Come giocare a Khet

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Khet è un gioco laser, anche se da tavolo, infatti ci sono a disposizione ben due tipi di laser per abbattere il Faraone, cioè il nemico. Questo raggio verrà riflesso dalla superficie dei pezzi che il gioco mette a disposizione. Khet nasce in America, ma è disponibile pure in Italia. Viene apprezzato da molti e considerato come un gioco assai divertente, simile agli scacchi. Fin dall'inizio si potranno affrontare delle avvincenti sfide per progredire con lo svolgere del gioco. Avanzando si acquista esperienza e Khet diventerà ancora più coinvolgente e mai banale. La prima edizione di questo fantastico gioco presentava solo dei pezzi oro e argento su di un minor numero di caselle colorate, ma in ogni caso il laser in esso contenuto non hai mai dato problemi o conseguenze. Quindi, non ci resta che iniziare il gioco e vedere insieme soprattutto come giocare a Khet.

26

Occorrente

  • Scatola del gioco Khet, giocatori
36

Inizio del gioco

Si comincia naturalmente con aprire la confezione del gioco Khet e sistemando il tabellone che si riassume in un rettangolo. Poi ad ogni quadrato bisogna posizionare una pedina. Il laser è posto nei due angoli per essere disponibile ad ogni giocatore, infatti basta schiacciare il relativo pulsante. Si inizia posizionando le pedine secondo la disposizione classica, anche se è sempre possibile scegliere quella più avanzata.

46

Svolgimento

Per procedere nel gioco, ad ogni turno, si sposta la pedina in su o in giù oppure in diagonale o altrimenti anche a 90°. Ad ogni mossa, che consiste nello spostarsi di una casella, bisogna accendere il rispettivo laser per vedere dove e cosa andrebbe a colpire. In seguito, il turno passa all'altro giocatore. Quindi, il laser verrà riflesso dalle pedine a specchio che lo incrociano. Mentre, se finisce sulla parte della pedina senza specchio, allora la stessa viene abbattuta. E ancora, se il laser colpisce la pedina Faraone dell'avversario si vince la partita.

Continua la lettura
56

Altre istruzioni

Per capire bene come giocare a Khet bisogna sapere che esistono quattro tipologie di pedine, da riassumere in quelle a Piramide che sono poste sui lati per deviare il laser. Poi, ci sono le pedine Obelisco senza specchi e quindi se si colpiscono, le stesse vengono tolte dal gioco. Le pedine Colonna invece deviano il laser a 90° su tutti i lati, per cui non si possono rimuovere. Infine, la pedina Faraone, che è senza specchi, e di conseguenza è da proteggere sempre. Alla fine, Khet è un bel gioco strategico dove provare le varie tattiche, quindi non sarà mai ripetitivo. Anzi, è sempre molto divertente e vario.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consigliano le due espansioni successive: Eye of Horus Beam Splitter, e Tower of Kadesh

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Tris

Tra i giochi da tavolo più comuni e divertenti spicca senza ombra di dubbio il tris, un gioco semplice e simpatico che è possibile praticare in qualsiasi posto e circostanza, data la sua versatilità e semplicità. Il gioco del tris presenta tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.