Come giocare a sbarazzino

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sbarazzino è un gioco di carte molto simile alla classica scopa, che presenta però una divertente variante riguardante gli assi in gioco. Chi infatti non si è mai divertito a giocare a scopa sulla spiaggia o al bar, o semplicemente in casa quando il brutto tempo non permetteva di uscire? Sicuramente nessuno, anche perché il gioco della scopa riscuote tanto successo specialmente nell'Italia meridionale, dove sia maschi che femmine sono assidui giocatori. Addirittura il gioco che consiste nel fare punti prendendo carte uguali che si possono sovrapporre a sviluppato anche, in diversi giovani, un senso statistico che hanno poi riscontrato a scuola e all'università. Sapersi ricordare le carte uscite e di conseguenza le possibilità di presa è infatti un ottimo biglietto da visita non solo nella vittoria nel gioco di carte ma anche alle superiori nel campo della ragioneria. Vediamo quindi come giocare a sbarazzino.

24

Fare punti prendendo carte uguali

La prima cosa da sapere quando si gioca a scopa, oppure a sbarazzino, è che si possono prendere le carte uguali facendo punti. In pratica gli otto prendono gli otto, i dieci i dieci e così via. Chi avrà più carte prese prenderà un punto. Un discorso particolare va fatto poi per le carte di denara e per il sette di denara che danno dei punti supplementari. Il solo sette di denara preso fa infatti conquistare un punto, e 6 corte di denara prese su 10 ne fanno collezionare un altro. Attenzioen quindi alle carte di denara che possono rivelarsi una fabbrica di punti.

34

Fare punti con scope e primiera

Un discorso particolare va fatto per le scope e la primiera. La scopa consiste nel prendere con un presa tutte le carte sul tavolo. Questo accade quando le carte possono, se sommate assieme, raggiungere un punteggio inferiore al 10, in modo da poter essere prese tutte con una sola carta. Per quanto riguarda la primiera si devono invece tenere d'occhio i sei e soprattutto i sette, essenziali per realizzare questo ulteriore punto.

Continua la lettura
44

Fare punti grazie agli assi

Fino a ora le regole spiegate non sono differenti dalla classica scopa, la differenza tra scopa e sbarazzino si evidenzia infatti sul ruolo dei vari assi. La carta più importante del gioco è infatti l'asso, che permette di togliere tutte le carte che ci sono sul tavolo e di realizzare anche una scopa. In pratica se sul tappeto di gioco ci sono 4 carte e il giocatore di turno ha un asso in mano può prendere tutte e 4 le carte e totalizzare un punto. Se c'è in circolazione sul tavolo che il sette di denara in pratica si realizza con una carta sola ben due punti. Cosa tutt'altro che trascurabile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

PC

Come giocare a scopa

Chi conosce le carte napoletane sicuramente ha giocato almeno una volta nella vita a scopa. Quando si è in compagnia di amici è divertente organizzare una bella partita. Se si ha il desiderio di cominciare a giocare a scopa e non si ricorda come si...
Giochi da tavolo

Come giocare allo scopone scientifico

Lo Scopone scientifico è un gioco di carte, variante della celebre Scopa. Le regole prevedono che a sfidarsi siano due coppie di giocatori. La differenza sostanziale è la distribuzione delle 40 carte: esse non sono infatti ricevute "a tre a tre" dai...
PC

Come si gioca lo scopone a due giocatori

Tra i giochi più antichi ma sempre di moda e molto amati da adulti e piccini, si annoverano i giochi con le carte. Alcuni esempi di questi giochi sono: il gioco della briscola, il tresette, la scopa e una sua particolare variante, lo scopone scientifico....
Giochi da tavolo

I 5 giochi di carte da insegnare ai tuoi figli

In un'era governata dalla TV, dal PC e da videogiochi che permettono all'utente di calarsi in una realtà sempre più interattiva, è facile perdere di vista il fascino dell'interazione sociale e dei tradizionali giochi che garantiscono divertimento gratuito...
Giochi da tavolo

I 5 giochi migliori con le carte napoletane

Che sia una serata in famiglia o con gli amici, un pomeriggio sotto l'ombrellone o una riunione nel periodo natalizio, un passatempo da fare durante lunghi viaggi in treno, le carte napoletane fanno sempre una gran compagnia e creano subito l'atmosfera...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a scopa

La scopa è il gioco italiano da tavolino più comune e anche uno dei più amati per la semplicità delle sue regole. Esso si basa su delle regole matematiche elementari, quindi il primo trucco per giocare a scopa, mantenendo un margine alto di vittorie,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scopa

Ci sono giochi classici, cosiddetti popolari e prettamente italiani, che non passano mai di moda e sono sempre molto amati da gente di tutte le età anche se spesso colleghiamo questo gioco alle persone anziane per via della semplicità di regole! Infatti...
Giochi da tavolo

I 5 giochi di carte da insegnare ai bambini

I giochi di carte hanno un'origine molto antica. Pare, infatti, che alcuni storici leghino la nascita delle carte da gioco a quelle della cartamoneta e sostengano che si siano diffuse a partire dal continente asiatico. Queste prime, rudimentali, carte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.