Come giocare a Misantropia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Misantropia è uno dei tanti giochi da tavolo con le carte creato e pubblicato in Italia. La parola "misantropia" deriva dal greco, e significa, letteralmente, "odio per il genere umano". In effetti, il gioco consiste in una giornata-tipo di un lavoratore a cui capiteranno una serie di eventi più o meno sfortunati. Per capire come giocare a Misantropia bisogna anche immedesimarsi nel proprio ruolo. L'obiettivo è cercare di passare le giornate lavorative il più serenamente possibile, pescando meno segnalini Misantropia possibili.

26

Occorrente

  • Due o più giocatori
  • Quattro mazzi di carte
  • Tabellone di gioco
  • Segnalini Misantropia
  • Una plancia plastificata
  • Dieci mini-plancette
  • Un pennarello
  • Una pezza per cancellare gli scritti del pennarello
36

Cosa serve

Per giocare a Misantropia, servono come minimo due giocatori, possibilmente maggiorenni per comprendere appieno il senso del gioco. Servono anche quattro mazzi, di cui tre che rappresentano la mattina, il pomeriggio e la sera di ogni giornata lavorativa, il quarto che contiene le carte Psicosi e fobie. Il gioco contiene anche un tabellone strutturato come un calendario, su cui è possibile scrivere sopra. Una partita può durare anche un'ora. I giocatori iniziano con dieci punti pazienza.

46

Regole del gioco

Il gioco si suddivide in turni in cui i giocatori devono agire. Ogni giorno del calendario corrisponde a una sorta di "match", e scorrerà solo quando i giocatori avranno finito il proprio turno. Al primo turno, un giocatore sceglie il tipo lavoro che il proprio personaggio vuole fare. Ogni lavoro fornisce un favore più una quantità di fobie che possono renderne problematico lo svolgimento. I turni si articolano in tre fasi giornaliere con differenti orari, ognuna avente un bonus e un malus: questi orari hanno un costo in punti pazienza. In ordine, i giocatori pescano una carta in base all'orario della giornata scelto. Quando un giocatore non ha più punti pazienza, pesca la stessa quantità di punti Misantropia. Per ogni due punti Misantropia, si pesca una carta Psicosi e fobie. Ogni volta che un giocatore con una o più fobie fronteggia situazioni che stimolano le sue fobie, pesca un segnalino Misantropia.

Continua la lettura
56

Come prosegue il gioco

Alla fine di ogni giorno, c'è una fase di trattative in cui i giocatori possono stringere patti o favori al di fuori del gioco oppure scambiarsi i lavori od oggetti che possiedono. I giocatori che possiedono una fobia che impedisce loro di lavorare devono cercare di liberarsene. Se non ci riescono, devono pescare altri segnalini Misantropia. Quando la giornata attuale finisce, i giocatori ri-giocano quella successiva con dieci punti pazienza. Il gioco può andare avanti fino a che non lo decide il gamemaster.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.