Come giocare a Race for the Galaxy

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Chi ama le avventure nello spazio ed i giochi da tavolo non può fare a meno di provare Race for the Galaxy. Questo fantastico gioco è ambientato in un futuro neanche tanto lontano, dove è stata avviata una vera e propria colonizzazione dello spazio. Pianeti da colonizzare e innovazioni tecnologiche: su questo si basa fondamentalmente il gioco. Le regole sono abbastanza semplici e la partita non ha una durata eccessiva. Per questo non vi resta che raggiungere il numero minimo di giocatori ed organizzare la sfida spaziale. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come giocare a Race for the Galaxy.

25

Occorrente

  • Race for the Galaxy; da 2 a 4 giocatori.
35

Il regolamento del gioco

Race for the Galaxy ha un regolamento piuttosto semplice ed immediato. Il gioco è fondamentalmente costituito da un mazzo di carte, che rappresentano le navicelle, i pianeti e possono anche essere utilizzate come moneta di scambio. Ogni giocatore deve possedere un mazzo da 7 carte azione. I giocatori non potranno mai interagire tra di loro, dunque non è affatto possibile attaccare il nemico. Ognuno deve pensare alla propria conquista, a prescindere dagli altri. Proprio come in una gara, bisogna totalizzare più punti possibile.

45

Le fasi del gioco

Ad ogni inizio turno, il giocatore una carta azione tra le 7 disponibili. La carta determina la fase specifica, con le conseguenti azioni. Le fasi sono 5 in totale: sviluppo, insediamento, esplorazione, produzione e consumo. Quando il giocatore termina il proprio turno, deve scartare le carte in eccesso e passare la mano al giocatore successivo. Nella fase di esplorazione, tutti i giocatori pescano delle carte e ne tengono una a scelta. Nella fase di sviluppo, è possibile utilizzare una carta tecnologica per avere delle implementazioni. Nella fase di insediamento, si gioca una carta moneta che conferisce delle abilità. Attraverso questa carta è possibile conquistare dei pianeti. La fase di consumo permette di spendere un bene da parte di un altro pianeta, mentre la fase di produzione fa in modo che il pianeta produca un bene.

Continua la lettura
55

La vittoria finale

Le combinazioni all'interno del gioco sono davvero tantissime. Certo molto fa la fortuna, dato che le carte che si pescano hanno il potere fondamentale di portare un giocatore alla vittoria. In ogni caso il giocatore deve essere abbastanza sveglio da poter fare dei calcoli di probabilità veloci per spendere al meglio le proprie carte. Alla fine del gioco, si fa il conto dei punteggi che i vari giocatori hanno accumulato durante la partita. Il giocatore con il punteggio più alto vince.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Race to the North Pole

I giochi da tavolo rappresentano al giorno d'oggi uno dei passatempi preferiti al mondo. Sono ormai tantissime infatti le persone appassionate a questa tipologia di gioco che continua ad essere molto diffuso nonostante lo sviluppo continuo dei dispositivi...
Giochi da tavolo

Come giocare a For Sale

Il gioco da tavolo For Sale è un gioco ideato dall'autore tedesco Stefan Dorra. Dall'inglese "for sale" significa "in vendita": il gioco deve il suo nome al fatto che il regolamento consiste proprio nell'acquistare case all'asta e poi rivenderle, con...
Giochi da tavolo

Come giocare a Escape: The Curse of the Temple

Escape: The Curse of the Temple è un gioco estremamente rapido e collettivo. Una partita a questo gioco da tavolo dura solamente 10 minuti, dato che il tempo è proprio uno dei 'nemici' che dovrete superare. La trama di base è immediata e ricalca uno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Lord of the Ice Garden

The Lord of the Ice Garden è un gioco da tavolo ispirato ai racconti di Jaroslaw Grzedowicz, un bravo scrittore polacco che affronta i temi di fantascienza e fantasy. Il gioco è uscito l'anno scorso grazie all'editore Giochix e anche se in Italia non...
Giochi da tavolo

Come giocare a Battle for Stalingrad

I giochi da tavolo avvincenti sono davvero pochi, specialmente data la concorrenza spietata dei videogame. Ma se amate cimentarvi in delle sfide con i vostri amici dal vivo, non potete fare a meno di valutare un gioco appassionante come Battle for Stalingrad....
Giochi da tavolo

Come giocare a Rubik's Race

Negli anni ottanta, spopolava tra i ragazzi un gioco rompicapo molto avvincente, chiamato il "cubo di Rubik". Come dice la parola stessa è un cubo fatto interamente di quadratini colorati che se girati tra loro danno una combinazione di colori uguali....
Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Betrayal At The House On The Hill

Betrayal At The House On The Hill significa letteralmente "Tradimento nella casa sulla collina". Il gioco consiste nell'esplorazione di una casa stregata di tre piani posta in cima ad una collina. I personaggi/giocatori sono studenti, professori o semplici...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.