Come giocare a Le Havre

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le Havre è un gioco da tavolo pubblicato nel 2008. È ambientato nell'omonima città francese e i giocatori rappresentano degli imprenditori che si dedicano all'accumulo di ricchezze e alla costruzione di navi. Vincerà colui che al termine del gioco avrà accumulato maggiore ricchezza. Le Havre è piuttosto semplice da imparare e il suo svolgimento può richiedere diverse ore, soprattutto se i giocatori sono dei grandi strateghi. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo nel dettaglio come giocare a Le Havre.

26

Compiere le azioni obbligatorie

Le Havre è strutturato in una serie di round in relazione al numero dei giocatori, ciascuno dei quali si articola in 7 round. Ad ogni turno ciascun giocatore fa avanzare la propria barchetta sul tabellone, compra e vende edifici, esegue le azioni principali ed opzionali. Ricordiamo che in ogni turno sono previste due azioni obbligatorie ed altre opzionali: con l'azione rifornimento si fa avanzare la propria nave sul percorso del tabellone di gioco e si riforniscono le aree offerta delle materie che sono indicate dalla caselle occupate dalla nave; con l'azione principale invece vengono prese le materie dallo spazio offerta o viene spostato il proprio disco persona su un edificio e ancora viene pagato la tassa di utilizzo dell'edificio, laddove presente. Le azioni opzionali sono invece il comprare o vendere gli edifici e le navi.

36

Occuparsi degli edifici

In Le Havre sono presenti ben 8 tipologie di merci ma il l cuore del gioco è rappresentato dagli edifici. Quest'ultimi si distinguono in standard, che compaiono sempre durante il gioco, e speciali che invece compaiono in misura causale e sono presenti in dimensione molto ridotta. Esiste, ad esempio, l'edifico Mattatoio che consente di trasformare i bovini in carne e esiste il fornaio che trasforma la farina in pane. Ciascun edificio ha un determinato valore e serve per conteggiare la ricchezza totale a fine gioco. Al termine di ogni round si esegue la fase Raccolto e poi la fase Cibo. In particolare nella fase Raccolto, colui che possiede 1 grano o 2 bovini riceve 1 grano e 1 bovino in più; nella fase Cibo occorre sfamare i propri lavoratori pagando l'importo indicato sulla carta stessa.

Continua la lettura
46

Conteggiare la somma accumulata

Al termine del round, entra in gioco la nave. Nel regolamento viene specificato che è appare molto difficile riuscire a conseguire la vittoria se non si posseggono navi. Al termine del gioco si esegue un'azione in cui è possibile utilizzare qualsiasi edificio. Si procede infine al conteggio della ricchezza accumulata: soldi, valore di edifici, valore di navi, eventuali bonus derivanti da edifici. Chi possiede la somma maggiore, sarà il vincitore del gioco.

56

Guarda il video

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.