Come giocare a Hi Ho! Cherry-O

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Hi Ho! Cherry-O è un gioco da tavolo molto amato dai bambini in età compresa tra i tre e i sei anni. È molto utile per far acquisire dimestichezza ai bambini nella conta. Il vantaggio è che questa abilità può essere sviluppata in modo divertente e in compagnia di amici o familiari. Infatti, le partite possono essere giocate fino a tre giocatori, o, in alcune versioni, fino a quattro. Il gioco consiste nel raccogliere tutte le ciliegie dal proprio albero e metterle in un cestino. Ma vediamo più nel dettaglio come giocare a una partita di Hi Ho! Cherry-O!

26

Occorrente

  • Hi Ho! Cherry-O
36

Contenuto della scatola

La scatola del gioco contiene gli elementi essenziali per iniziare una partita. Troveremo quindi tre alberi di colore diverso, cioè verde, rosso e blu. Ci sono poi dieci ciliegie per ogni albero, che condividono il suo stesso colore. Avremo anche un cestino abbastanza capiente, che può contenere tutte le ciliegie. Infine, troveremo un cartoncino con una ruota disegnata e divisa a spicchi, con al centro una freccia che può essere girata in senso orario o in senso antiorario.

46

Turni di gioco

Prima di iniziare, è necessario sistemare tutte le dieci ciliegie negli spazi appositi contenuti in ciascun albero. Ricordiamo che ci sono dieci ciliegie per ogni albero, ognuna di colore diverso, quindi vanno collocate sull'albero dello stesso colore. A questo punto si decide a chi tocca il primo turno, per poi continuare verso sinistra. Ogni giocatore deve ruotare la freccia sul cartoncino e vedere su quale spicchio si va a fermare. Su ciascuna delle fette della ruota ci sono dei disegni, che determinano una particolare conseguenza. Ad esempio, se la freccia va a fermarsi sul simbolo delle tre ciliegie, questo vuol dire che il giocatore dovrà rimuovere tre ciliegie dall'albero e metterle nel cestino. Se la freccia capita sullo spicchio che indica due ciliegie, dovrà toglierne due e così via. Il massimo a cui si può arrivare sono quattro ciliegie per volta. Gli altri giocatori proseguono allo stesso modo, fino a quando non si svuota completamente il proprio albero. Vince chi per primo è riuscito a riempire il cestino con dieci ciliegie.

Continua la lettura
56

Casi particolari

Il gioco non è così lineare come può sembrare. Infatti, ci sono degli spicchi della ruota che possono ribaltare completamente le sorti della partita. Infatti, ci sono tre simboli particolari che hanno una funzione diversa: il cane, l'uccello e il cestino ricolmo di ciliegie. Se la freccia ricade sul disegno del cane o dell'uccello, il giocatore dovrà riprendere due ciliegie dal cestino e rimetterle sul suo albero. Se invece la freccia punta sul disegno del cestino, il giocatore dovrà riprendere tutte le ciliegie che fino ad allora aveva rimosso, e riposizionarle sull'albero. Teniamo presente che questi tre spicchi non hanno alcun effetto se non abbiamo alcuna ciliegia nel cestino.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nelle prime partite è meglio che ci sia la supervisione di un adulto, per assicurarsi che il bambino sappia contare bene e possa giocare correttamente

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Domino a carte

Siamo in piena epoca "Informatica", ormai i giochi on line e i social network fanno da padrone alla stragrande maggioranza della nostra giornata. A volte si ha la necessità di metterli un attimo da parte e tornare a qualche "vecchio" gioco. Ed allora...
Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Santorini

Tra gli innumerevoli giochi da tavolo sviluppati in questi anni, oggi vi parlerò di uno in particolare, il quale è stato rilanciato in una nuova versione nel 2016: Santorini. Questo gioco è stato ideato dal matematico Dr. Gordon Hamilton con componenti...
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.