Come giocare a Il Verme è tratto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Spesso quando ci si trova in compagnia, si vanno a spolverare tutti quei giochi, ormai abbandonati da tempo, in particolare i giochi da tavolo, che sicuramente saranno stipati in qualche angolo buio della casa, abbandonati e impolverati. In questa guida, andremo a vedere come si gioca a "Il Verme è tratto", un gioco da tavolo che permette a un massimo di sette giocatori di sfidarsi. Il gioco all'interno della scatola contiene 16 tessere in resina plastica (come le tessere del domino), con sopra dei numeri crescenti da 22 a 36, e un certo numero di vermetti. Inoltre la confezione contiene anche 8 dadi, che hanno al posto del numero 6 un verme. Se non lo avete ancora, acquistatelo per divertirvi in compagnia, o se invece l'avete lasciato in quel vecchio cassetto, non resta che andare subito a prenderlo, e poi continuate a leggere per vedere come si gioca a Il Verme è tratto. Buona lettura!

25

Distribuite le tessere e tirate i dadi

Iniziate a distribuire le tessere sul tavolo. Quindi andrete a posizionare in ordine crescente le tesserine, al centro del tavolo. Ogni giocatore poi tirerà i dadi a turno. Dopodiché avrà la possibilità di mettere da parte tutti quei dadi che hanno lo stesso numero, chiaramente a scelta, ad esempio tutti i dati che sono usciti con il numero 5, li potete mettere da parte. Ricordando però che le prossime volte che tirate i dadi, non potrete mettere da parte lo stesso numero.

35

Sommate tutti i numeri dei dadi messi da parte

Quando un giocatore decide di fermarsi, deve sommare tutti i numeri posti sopra i dadi che ha messo da parte (il verme sul dado ha un punteggio di cinque, anche se non sta a indicare il 5). Una volta sommati tutti i numeri, prende dal tavolo la tesserina con sopra quel numero, se non dovesse esserci, perché magari già presa da un altro giocatore, allora sceglie quella con un numero inferiore ancora disponibile, e la pone davanti a sé, insieme alle altre già vinte, oppure può rubarla all'altro giocatore se è ben visibile. Le tessere vanno messa una sopra l'altra, e la prima visibile, sulla colonna di tessere, dev'essere l'ultima presa.

Continua la lettura
45

Finite la partita prendendo l'ultima tessera dal tavolo

Se invece il giocatore non riuscisse a ottenere un punteggio, perché magari sono usciti solo dei numeri uguali a quelli già messi da parte. Allora deve restituire la tessera. La paritta si conclude quando l'ultima tessera dal tavolo è stata raccolta. Il vincitore è chiaramente quello con un più alto numero di vermi sulle tessere vinte. Il gioco è molto divertente e semplice. Non vi resta quindi che chiamare tutti gli amici e sfidarvi in una partita di Il verme è tratto.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Adel Verpflichtet

Gioco da tavolo sofisticato e di nicchia, non troppo noto nel pubblico degli amanti dei games, ma non per questo meno valido e godibile, tanto da essere stato eletto anche Gioco dell'Anno. Di origine tedesca, il game si concentra sul mondo dell'arte e...
Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Pursuit of Happiness

The Pursuit of Happiness è un gioco di carte in cui si ripercorrono le tappe fondamentali della vita di una persona, quindi l'adolescenza, l'età adulta e la vecchiaia. Bisogna quindi gestire la vita scolastica e poi quella lavorativa, oltre che la vita...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come Giocare A Giorno Di Paga

Giorno di Paga, come il più rinomato Monopoli, rappresenta un avvincente gioco da tavolo riservato all'amministrazione delle proprie finanze personali e del bilancio familiare. Stiamo parlando di un gioco assolutamente divertente ed istruttivo, che stimola...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.