Come giocare a Lettere da Whitechapel

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il gioco da tavolo Lettere da Whitechapel è molto originale, in quanto ambientato a Londra, per la precisione nel quartiere di Whitechapel e la vicenda ruota al noto personaggio di Jack lo squartatore. Il tutto prevede da un minimo di due giocatori ad un massimo di sei, per la durata di circa due ore. In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come giocare a Lettere da Whitechapel.

24

Preparazione del gioco

Munirsi del tabellone di gioco ed osservarlo attentamente. Lo stesso risulta raffigurare una mappa del distretto di Whitechapel nel periodo risalente all'autunno del 1888. Nel tabellone in questione risultano essere presenti ben 199 caselle numerate, le quali sono collegate da linee nere tratteggiate che vanno a rappresentare le varie strade. In ciascuna intersezione è possibile individuare un quadrato nero di piccole dimensioni che sta ad indicare un incrocio. Un partecipante dovrà scegliere di interpretare il ruolo di Jack, mentre gli altri i poliziotti che dovranno prenderlo a tutti i costi. Chi interpreta Jack riceverà una scheda riguardante questo personaggio, gli altri invece schede inerenti ai poliziotti. Ciascun partecipante avrà anche una tabella per segnare le varie mosse. Il materiale di gioco prevede anche i le ronde, gli indizi, sia veri che falsi e poi i luoghi del delitto.

34

Svolgimento del gioco

Lo scopo del gioco per ciò che riguarda i poliziotti sarà quello di prendere Jack lo squartatore prima che costui riesca nel suo intento, ossia uccidere le cinque vittime come fece all'epoca dei fatti e facendo in modo di riuscire a sfuggire alla cattura. Lettere da Whitechapel prevede quattro turni e ciascuno di essi è articolato in due parti. La prima riguarda la preparazione e l'esecuzione del delitto, mentre la seconda la fuga di Jack verso il suo nascondiglio. Nella prima parte ci sono nove fasi di gioco, nella seconda invece tre. Jack provvederà a collocare i segnalini delle potenziali vittime, mentre la polizia quelli inerenti alle ronde. La fase successiva del turno prevede la caccia a Jack, il quale si muoverà così come gli agenti che dovranno catturarlo. Le mosse di Jack e i poliziotti dovranno essere segnate su un foglio a parte.

Continua la lettura
44

Conclusione del gioco

C'è da dire che lo svolgimento del gioco è influenzato non poco dalle abilità del giocatore che muoverà Jack, nonché dalle sue capacità di depistare i poliziotti che gli stanno dando la caccia. Tutto ciò determinerà la durata effettiva di Lettere da Whitechapel ed il divertimento dei vari partecipanti. Una singola partita si concluderà con la cattura di Jack, oppure con la sua fuga dalla polizia dopo aver commesso i delitti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Paroliere

Fin dal 1970, anno della sua invenzione, il Paroliere è uno dei giochi da tavolo più amati in tutto il mondo. Conosciuto in molti paesi con il suo nome originario, ossia Boggle, lo scopo di questo appassionante gioco è quello di trovare delle parole...
Giochi da tavolo

Come giocare a Scarabeo senza avere lo Scarabeo

Lo scarabeo è un gioco molto divertente e spassoso; uno dei passatempi più usati per trascorrere simpatiche ore in compagnia di familiari ed amici.Lo scarabeo è costituito da un tabellone quadrato con 17 x 17 caselle, e delle tessere dove sono stampate...
Giochi da tavolo

Come giocare a Scarabeo

Uno dei giochi da tavolo più antichi è famosi è sicuramente lo scarabeo. Questo è un gioco diffuso soprattutto in america, al punto che non è raro vedere i protagonisti di una sticom statunitense giocare a scarabeo. In italia non ha trovato, invece,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scarabeo

Avete mai giocato a Scarabeo? Scarabeo è la versione italiana del gioco americano Scrabble, inventato negli anni trenta, da cui si differenzia per alcune varianti. In Italia il gioco è arrivato invece nel 1963, distribuito all' epoca da Editrice Giochi....
Giochi da tavolo

Come giocare a Nomi cose città

Quante volte, durante la ricreazione a scuola, abbiamo giocato a Nomi cose città. È un passatempo che ha segnato la nostra infanzia e che ancora oggi ricordiamo gelosamente. I ricordi legati ad esso risalgono principalmente alle scuole elementari, dove...
Giochi da tavolo

Come giocare a Battleship

Battleship non è altro che un'edizione moderna della classica battaglia navale. Le confezioni del gioco in commercio sostituiscono con due piattaforme a griglia, una per ogni giocatore, i tradizionali fogli a quadretti dei nostri giochi da studenti...
Giochi da tavolo

Come giocare a saltinmente

Le festività natalizie o le serate in casa si trasformano spesso in occasioni riservate a momenti di convivialità tra amici e parenti. Per rendere meno noioso un pomeriggio in casa, soprattutto durante i mesi invernali, si possono organizzare dei tornei....
Giochi da tavolo

Come giocare ad Affonda la Flotta

Affonda la Flotta è uno dei giochi da tavolo più famosi di sempre. L'obbiettivo è semplice: colpire e affondare tutte le navi del nemico prima che lo faccia lui. Il gioco è acquistabile già completo di campo e pedine, oppure è costruibile al momento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.