Come Giocare A Massino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quasi sicuramente, avrete sentito parlare di un gioco praticato con le carte: il massino. È un tipo di gioco diffuso solo nell'Italia settentrionale caratterizzato dai suoi tratti in comune col tresette. Ci sono però dei tratti differenti da cui si discosta dal tresette, come le diverse regole. In questa semplice guida vi enunceremo e spiegheremo nel particolare come Giocare A Massino e le sue regole.

27

Occorrente

  • Carte napoletane
37

Quando parliamo del gioco Massino, una delle prime cose che dovrete conoscere per iniziare a giocare è che si tratta di un gioco composto da un numero di giocatori pari a quattro. Nonostante il numero di giocatori risulti di quattro, nel gioco del massino la competizione avviene tra tre giocatori contro uno. Per quanto riguarda invece il mazzo di carte, dovrete utilizzare quelle Piacentine o in alternativa le Napoletane qua quaranta carte, dal quale conteggio dovrete però escludere la carta del numero 4 di ogni seme. Un'altra degli aspetti da considerare, è che il gioco del massino è organizzato su una posta, che viene decisa all'inizio del gioco da tutti partecipanti.

47

La distribuzione del mazzo deve essere effettuata dal mazziere, che ha l'obbligo di fornire otto carte a testa (quattro alla volta ed in senso antiorario), riponendo le ultime quattro (coperte) al centro del tavolo da gioco: quest'ultime rappresentano appunto il cosiddetto massino. Le smazzate successive, invece, vengono distribuite dal giocatore a destra del precedente mazziere.

Continua la lettura
57

La gerarchia delle carte è quella che caratterizza il "Tressette" e, quindi, la carta più alta è il "3", poi il "2", l'asso, le figure (partendo dal "10"), il "7", il "6" e il "5". Prima di cominciare a giocare, dovrete procedere alla licitazione, che viene iniziata dal giocatore a destra del mazziere. Esistono tre chiamate: il "Passo", con cui lasciate la facoltà di chiamata al partecipante che sta alla vostra destra e vi escludete dalla licitazione; il "Vado su", con cui dichiarate la volontà di giocare contro gli altri tre, mediante l'ausilio delle carte del pozzo; il "Solo", con cui siete costretti a sfidare i vostri tre concorrenti senza l'aiuto delle carte del pozzo.

67

La licitazione viene vinta qualora gli altri giocatori passano. Il "Vado su" può essere rilanciato da un qualunque concorrente non passato solamente se qualcuno dichiara il "Solo": quest'ultima chiamata potrebbe essere espressa anche immediatamente, diventando conseguentemente definitiva, ma non può essere assolutamente rilanciata. Adesso, nel passaggio successivo, vi spiegherò come si gioca effettivamente a "Massino".

77

Il giocatore che dichiara "Vado su" prende le quattro carte sul tavolo, disponendo in tale maniera di dodici carte, scartandone quattro e riponendole tra le sue prese. Chi dichiara "Solo", invece, non ha la disponibilità del massino, che verrà preso da colui che fa l'ultima presa. La prima mossa viene fatta dal giocatore dichiarante che è andato solo. Il gioco si svolge come nel "Tressette", con un analogo sistema di punteggio: gli assi valgono 1 punto e le figure valgono 1/3, come i "2" e i "3". Alla fine della mano, si contano le prese e vince chi ha fatto almeno 6 punti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

PC

Come si gioca lo scopone a due giocatori

Tra i giochi più antichi ma sempre di moda e molto amati da adulti e piccini, si annoverano i giochi con le carte. Alcuni esempi di questi giochi sono: il gioco della briscola, il tresette, la scopa e una sua particolare variante, lo scopone scientifico....
Giochi da tavolo

Come giocare a tressette

Il tressette è uno dei giochi di carte più conosciuti e praticati in Italia. Come gioco nasce e si sviluppa principalmente in Campania e in generale in tutto il sud Italia, successivamente si sviluppa in tutto il resto della penisola espandendosi anche...
Giochi da tavolo

Come giocare a Piquet

Avete presente il gioco Piquet? No? Allora dovete assolutamente conoscerlo! In questo articolo vedremo proprio di cosa si tratta.Piquet, chiamato anche Picchetto, è un gioco di 32 carte e i giocatori sono massimo due. Rientra nella categoria di giochi...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Tressette

Tressette è un gioco di carte italiano, che trae le sue origini dall'area romana. Vi sono diverse varianti, che cambiano in base alle conoscenze del gioco da parte dei giocatori. La località ha una parte fondamentale, perché spesso ne determina le...
Giochi da tavolo

Le regole del tressette

Il tressette è un gioco di carte principalmente giocato in Italia in particolare nel Sud e proprio per la sua limitata localizzazione non ha regole universalmente condivise. Si gioca con carte Italiane o meglio conosciute, come carte Napoletane. Esiste...
Giochi da tavolo

Come Giocare A La Quadriglia

Il gioco delle carte, si sa, affascina da sempre giovani e meno giovani che lo ritengono un passatempo bello e coinvolgente soprattutto nelle serate invernali oppure in occasione delle festività "comandate" nelle quali la famiglia si ritrova al gran...
Giochi da tavolo

I 5 giochi di carte da insegnare ai tuoi figli

In un'era governata dalla TV, dal PC e da videogiochi che permettono all'utente di calarsi in una realtà sempre più interattiva, è facile perdere di vista il fascino dell'interazione sociale e dei tradizionali giochi che garantiscono divertimento gratuito...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a tressette

Il tressette è un gioco di carte si presume di origine romana, molto diffuso in Italia, tanto che non esistono regole universali, in quanto variano da paese a paese. Per giocare occorre un mazzo di 40 carte, i giocatori possono essere da 2 a 4 oppure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.