Come giocare a Pachisi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Pachisi è un gioco da tavolo di origini indiane, che si gioca su un tavoliere a forma di croce. Nella sua versione originale, il giocatore deve lanciare dei piccoli pezzi a forma di conchiglia sulla tavola di gioco, per determinare di quante caselle potersi muovere, ma attualmente si usano i classici dadi e le pedine circolari. Pachisi significa "venticinque", ed è proprio questo il punteggio massimo che un giocatore può ottenere. Si può partecipare solo con quattro giocatori, in squadre formate da due persone. Siete curiosi di scoprire come giocare a Pachisi? Leggete questa guida e sarete pronti anche voi a lanciarvi in un'avvincente sfida!

26

Occorrente

  • Gioco da tavolo "Pachisi"
  • 4 giocatori
36

Movimento delle pedine

I giocatori della stessa squadra si siedono uno di fronte all'altro e prendono i pezzi che hanno lo stesso colore della colonna della croce che punta verso di loro. Le pedine gialle e viola gareggiano contro quelle rosse e verdi. Dunque, bisogna posizionare le proprie pedine al centro del tavoliere. Il primo giocatore lancia il dado e muove i suoi pezzi dal centro della croce lungo la colonna più vicina a lui. Se viene lanciato uno dei numeri speciali "grazia", cioè 25 punti, 10 punti o 6 punti, al giocatore è concesso un altro turno e può muovere un secondo pezzo dal centro. Le pedine possono spostarsi avanti o indietro. Solo al primo lancio gli sfidanti possono muovere un pezzo dal centro, ma nei turni successivi possono farlo solo se ottengono una "grazia". Inoltre, i giocatori possono anche decidere di saltare il proprio turno, se ritengono che la loro posizione attuale sia più sicura.

46

Cattura delle pedine

È possibile rimandare le pedine avversarie al punto di partenza. Per farlo, è necessario giungere sulla casella occupata dalla pedina in questione e catturarla. In questo modo, potrete rispedirla indietro. Potrete inoltre ottenere un turno aggiuntivo e, al contempo, mettere in difficoltà il vostro avversario, che dovrà ripercorrere tutta la strada fatta fino a quel momento! Inoltre, ricordate che il giocatore a questo punto potrà muovere la sua pedina dal centro solo ottenendo una grazia.

Continua la lettura
56

Scopo del gioco

Per poter vincere la partita, le squadre devono percorrere tutto il bordo del tavoliere con le proprie pedine, partendo dal centro e ritornando infine alla posizione iniziale. Quindi, entrambi i giocatori della squadra devono ritornare al centro dopo aver compiuto il giro; se torna uno solo dei due, la partita non è ancora vinta. In alcuni casi, però, è opportuno tornare sui propri passi e aiutare il proprio partner rimasto indietro, piuttosto che procedere verso il centro. Una volta raggiunto il centro, girate la pedina di lato, per mostrare che ha completato il giro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una volta completato il giro, per ritornare alla casella iniziale più facilmente e senza rischiare intoppi durante il percorso, aspettate di ottenere una grazia di 25, che vi porterà automaticamente al centro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.