Come giocare a Plateau

tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Plateau è un gioco da tavolo di tipo strategico, inventato e auto-pubblicato da Jim Albea nel 1986 e pensato per due giocatori. Il tempo di preparazione è inferiore ai cinque minuti e prevede pochi semplici passi, mentre una partita dura in media trenta minuti. Per poter vincere sono necessarie abilità tattiche e strategiche, oltre ad una certa propensione al bluff, che riducono al minimo il fattore fortuna. Vediamo quindi come giocare a Plateau in pochi semplici passi.

29

Occorrente

  • Una tavola quadrata
  • Dodici dischi a colori
  • Due persone
39

Le origini e la struttura del gioco

In origine il gioco fu chiamato Pinnacle, ma per omonimia con un altro gioco da tavolo precedente fu scelto, intorno al 1989, il nome Plateau. Diffuso alle convention di Science Fiction, ha avuto un'ampia diffusione nel settore almeno fino alla fine degli anni Novanta. La struttura di Plateau richiama alla lontana il gioco degli scacchi. Esistono due modi per vincere: costruire una pila di sei pezzi sul tavolo, oppure catturare sei pezzi dell'avversario. Ogni giocatore ha a disposizione dodici dischi a colori e l'apertura è molto semplice: il nero muove per primo, raccogliendo due dei suoi pezzi e mettendoli in una pila sul perimetro del tavolo. Il bianco fa lo stesso su un altro spazio perimetrale. Il gioco prosegue secondo questa alternanza.

49

La tipologia delle mosse

Il giocatore può scegliere tra tre tipologie di mosse. Primo: aggiungere un nuovo pezzo alla partita. Secondo: spostare una pila già presente sul tavolo. Terzo: scambiare i pezzi catturati. Il primo tipo di mossa è il più frequente. Il pezzo che viene aggiunto può essere collocato ovunque, a patto che non danneggi direttamente un pezzo avversario. Per esempio, si può porre il pezzo in ogni spazio vuoto o in cima a qualunque altro pezzo proprio.

Continua la lettura
59

La direzione e la distanza dei movimenti

La direzione in cui si muovono i pezzi è determinata dal colore presente sulla parte superiore del pezzo. Alcuni hanno marcatori diversi sui due lati: questi pezzi possono essere spostati all'inizio di una mossa, cambiando la direzione in cui possono viaggiare. I pezzi blu si muovono diagonalmente; i pezzi rossi si muovono ortogonalmente; i pezzi bianchi si muovono in entrambi i modi; i pezzi arancioni si spostano di uno spazio diritto e di uno spazio in diagonale. Una pila si muove in linea retta di un numero di spazi pari al numero di pezzi che la compongono. Quando si sposta, una pila può raccogliere o abbandonare pezzi dal fondo.

69

La tipologia e la cattura dei pezzi

Tra i dodici dischi colorati appartenenti ad ogni giocatore, si distinguono sette tipologie. Quattro muti, cioè senza colore (1); due blu (2); due rossi (3); uno blu e muto (4); uno rosso e muto (5); uno arancione e muto (twister, 6); uno rosso e blu (asso, 7). Nello scambio dei prigionieri, descritto più avanti, essi valgono rispettivamente: un punto (1); quattro punti (2); cinque punti (3); otto punti (4); dieci punti (5); quindici punti (6); ventuno punti (7). La cattura avviene seguendo queste regole: i colori diversi si bloccano a vicenda; per ottenere la cattura bisogna porre su una pila avversaria tanti pezzi quanti se ne vogliono catturare. I pezzi catturati diventano prigionieri e sono rimossi dal tavolo.

79

Lo scambio dei prigionieri

Durante il proprio turno, un giocatore può anche scegliere di dedicarsi soltanto allo scambio dei prigionieri. I detenuti vengono scambiati utilizzando il loro valore in punti. Dal momento che i pezzi vanno da un valore di uno a quello di ventuno, di solito sono disponibili diverse combinazioni e opzioni per i giocatori. Il giocatore che inizia lo scambio seleziona i pezzi che desidera; l'avversario ha quattro opzioni. Primo: scambiare un valore uguale di pezzi. Secondo: scambiare con un valore maggiore. Terzo: assegnare un valore inferiore. Quarto: rifiutare lo scambio.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima che il gioco inizi, i giocatori devono organizzarsi in modo tale che i pezzi non ancora giocati non siano visibili all'avversario.
  • Durante la partita, può essere utile costringere l'avversario a perdere il proprio turno, impedendogli i futuri movimenti. Inoltre, se la situazione non è a vostro favore, il gioco prevede di chiedere la chiusura in pareggio, a patto però che l'avversario accetti.
  • Per chi vuole esplorare altri aspetti di Plateau, dal 1990 il gioco è presente anche in una versione online. Dal 1997, inoltre, esiste un'applicazione che facilita il gioco via mail.
  • Con un po' di tempo libero, è possibile creare da sé lo spazio di gioco con i relativi pezzi, provando anche a creare alcune variazioni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Tris

Tra i giochi da tavolo più comuni e divertenti spicca senza ombra di dubbio il tris, un gioco semplice e simpatico che è possibile praticare in qualsiasi posto e circostanza, data la sua versatilità e semplicità. Il gioco del tris presenta tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.