Come giocare a Labyrinth: the War on Terror, 2001

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Labyrinth: The war on terror, ovvero la guerra del terrore, è un gioco prodotto dalla GMT e ideato da Volko Ruhnke. Si tratta di un gioco dove le truppe governative devono cercare di sedare una rivolta portata avanti da partigiani rivoluzionari desiderosi di rovesciare il governo in ambienti storici e geografici diversi e accattivanti. Tutto si basa sulla Guerra Santa Islamica, uno dei giocatori dovrà infatti estendere la Jihad a tutto il mondo conosciuto tramite il reclutamento di integralisti e attentati a tappeto in varie parti del mondo. Il secondo giocatore dovrà invece contrastare i piani dei jihadisti e rappresenterà una coalizione governativa capitanata dagli Stati Uniti. Anche se la trama e lo scenario, prettamente geopolitico, potrebbero sembrare semplici, il gioco è molto strategico e per questa ragione mette in campo tutta la preparazione tecnico tattica dei vari contendenti. Vediamo quindi Come giocare a Labyrinth: the War on Terror, 2001.

24

Piazzare una bomba negli USA

Si tratta di un gioco asimmetrico, che vede contrapporsi due giocatori, uno rappresentato dalla lega di nazioni occidentali e l'altro dai jihadisti. Per vincere il giocatore jihadista deve riuscire a piazzare un mega ordigno di distruzione di massa nel territorio degli Stati Uniti. Naturalmente l'altro giocatore dovrà cercare con ogni mezzo, sia lecito che illecito, di impedirglielo. Per farlo dovrà eliminare tutte le cellule jihadiste in gioco e poter contare sull'alleanza dei Paesi mediorientali che altrimenti favorirebbero la Jihad.

34

Giocare bene le carte

Ogni giocatore riceve all'inizio 9 carte e inizia il gioco il jihadista che può subito mettere in campo due carte. Los tesso farà di riverso il giocatore USA. Da qui in poi si inizieranno a susseguire gli attentati, che per essere fatti hanno bisogno di finanziamenti, uomini e risorse economiche. Dall'altra parte a ogni attentato riuscito gli USA perdono risorse e morale, cosa che potrebbe diventare preoccupante e lasciare il campo libero all'attentato finale sul suolo americano. Le carte si girano fino all'esaurimento del mazzo e se si mantiene la situazione di stallo si rimescolano nuovamente.

.

Continua la lettura
44

Stare attenti alla cronaca

Gli eventi terroristici non sono inventati, bensì ripresi da fatti di cronaca che si sono susseguiti in questi ultimi anni,. In questo modo il giocatore in difesa sa bene cosa potrebbe accadere e quindi cosa aspettarsi. Essenziale per il giocatore Occidentale è l'aggraziarsi le simpatie dei Paesi arabi, essenziali per bloccare sul nascere gli atti terroristici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Betrayal At The House On The Hill

Betrayal At The House On The Hill significa letteralmente "Tradimento nella casa sulla collina". Il gioco consiste nell'esplorazione di una casa stregata di tre piani posta in cima ad una collina. I personaggi/giocatori sono studenti, professori o semplici...
Giochi da tavolo

Come giocare a Betrayal at House on the Hill

"Betrayal at House on the Hill" ("Tradimento alla Casa sulla Collina") è un gioco da tavolo a tematica horror-avventura, che coinvolge da tre a sei giocatori in una sfida ambientata in una casa infestata da spiriti e presenze. È un gioco divertente,...
Giochi da tavolo

Come giocare a Attack On Titan: The Last Stand

Finalmente uno degli anime più amati degli ultimi anni ha la sua versione board game! Parliamo di Attack On Titan: The Last Stand, in cui i giocatori possono calarsi nella parte degli eroi della Legione Esplorativa e difendere la città di Trost da un...
Giochi da tavolo

Come giocare a Labyrinth

Questo gioco per la famiglia è pensato espressamente per i fan del film cult omonimo (che, oltre ad annoverare un favoloso David Bowie tra i protagonisti, ha lanciato la bella Jennifer Connelly) e per tutti i nostalgici degli anni '80. Con la scusa di...
Giochi da tavolo

Come giocare a Escape: The Curse of the Temple

Escape: The Curse of the Temple è un gioco estremamente rapido e collettivo. Una partita a questo gioco da tavolo dura solamente 10 minuti, dato che il tempo è proprio uno dei 'nemici' che dovrete superare. La trama di base è immediata e ricalca uno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Lord of the Ice Garden

The Lord of the Ice Garden è un gioco da tavolo ispirato ai racconti di Jaroslaw Grzedowicz, un bravo scrittore polacco che affronta i temi di fantascienza e fantasy. Il gioco è uscito l'anno scorso grazie all'editore Giochix e anche se in Italia non...
Giochi da tavolo

Come giocare a Dawgs Of War

Dawgs Of War è un gioco di guerra facile sia da giocare che da spiegare, si gioca in circa 30 minuti. I dadi con un solo lancio possono cambiare radicalmente una partita; i poteri speciali non sono molto bilanciati tra di loro. Dawgs of War è consigliato...
Giochi da tavolo

Come giocare a Sushi War All You can Hit

Nel corso dei secoli abbiamo assistito a diverse guerre: dalle Civil Wars, passando per le due World Wars ci siamo avventurati perfino in fantascientifiche Star Wars. Ma da oggi ci confronteremo con una nuova dimensione della guerra. Abbandonate spade...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.