Come giocare a No Retreat: The Italian Front

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Seguendo il successo della serie di giochi intitolata No retreat, il game designer Carl Paradis ha realizzato il quarto capitolo di questa saga, ossia No Retreat: The Italian Front. Il gioco è ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale e presenta tre scenari di gioco diversi: Operazione Husky, che indica lo sbarco degli Alleati in Sicilia; Operazione Diadem, in cui stavolta gli Alleati sbarcano ad Anzio; Gothic Line, in cui gli Alleati tentano di sfondare la linea difensiva degli avversari tedeschi, che attraversa gli Appennini. Chi vincerà la guerra? Il fronte degli Alleati o il fronte tedesco? Potete scoprirlo solo giocando! Vediamo dunque come giocare a No Retreat: The Italian Front!

26

Occorrente

  • Gioco da tavolo "No Retreat: The Italian Front"
  • 2 giocatori
36

Contenuto della scatola

Nella scatola troverete tre mappe, che costituiscono i tre diversi scenari e vanno usate singolarmente, oppure possono essere combinate per creare lo scenario Campagna. Ci saranno inoltre le pedine, che rappresentano le unità militari, le unità difensive, i gruppi di sostegno, gli insediamenti tedeschi, ecc. Ci sarà poi un mazzo di carte, che indica i vari generali che hanno partecipato alla Campagna militare italiana. Oltre a questo, anche un altro mazzo di carte, che serve per attivare degli effetti, come per esempio far accadere degli Eventi, ottenere l'aiuto di altre truppe, e così via. Infine, un dado a sei facce e dei segnalini a forma esagonale.

46

Preparazione

Innanzitutto, i giocatori devono scegliere su quale scenario giocare la partita. Una volta che è stato scelto lo scenario, si prende la mappa corrispondente e si collocano tutti gli elementi necessari richiesti dallo scenario, per esempio i segnalini che indicano il cambio di turno o i punti vita. Si posizionano poi le unità richieste. A questo punto, ciascun giocatore prende una carta Generale e determinate carte Evento. Su ogni carta sono indicate le condizioni che indicano quando può essere usata. Adesso che la preparazione è conclusa, potete iniziare la partita!

Continua la lettura
56

Svolgimento del gioco

Ogni turno è composto da diverse fasi: fase di Verifica Dati, fase di Preparazione Operativa, fase di Azione. Nella fase di Verifica Dati, si attivano alcuni Eventi. Nella fase seguente, i giocatori scartano le carte della mano tranne due, per poi prenderne altre quattro dal mazzo. Se si hanno dei Punti Riserva, possono essere utilizzati per poter prendere più carte. In questa fase, possono essere usate delle carte Evento che permettono di creare linee difensive o di giocare più volte nello stesso turno la fase di Azione. Si possono anche compiere altre azioni di supporto, come risanare delle truppe ferite o mandarne altre in Riserva. Nella fase di Azione, gli Alleati agiscono per primi. Si possono muovere delle pedine, attaccare gli avversari o ottenere rinforzi provenienti dalla Riserva. Il danno provocato agli avversari dipende dal lancio del dado. Vince chi ottiene più punti vittoria, al termine dello scenario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nelle prime partite è meglio iniziare con lo scenario "Operazione Husky", poiché è più rapido e permette di capire bene le meccaniche di gioco

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Dead Men Tell No Tales

Dead Men Tell No Tales, creato da Kane Klenko e distribuito in Italia da Ghenos Games, è un gioco di tipo cooperativo in cui i partecipanti devono collaborare per raggiungere la vittoria. Appunto, in Dead Men Tell No Tales voi e i vostri amici dovrete...
Giochi da tavolo

Come giocare a Escape: The Curse of the Temple

Escape: The Curse of the Temple è un gioco estremamente rapido e collettivo. Una partita a questo gioco da tavolo dura solamente 10 minuti, dato che il tempo è proprio uno dei 'nemici' che dovrete superare. La trama di base è immediata e ricalca uno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Lord of the Ice Garden

The Lord of the Ice Garden è un gioco da tavolo ispirato ai racconti di Jaroslaw Grzedowicz, un bravo scrittore polacco che affronta i temi di fantascienza e fantasy. Il gioco è uscito l'anno scorso grazie all'editore Giochix e anche se in Italia non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a No Thanks!

"No Thanks!" è un gioco di carte astratto molto divertente e semplice, basato su una sola ma efficace meccanica di gioco. Il regolamento infatti è tra i più semplici mai inventati e ciò rende il gioco gradevole pressoché a ogni genere di persona,...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Betrayal At The House On The Hill

Betrayal At The House On The Hill significa letteralmente "Tradimento nella casa sulla collina". Il gioco consiste nell'esplorazione di una casa stregata di tre piani posta in cima ad una collina. I personaggi/giocatori sono studenti, professori o semplici...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a The Castle of the Devil

The Castle of the Devil (Il Castello del Diavolo nella traduzione italiana) è un gioco di società da 4 a 8 giocatori. In questa guida spiegheremo le regole essenziali e tutto ciò che bisogna sapere per iniziare a giocare. L'idea di base prevede lo...
Giochi da tavolo

Come giocare a The End of the World - Zombie Apocalypse

The End of the World è un gioco di ruolo ambientato in un periodo post-apocalittico. L'umanità è costretta a combattere se vuole sopravvivere in un mondo diverso, spaventoso e irriconoscibile. The End of the World prevede quattro ambientazioni diverse...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.