Come giocare a Gwent

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando nel 2015 uscì The Witcher 3: Wild Hunt per PC e console, in molti apprezzarono così tanto il mini-gioco di carte collezionabili incluso nel mondo di gioco, che gli sviluppatori decisero di investire nel realizzare un set di carte fisiche da includere nelle edizioni speciale delle due espansioni uscite in seguito, e successivamente investirono nello sviluppo di un gioco online standalone attualmente in beta, la cui versione definitiva uscirà nel 2018 per PC, Xbox One e PlayStation 4. La versione presente in The Witcher 3 è praticamente identica a quella fisica, sebbene in quest'ultima ci sia bisogno dell'utilizzo dei dadi per simulare le scelte casuali, mentre la versione cosiddetta standalone presenta una varietà maggiore di carte e di effetti, oltre che alcune modifiche volte a bilanciare il PvP competitivo. Le regole alla base sono comunque sempre le stesse, ed in questa guida vedremo come giocare a Gwent.

26

Occorrente

  • Gioco di carte collezionabili Gwent digitale o fisico
36

Le regole di base

Le regole del Gwent sono davvero semplicissime, e la vittoria sarà decisa tanto dalla costruzione ottimale di un deck quanto dall'utilizzo che il possessore ne farà. Di base ogni giocatore partirà con due vite ciascuno, perdendone una per ogni round in cui esce sconfitto per un massimo di tre round giocati in totale. Le unità sono suddivise in base alla posizione nella relativa riga del campo di battaglia che occuperanno, ovvero Melee, Ranged e Siege, e sono inoltre presenti carte speciali, ed una carta Leader per giocatore. Il valore della forza totale di ogni carta presente sul campo verrà sommata, e quando entrambi i giocatori passeranno il proprio turno, il vincitore del round verrà deciso confrontando valore totale delle forze schierate, e nel caso di un pareggio entrambi i giocatori perdono una vita.

46

Il deck

Costruire un deck efficace ed equilibrato è essenziale per ottenere la vittoria. Ogni deck avrà un Leader di fazione, ed ogni carta unità farà parte della fazione del Leader o della fazione Neutrale. Le fazioni attualmente presenti nel gioco sono Mostri, Nilfgaard, Regni Settentrionali, Scoia'tael e Skellige, ma ne sono previste altre per il futuro. Una volta scelta una fazione ed un Leader, bisogna selezionare un minimo di 25 carte fino ad un massimo di 40, sempre appartenenti alla fazione scelta o a quella Neutrale; è importante mantenere un numero di carte quanto più basso possibile in modo da ottimizzare le chance di prendere le carte migliori, mentre avere un grande quantitativo di carte torna utile in situazioni specifiche, come nel caso della fazione Mostri o di un mazzo basato sulle carte spia. Nel gioco originale ed in quello fisico, le carte sono suddivise in standard e gold: le standard possono presentare tre copie massime nel mazzo, mentre le gold non possono avere duplicati all'interno del mazzo e sono immuni a quasi tutti gli effetti e le magie. Nel gioco standalone c'è una suddivisione maggiore, ovvero bronze, silver e gold: le bronze sono equivalenti alle standard, le silver sono più forti e rare e se ne possono avere un massimo di sei in un mazzo, una copia ciascuna, mentre per le gold vale la stessa regola delle silver ma con un limite di quattro a deck, e sono anche in questo caso immuni alla maggior parte delle magie e degli effetti di altre carte o Leader.

Continua la lettura
56

I round

Un round inizia con ogni giocatore che pesca dieci carte dal proprio mazzo, con la possibilità di scartarne due (tre nel gioco standalone) e ripescarne altrettante, il cosiddetto mulligan; nel caso del gioco standalone, il mulligan di una singola carta può anche essere ripetuto all'inizio di ogni turno successivo. Ogni turno un giocatore dovrà effettuare una sola azione, ovvero giocare una carta, utilizzare l'abilità speciale del Leader o passare. Nel gioco standalone, i giocatori pescheranno due carte ciascuno all'inizio del secondo turno, una all'inizio del terzo, mentre nelle altre varianti del Gwent questa regola è assente. I turni dei giocatori giocatori si alternano dunque finché entrambi non hanno passato, decretando la fine del round, e come abbiamo spiegato in precedenza vince chi ha schierato l'esercito con il punteggio forza più alto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nonostante le poche regole, il gioco è molto soggetto a bluff in cui ogni giocatore spinge l'avversario ad utilizzare più carte possibile durante un round, in modo da verne meno da giocare in quello successivo.
  • Nella maggior parte dei casi, è fondamentale iniziare al meglio il primo round, utilizzando quelle poche carte che possono essere riutilizzate in quelli successivi.
  • Il secondo turno è spesso un utilizzato semplicemente per far spendere qualche carta di troppo al giocatore che ha perso il primo turno, anche se il vincitore del turno precedente può scegliere di puntare tutto su una vittoria 2-0..
  • Il terzo ed ultimo round è nella maggior parte dei casi quello decisivo, quindi è vitale giocare al meglio le poche carte risparmiate durante i turni precedenti.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

PC

Guida su come giocare al meglio a Paladins

Paladins è un gioco di sparatutto in prima persona con personaggi. In esso è possibile giocare partite solo in modalità multigiocatore. Per capire come giocare bisogna soffermarsi un attimo sulle modalità di gioco e in modo particolare sulle caratteristiche...
PC

Come giocare a vanguard

In questa guida vi mostrerò come giocare a Vanguard. Vanguard è un MMORPG open world stile fantasy. La casa sviluppatrice che lo gestisce interamente è la Sony Online Entertainment. Il rilascio del gioco risale al 2007 ed inizialmente si poteva preordinare....
PC

Come giocare a Clash of Clans su pc

Clash of Clans è un gioco di strategia molto apprezzato dal pubblico. Disponibile per ogni piattaforma mobile, quali smartphone e tablet, è un videogame di combattimento. Potete giocare in rete, anche in modalità multiplayer. Prima di iniziare a giocare...
PC

Come giocare a Star Citizen

In questa guida vi mostrerò come giocare a Star Citizen. La Cloud Imperium Games ha sviluppato e pubblicato Star Citizen. Si tratta di un gioco spaziale multiplayer di combattimento. La casa sviluppatrice ha iniziato a svilupparlo nel 2011 grazie all'aiuto...
PC

Come giocare a World of Warcraft CATACLYSM server privato

Vi siete mai domandati come è possibile giocare a "World of Warcraft" senza la necessità di dover pagare neanche un centesimo di Euro? La presente speciale guida vi spiegherà al meglio come divertirvi con questo gioco e vivere appieno la vostra avventura...
PC

Come giocare a No Man's Sky

No Man's Sky è un gioco per PC in cui il protagonista ha la possibilità di giocare in un enorme universo a bordo di una navicella. Come si gioca esattamente? Lo scopo è quello di raccogliere i materiali necessari per proseguire il viaggio all'interno...
PC

Come giocare a Pokemon X su pc

Da diversi anni, i Pokemon costituiscono uno dei cartoni animati più apprezzati da grandi e piccini. Se siete estimatori di questa saga infinita, avrete sicuramente provato i giochi per le varie console. Tuttavia, se non avete tali prodotti, potete giocare...
PC

Come giocare a scopa

Chi conosce le carte napoletane sicuramente ha giocato almeno una volta nella vita a scopa. Quando si è in compagnia di amici è divertente organizzare una bella partita. Se si ha il desiderio di cominciare a giocare a scopa e non si ricorda come si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.