Come giocare a Pinguin Pescatore

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Pinguin Pescatore è un gioco da tavolo di facile comprensione e altrettanto facile messa in atto. Adatto a tutti, grandi e piccini, proprio grazie alla sua immediatezza di rapidità, è la versione italiana di "Hey that's my fish!". Ne esiste anche una versione videogioco, disponibile sia per cellulare che per pc, ispirata direttamente alla versione cartacea da tavolo. Il gioco da tavolo Pinguin Pescatore rientra in quella categoria di giochi normalmente utilizzati per completare una serata di gioco più complessa ed impegnativa, così da rilassare i giocatori e conferire spensieratezza alla serata. Vediamo quindi come giocare a Pinguin Pescatore.

24

Componenti del gioco

Il gioco è simpatico e rapido, divertente, adatto a tutta la famiglia e ancor più ai bambini (per quanto non sia adatto a bambini di età inferiore ai 3 anni). Si compone di una grande scatola da gioco, forse un po' troppo grande per i piccoli componenti che contiene. Ogni gioco è fornito di ben 16 pinguini e un certo numero di tessere di gioco, che rappresentano i blocchi di ghiaccio su cui correre e scappare. Le tessere che rappresentano il ghiaccio sono molto piccole e per un bambino sarà forse difficile maneggiarle senza spostare tutte le altre componenti del gioco.
I giocatori possono essere da 2 a 4. Ogni partita dura circa 20 minuti. Ogni pinguino è affamato ed è avversario degli altri, inoltre il tabellone si rimpicciolisce di continuo!

34

Dinamiche del gioco

I giocatori impersonificano dei pinguini che devono afferrare e portar via quanto più pesce possibile prima che il ghiaccio su cui stato pericolosamente correndo si sciolga del tutto! Forza, non c'è un minuto da perdere! Il rischio è quello di rimanere bloccati su un blocco di ghiaccio che isoli il pinguino da tutto il resto e, a quel punto, il povero animale è sconfitto! Gli altri giocatori nonchè avversari saranno scaltri nell'accaparrarsi più pesce possibile per papparselo tutto, tu riuscirai ad essere più veloce e spietato di loro?

Continua la lettura
44

Conclusioni sul gioco

Apparentemente semplice e da affrontare con leggerezza, questo gioco in realtà svela dei lati strategici molto interessanti. È un gioco di tutti contro tutti, dove i pinguini affamati devono cercare di sopravvivere e di farlo in fretta! Non c'è, decisamente, collaborazione tra le parti. Vince chi riesce a non rimanere isolato sul ghiaccio e a conquistare la maggior quantità di cibo. Del resto, la struttura concettuale è realmente semplice e facilmente comprensibile. Dietro quindi una facciata di gioco d'infanzia si nasconde un gioco strategico che ha delle punte d'interesse non indifferenti. Provare per credere!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Tris

Tra i giochi da tavolo più comuni e divertenti spicca senza ombra di dubbio il tris, un gioco semplice e simpatico che è possibile praticare in qualsiasi posto e circostanza, data la sua versatilità e semplicità. Il gioco del tris presenta tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.