentre Anna, la vincitrice, andrà a +6. I punteggi delle diverse mani si sommano via via durante il corso del gioco, andando a decretare chi avrà il punteggio più alto che sarà il vincitore finale.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • il gioco è più divertente se fatto in 3 e 4 giocatori

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Le regole del burraco

Il burraco è uno dei giochi di carte più diffusi e amati. Una volta memorizzate attentamente le regole, il gioco risulta fluido e divertente e si adatta perfettamente a momenti conviviali: chi non si è mai trovato nel bel mezzo di un torneo di burraco...
Giochi da tavolo

Come giocare a ramino

Durante l'estate è sempre complicato trovare passatempi durante le lunghe pause tra un bagno e l'altro. Certo ci sono i giochi da spiaggia, come il beach volley e il beach soccer. Tuttavia non tutti siamo nati per essere atleti o semplicemente preferiamo...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scala 40

La Scala 40 è un gioco di carte in cui si utilizzano due mazzi da 52 di carte francesi. Per intenderci, si parla delle carte con i numeri dall'uno al dieci, con le 3 figure Jack, Donna e Re e i due jolly. Durante il gioco, lo scopo è quello di formare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a UNO

Uno è un gioco di carte che vede i suoi albori negli Stati Uniti, seppur la sua originalità sia incerta in quanto esistono diversi giochi piuttosto antichi che si basano su meccanismi molto simili. Uno è stato creato da Merle Robbins nel 1971. I giocatori...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Mambassa

Mambassa è un gioco di carte che deriva il suo nome dal detto "fare man bassa". Viste le regole del gioco, è probabile che questi sia ispirato ai più famosi Trentuno e Pentragola. Manbassa è molto giocato nel litorale marchigiano. In particolare è...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Burraco

Il Burraco è un gioco di carte nato in Italia durante gli anni Quaranta. Vengono usati due mazzi di carte francesi, Jolly inclusi, e vi partecipano solitamente due o quattro giocatori, in quest'ultimo caso vengono divisi in squadre, ma esistono anche...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Pinnacolo

Pinnacolo è un gioco di carte diffusosi negli anni '30 in Italia, prima della Grande Guerra. Il nome del gioco viene dall'inglese "pinochle" e si riferisce alla carta del due di picche. Per giocare una partita servono due mazzi di carte da poker e almeno...
Giochi da tavolo

I 5 giochi di carte da insegnare ai tuoi figli

In un'era governata dalla TV, dal PC e da videogiochi che permettono all'utente di calarsi in una realtà sempre più interattiva, è facile perdere di vista il fascino dell'interazione sociale e dei tradizionali giochi che garantiscono divertimento gratuito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.