Come giocare a Hanabi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

La natura di filler di Hanabi, gioco di carte ideato da Antoine Bauza, lo rende un divertimento simpatico e veloce per tutte le età e per molte occasioni. Sono previsti dai 2 ai 5 giocatori superiori agli 8 anni e dura all'incirca una mezz'ora. Da proporre durante momenti di noia o per movimentare una cena tra amici. Lo scenario creato da Hanabi è quello in cui i giocatori interpretano il ruolo di mastri artificieri per organizzare una serata di fuochi artificiali. Ogni giocatore deve infatti calare le carte che ha in mano per comporre serie di fuochi di diverso colore. Non fatevi però ingannare dalla semplicità del regolamento e dal design minimale, il gioco nasconde una piccola e piacevole sorpresa, che alimenta la sfida e la rende decisamente più accattivante: le carte che il giocatore regge in mano sono rivolte ai compagni, in modo che siano loro a vederle. Avete capito bene, ho detto compagni e non avversari. Hanabi è un gioco che permette la collaborazione tra i partecipanti, come squadra. I giocatori hanno l'obiettivo comune di portare a termine lo spettacolo pirotecnico. Ma ora entriamo nel vivo dell'azione e vediamo insieme come si gioca ad Hanabi.

28

Occorrente

  • Il gioco Hanabi
38

Le componenti

Il gioco si compone di 50 carte, 10 file di cinque colori diversi (rosso, blu, giallo, bianco e verde) e di diverso valore, da 1 a 5, e una serie di 3 gettoni rossi e 8 gettoni blu. I gettoni rossi rappresentano dei gettoni “errore”, mentre quelli blu sono gettoni “consiglio”. Ci sono inoltre 4 carte Sommario. All'interno della scatola abbiamo solo questo. Si tratta di un gioco dai materiali poveri, ma strategicamente molto appassionante.

48

La preparazione del gioco

Se i giocatori sono 4 o 5, ricevono a testa 4 carte, se invece sono 2 o 3, ricevono 5 carte. I gettoni, invece, non devono essere distribuiti o divisi tra i partecipanti: i gettoni blu vanno messi nella scatola, mentre quelli rossi vanno posati accanto ad essa, in attesa di essere usati durante una delle azioni. Il mazzo delle carte non distribuite resta sul tavolo, per permettere ai giocatori di pescare, durante i turni.

Continua la lettura
58

Lo svolgimento

La regola principale e, forse, la più importante è che giocatori non possono mai guardare le proprie carte. Il regolamento prevede che a iniziare la partita sia la persona che indossa gli abiti più colorati. Il giocatore di turno può svolgere tre azioni a scelta tra: dare un'informazione, giocare una carta oppure scartare una carta. Nel primo caso il giocatore può indicare a un altro partecipante, indicandole con il dito, le carte dello stesso colore oppure quelle dello stesso valore. Si specifica di che colore o di che valore si tratta e la posizione all'interno del mazzo. Facendo questo, il giocatore che fornisce l'informazione prende un gettone “consiglio” e lo posa fuori dalla scatola, vicino ai gettoni rossi. Il giocatore può decidere solamente se scartare o giocare una carta. Nel caso in cui scelga invece di giocare una carta, il giocatore prende una delle proprie carte e la posa di fronte a sé. Se la carta ha valore 1, essa può iniziare una serie, altrimenti viene scartata e il giocatore mette un gettone rosso dentro la scatola, per poi pescare una nuova carta dal mazzo, senza guardarla. Se invece sceglie di scartare una carta, il giocatore mette una carta scoperta nel mazzo degli scarti e pesca una nuova carta senza guardarla. In questo modo il giocatore ha la possibilità di recuperare un gettone già giocato e rimetterlo nella scatola. Il gioco prosegue in senso orario, con nuove azioni compiute dai giocatori. Man mano che le carte vengono posate sul tavolo, si possono creare combinazioni e fuochi d'artificio, seguendo però delle regole specifiche.

68

Le composizioni

Per comporre le serie di fuochi d'artificio sul tavolo da gioco vanno seguite alcune semplici regole. Un fuoco d'artificio dev'essere formato solo da carte dello stesso colore, può essere formato solo un fuoco d'artificio per colore e le carte che lo compongono devono andare dal valore 1 al valore 5. Dunque, all'interno della serie che forma il fuoco d'artificio, non possono esserci più carte di un valore. Ogni volta che un fuoco d'artificio viene terminato con il valore 5, uno dei gettoni blu può essere rimesso nella scatola.

78

La fine della partita

In questo gioco ci sono vari modi per terminare una partita, con esito positivo o negativo. Se vengono usati tutti i gettoni Errore, i giocatori perdono la partita. Il gioco termina con la vittoria e con un punteggio massimo, se invece i giocatori terminano tutti i cinque fuochi d'artificio. La partita finisce anche se viene pescata l'ultima carta dal mazzo. In quel caso i giocatori finiscono il proprio turno e viene calcolato il punteggio, sommando i valori dell'ultima carta di ogni fuoco d'artificio.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ascoltate le indicazioni dei vostri compagni e ordinate la carte nel vostro mazzo in modo da potervele ricordare

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Tris

Tra i giochi da tavolo più comuni e divertenti spicca senza ombra di dubbio il tris, un gioco semplice e simpatico che è possibile praticare in qualsiasi posto e circostanza, data la sua versatilità e semplicità. Il gioco del tris presenta tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.