Come giocare a Il Gioco della Vita

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

The game of Life, o per meglio dire IL GIOCO DELLA VITA, nasce in America nel 1860 ad opera di Milton Bradley e solo nel 1960 venne fatta una più aggiornata versione. Si chiama così ed è apprezzato da tutti e per tutti soprattutto dai più giovani perché permette di sognare ed immaginare il proprio futuro dal mettere su famiglia a costruire una casa. In pratica lo scopo del gioco è di arrivare a prendere una ricca pensione prima degli altri! Tra i pro ci sono senz'altro il fatto che è un gioco educativo in cui ci si basa sulla matematica, sulle letture e anche abilità decisionali. Inoltre è facile perché le regole sono semplici da apprendere. Si possono poi affrontare un sacco di sfide divertenti come il cercare i soldi per comprare una casa in riva al lago fino all'opportunità di arrivare alla finale di uno show televisivo. Il prezzo di negozio del gioco è di circa 30 euro. Il gioco necessita di minimo 20-25 minuti per giocare da 2 a 6 giocatori. Per sapere come giocare, continuate a leggere questo articolo.

24

L'inizio del gioco

L'inizio del gioco consiste nel girare la ruota seguire poi le istruzioni ed il tabellone che consiste in una serie di azioni e sfide da seguire. Ogni singolo colore delle caselle è di un colore diverso che corrisponde a specifiche azioni che comporteranno lo svolgimento e l'esito della partita.

34

Lo svolgimento del gioco

Lo svolgimento del gioco non vedrà altro che .... Vivere! Eh sì perché come nella vita reale bisogna vivere, durante un partita, tutte quelle esperienze che si fanno in anni di una vita intera: dallo scegliere un lavoro, comprare una propria casa, avere dei figli, ecc.. Insomma le decisione poi da prendere che potranno condizionare positivamente o meno la partita saranno molteplici!

Continua la lettura
44

Conclusione del gioco

La conclusione del gioco avviene quando ci si troverà davanti alla decisione di o andare in pensione investendo i soldi accumulati durante l'intera durata del gioco, oppure tentare il tutto per tutto lanciandoci in nuove avventure e sfide con la possibilità magari di non uscirne più vincenti. Senza troppe complicanze questo gioco mostra alcuni piccoli alti e bassi che si possono incontrare nella vita. Dunque ricordiamo che non si tratta di un gioco di strategia dove vince il più furbo o il più intelligente ma colui che nel corso della vita 8 o meglio in questo caso nella partita) più fortunato. E voi avete ci avete mai giocato? Se sì, cosa ne pensate? Per trascorrere un pomeriggio d'estate in famiglia magari anche durante una scampagnata, è un'ottima idea!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Il Gioco della Vita

The game of Life, o per meglio dire IL GIOCO DELLA VITA, nasce in America nel 1860 ad opera di Milton Bradley e solo nel 1960 venne fatta una più aggiornata versione. Si chiama così ed è apprezzato da tutti e per tutti soprattutto dai più giovani...
Giochi da tavolo

Trucchi per vincere a Il Gioco della Vita

Con l'avvento dei videogiochi, hanno incontrato sempre maggiore popolarità quei titoli che consentono di vivere una vita virtuale, in posti immaginari ma molto simili alla nostra realtà quotidiana. Esiste anche un gioco da tavolo che consente di fare...
Giochi da tavolo

Come giocare a Star Wars: Il Gioco di Carte

Star Wars: il Gioco di Carte è fatto apposta per due giocatori ed è immerso nel mondo di Guerre Stellari, quindi ci saranno due lati della forza da impersonare, quello chiaro o quello scuro. Nella confezione del gioco ci sono 4 mazzi pronti da giocare,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare al gioco della bottiglia

Il gioco della bottiglia è senza dubbio uno dei passatempi più popolari alle feste. Si tratta di un gioco di gruppo famoso in ogni parte del mondo, tipico tra i giovani e gli adolescenti. Nella sua versione classica, prevede l'uso di una bottiglia per...
Giochi da tavolo

Come giocare al gioco della campana

I giochi all'aperto, in cortile o per strada, sono sempre meno diffusi tra i bambini, soprattutto quelli che vivono nelle grandi città. Le interazioni reali fuori casa sono state nella gran parte dei casi sostituiti da televisione, videogiochi e intrattenimenti...
Giochi da tavolo

Come giocare a Doom: il gioco da tavolo

Al giorno d'oggi i giochi da tavolo rappresentano indubbiamente uno dei passatempi preferiti da tantissimi persone al mondo. Essi infatti, nonostante i continui sviluppi tecnologici che vedono sul mercato la presenza sempre maggiore di dispositivi elettronici,...
Giochi da tavolo

Come giocare al Gioco del Sushi

Come giocare al Gioco del Sushi? O meglio, come giocare a Sushi Dice e cos'è con esattezza? Questa guida ha come scopo quello di illustrarvi il gioco e il suo meccanismo. Perciò, se vi piacciono i giochi da tavolo e se vi piace il sushi, siete nel posto...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Gioco dell'Oca

Il Gioco dell'Oca è uno dei più antichi e comuni giochi da tavolo. Le sue origini sembrano risalire a un gioco tradizionale cinese, poi ripreso da Ferdinando I de' Medici, il quale lo offrì in regalo a Filippo II di Spagna. Il gioco come lo conosciamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.