Come giocare a King Oil

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

KIng Oil è un gioco da tavolo che nasce nel 1974 negli Stati Uniti a Springfield dalla Milton Bradley Company. Per giocare al meglio a King Oil è necessario acquisire mediante l'utilizzo di carte appositamente studiate pozzi di petrolio su un tavolo tridimensionale, accumulando via via sempre più ricchezze e proprietà, un po come accade per il famoso Monopoli.

24

Dotazioni di base di King Oil

Il tavolo di base di King OIl è per così dire personalizzabile grazie alla presenza di ben tre dischi sovrapposti e dotati di diversi fori che, ruotando tra di loro all'interno di una struttura in plastica, danno origine a ben 1700 combinazioni circa ognuno identificabile con un pozzo di petrolio, determinandone oltretutto le diverse profondità grazie alla sovrapposizione di uno o più dei diversi buchi. Ciascun giocatore ruota uno o più dischi prima dell'inizio del gioco vero e proprio, determinando gli obiettivi e scopi del gioco. Le possibilità di ottenere pozzi diversi sono in linea di massima quattro, ovvero:
- Piccola profondità, dove la combinazione dei dischi non mostra alcuna profondità simulata dall'assenza di fori corrispondenti tra i diversi dischi.
- Profondità media, dove si può ricavare un solo foro sovrapposto
- Forte profondità grazie a due fori sovrapponibili
- Alta Profondità definita da una combinazione di tre fori.

Ciascun pozzo avrà un conseguente costo diverso a carico del giocatore.

34

Operazioni preliminari di KIng Oil

Il giocatore per entrare in campo deve acquistare uno dei pozzi per un importo che va da 2000 a 6000 dollari. Oltre a questo, il giocatore deve bilanciare il proprio budget a disposizione mediante le carte di gioco che permettono l'acquisto di una o più condutture che andranno a collegare i pozzi adiacenti anche appartenenti ad avversari. Il pozzo più piccolo viene cosi acquisito a favore del giocatore con il pozzo più importante.

Continua la lettura
44

Scopo finale del gioco in King Oil

Grazie alla movimentazione delle carte di gioco vista in precendenza ed all'acquisizione relativa dei pozzi adiacenti, lo scopo principale è quello di mandare falliti gli avversari. Vincerà quindi l'ultimo dei giocatori che rimane per così dire, in attivo con la sua azienda. Come nelle migliori tradizioni dei giochi da tavolo esistono dei modi che possono mettere in difficoltà gli avversari, ovvero le carte widlcat. Ciascuna carte Wildcat genera un disastro verso l'avversario cui viene giocata, ovvero:

2 carte per danni da fuoco
5 carte da depressione dell'olio
25 carte produttive

Ciascuna carta genera una probabilità di guadagno o un imprevisto di perdita causando così perdite più o meno cospicue. La scelta dal mazzo in ciascun turno di gioco quindi va a causare un incremento della dote a disposizione del giocatore o un decremento delle casse di gioco. Alla fine dei vari turni sarà uno solo il superstite vincitore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a King of Tokyo

Avete il desiderio di trasformarvi in Godzilla e distruggere tutto quello che vi è in giro? Com il fantastico gioco da tavolo King of Tokyo questo desiderio può diventare realtà! Infatti questo gioco da tavolo (in cui i partecipanti possono andare...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a King of Tokyo

Tokyo sta per essere distrutta, prima si è presentato, spargendo il terrore un mostruoso essere cibernetico. In seguito un altro alieno, e molti altri ancora sembra non diano scampo agli abitanti. Tra l'altro i vari mostri si sfidano in atroci combattimenti...
Giochi da tavolo

Come giocare a The King is Dead

Come giocare a The King is Dead? Si tratta di uno dei giochi da tavolo a tema politico più divertenti e intriganti degli ultimi anni, anche perché le regole sono facili da imparare. Ambientato in Inghilterra, nel periodo immediatamente successivo alla...
Giochi da tavolo

Come giocare a King of Hearts

Se si amano i giochi di carte non si può assolutamente non prendere in considerazione Kings of Hearts, gioco in cui i devono sfidare sul tavolo verde ben 3 avversari pilotati dal computer. In questo gioco l'ingegno umano deve cercare di mettere a dura...
Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a New York 1901

New York 1901 è un gioco da tavolo che ha come scopo edificare il centro di Manhattan nel periodo del grande boom edilizio. Il giocatore veste i panni di un imprenditore edilizio. A New York 1901 si può giocare da due a quattro giocatori ed una partita...
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.