Come giocare a No Retreat

Tramite: O2O 09/07/2018
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

"No Retreat: Italian front 1943-45" è un wargame, ovvero un gioco di guerra, ambientato, come suggerisce il nome, sul fronte italiano durante la Seconda Guerra Mondiale, andando a rappresentare in particolar modo le azioni militari verificatesi tra il 1943 e il 1945. La simulazione di gioco comincia nel luglio del 1943 con lo sbarco dell'esercito alleato in Sicilia. Per una serie di peripezie storiche, come sappiamo, si creerà una forte rivalità tra due diversi schieramenti militari, ovvero i già citati Alleati e l'esercito dell'Asse: essi sono i due protagonisti del gioco.Essendo due gli schieramenti, due saranno anche i giocatori o eventualmente le squadre. Essendo il gioco molto complesso, non è adatto a tutta la famiglia, ma è sicuramente molto avvincente per gli amanti del genere. Vediamo insieme come giocare a No Retreat.

24

Contenuto della scatola

La scatola di No Retreat contiene ben due libretti: uno che ci parla del contesto storico-militare e un'altro, di ben quaranta pagine, che ci illustra il regolamento di gioco. Le unità militari presenti nella scatola sono rappresentate dalle pedine alte circa 20 mm, mentre le unità statiche, ovvero le difese costiere, i gruppi operativi di sostegno, i bunker tedeschi (e così via) sono quelle di forma circolare o esagonale, in base a ciò che devono andare a rappresentare. Infine, nella scatola di gioco troviamo tre mappe: esse saranno usate singolarmente per gli scenari più brevi, o montate insieme per dar vita alla modalità Campagna, più lunga e impegnativa.

34

Cuore del gioco

Ogni turno, eccezion fatta per la prima mano, inizia con la fase di "Verifica Dati", durante la quale si sposta in avanti di uno o più spazi il segnalino, si applicano gli eventuali effetti degli "Eventi" riportati sul tabellone. A questo punto, si verifica se vi sono le condizioni di vittoria in base alla situazione sul campo di guerra, confrontandola con le condizioni di gioco da regolamento.
Poi si passa alla fase di "Preparazione": il giocatore scarta delle carte per rimanere con solo due di esse in mano e ripescarle successivamente, fino a un massimo di sei. Le carte più forti che possono essere pescate sono chiamate "Grandi Offensive". Inoltre, in base a quanto indicato sul tabellone, i giocatori possono ricevere marcatori di supporto per i combattimenti, come stock per gli Alleati, e andare così a rinforzare il proprio esercito.

Continua la lettura
44

Calcolo del punteggio

Le due armate, quella degli Alleati e quella dell'Asse, dispongono di due tabelle differenti, alle quali sono assegnati dei Punti Forza specifici. Entrambe, in altre parole, possono arrivare a subire danni diversi, in termini di Punti Forza, anche a parità di attacco ricevuto, proprio perché a cambiare sono le condizioni e la struttura dei due eserciti. Il lancio del dado permette di calcolare parzialmente il danno da infliggere: sarà infatti necessario un confronto con la colonna opportuna dei punti forza, incrociando i risultati ottenuti e risalendo all'esito dello scontro. Vince chi resta in gara col maggior numero di Punti Forza.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a No Thanks!

"No Thanks!" è un gioco di carte astratto molto divertente e semplice, basato su una sola ma efficace meccanica di gioco. Il regolamento infatti è tra i più semplici mai inventati e ciò rende il gioco gradevole pressoché a ogni genere di persona,...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
Giochi da tavolo

Tecniche per giocare a Scala quaranta

Centotto carte. Quattro semi. Un vincitore.Sicuramente è uno dei giochi più conosciuti dagli italiani, Scala Quaranta è: bravura, intuito, memoria, furbizia e perché no, una buona dose di fortuna.Il 90% dei nostri compaesani, come me, ha imparato...
Giochi da tavolo

Come giocare a Semenza

Semenza o Bohnanza, che dir si voglia, è un gioco semplice e divertente per tutti. È anche accattivante e simpatico, oltre ad essere molto coinvolgente, tanto che può capitare di ritrovarsi a discutere per qualche fagiolo. Ha un breve regolamento...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Indovina Chi

Indovina Chi è quasi sicuramente uno dei giochi da tavolo più belli ed entusiasmanti presente dagli anni ’80 ad oggi. Chi di voi può confermare di non aver mai fatto almeno una partita? Molto probabilmente nessuno. Lo svolgimento di Indovina Chi?...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...