Come giocare a Hex

Tramite: O2O 28/01/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il semplice, ma complicato gioco da tavolo denominato Hex nasce nel lontano 1942 grazie al matematico Piet Hein che portò ai suoi studenti di Fisica di Copenaghen questo gioco. In seguito, John Nash riscoprì Hex analizzandolo e presentando le varie strategie. Infatti questo gioco è in pratica una sfida matematica. Solo nel 1952 uscirà in commercio la prima scatola del gioco che conteneva delle pedine e una scacchiera a forma di rombo composta da tante cellette esagonali distribuite a 11 per lato. Inoltre due lati della stessa erano rossi e blu gli altri. Ognuno dei due giocatori potrà avere un numero preciso di pedine con le quali formare una linea senza interruzioni che collega gli estremi della scacchiera dello stesso colore. Quindi, il giocatore con le pedine blu collegherà i due lati blu posizionando le proprie pedine negli spazi rimasti liberi. Stessa cosa vale per il giocatore con le pedine rosse. Vince la partita chi riuscirà per primo ad ottenere il collegamento. Non ci sarà una fine alla pari, mentre esistono diverse strategie su cui puntare per essere vincenti. Infatti chi gioca per primo dovrà cercare il modo più giusto per posizionare la sua prima pedina dalla quale poi dovrebbe dipendere la buona riuscita del proprio gioco. Ecco allora come giocare a Hex.

26

Occorrente

  • Il gioco Hex e due giocatori
36

Conoscere Hex

Hex si presenta come un facile gioco da fare con soli due giocatori e le sue regole sono semplicissime, infatti basta formare una catena continua di pedine che collega due lati opposti e non contigui della scacchiera romboidale. Quest'ultima può essere di diverse misure, cioè con varie caselle: 10x10 oppure 14x14. Alla fine, pur essendo facile il gioco permette numerose tattiche molto complesse. Basti pensare che perfino Einstein sembrava interessato a Hex.

46

Cercare strategie vincenti

Si presuppone che ad ogni mossa di un giocatore corrisponda una rispettiva mossa del secondo giocatore per impedire che il primo vinca. Quindi, per evitare di conoscere già dall'inizio chi dei due potrà vincere è necessaria una strategia ben precisa, magari cercando di sviare sul percorso la tattica base. Si presume infatti che se un giocatore dispone le sue pedine in modo tale da non perdere mai, sembra che sia la strategia giusta per vincere. Comunque sia, le pedine non vanno mai spostate una volta che sono state posizionate in un punto della scacchiera.

Continua la lettura
56

Provare su diverse scacchiere

Sappiamo che la scacchiera di Hex convenzionale è un rombo di 121 piccoli esagoni che si dispongono in 11 ad ogni lato e che in questo caso ogni giocatore possiede 61 pedine. Ma per imparare a giocare bene bisogna provare con scacchiere più piccole, per esempio 3x3 o 4x4 e così via. Da queste combinazioni si capisce subito che vince colui che gioca per primo, oppure con una scacchiera 5x5 è già dimostrato che vince chi occupa la casellina al centro. A questo punto, non resta che provare e riprovare per trovare la via più breve per la vittoria.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Hex è un gioco divertente per tutti, non solo per matematici
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

5 trucchi per vincere a Neuroshima Hex

Neuroshima Hex è un gioco di ruolo e strategia di origine polacca, in cui ogni giocatore si trova alla guida di un esercito. Ognuno di questi ultimi è rappresentato da un mazzo di carte, con cui si possono "manovrare" i soldati e le azioni del proprio...
Giochi da tavolo

Come studiare una strategia vincente a Neuroshima Hex

Neuroshima Hex è un gioco da tavolo strategico dove fino a 4 giocatori (umani o A. I.) devono fronteggiarsi per portare le loro truppe alla vittoria. Ogni giocatore controlla uno dei quattro eserciti che lottano per l’egemonia e la sopravvivenza in...
Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...