Come giocare a Fireteam Zero

Tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Probabilmente avete già sentito parlare del gioco Fireteam Zero. Di seguito presentiamo nel dettaglio le caratteristiche del gioco, il regolamento, come giocare, le cose da tenere in considerazione prima di acquistare il prodotto o semplicemente prima di cimentarsi in una partita con i vostri amici.
Iniziamo chiarendo che questo gioco può essere acquistato su diversi siti internet e che, rientrando tra i giochi di nicchia, ha un prezzo non così contenuto (50 euro circa).
Il gioco in Italia è stato prodotto e distribuito da dV Giochi- Ms Edizioni, vi consiglio di optare per la versione italiana vista la presenza di molto testo sulle carte da gioco.

24

La storia e le caratteristiche generali

Il gioco prende forma da un episodio che si colloca a metà strada tra realtà e leggenda. Si narra infatti che nel 1940 quattro soldati siano spariti dal piano di addestramento First Ranger. Il nome dei quattro combattenti fu cancellato dagli elenchi ufficiali, ma a quanto pare gli stessi furono protagonisti di una guerra segreta combattuta contro essere "sovraumani".
Proprio da qui prende il via questo gioco cooperativo, adatto a giocatori che hanno già compiuto i 14 anni. Il gioco si caratterizza per partite con durata che oscilla tra una e due ore e che coinvolgono fino ad un massimo di 4 giocatori.
Le missioni previste sono 9, alle quali si aggiungono una serie di espansioni vendute sotto forma di "missione speciale".

34

Il regolamento

Capiamo ora come si gioca. La prima cosa da fare è selezionare la missione e quindi tirare fuori il materiale sulla stessa. Ogni avventura infatti prevede l'intervento di determinati personaggi, e richiede dunque che vengano sfruttati specifici poteri.
Ogni singola carta dunque riporta informazioni sulle armi che il personaggio può usare (bomba, fucile, corpo a corpo,...), ma anche su come accrescere i poteri; viene anche specificato come il personaggio può interagire con gli altri.
A queste carte se ne aggiungono, per ogni giocatore, due tattiche. Il loro utilizzo è riservato al momento di inizio turno di un giocatore che non pesca altre carte, e grazie ad esse è possibile liberare anche un intero settore da un mostro.



C.

Continua la lettura
44

La preparazione del tavolo di gioco

A livello pratico, per preparare lo scenario è necessario aprire il tabellone, scegliere 4 tesserone e 12 segnalini di generazione mostri; selezionare 4 personaggi nello spazio di entrata e il segnalino di uscita.
A questo punto vicino al tabellone si disporrà il segnale di minaccia, prima di prendere i mostri e porli sul tabellone come indicato sul manuale.

A questo punto è tutto pronto per dare il via al gioco, che si può sviluppare in fase tattica (un giocatore sfrutta la carta tattica, mentre gli altri pescano fino ad avere 5 carte in mano); fase degli eroi (ogni giocatore sfrutta i poteri dell'eroe in proprio possesso); fase di minaccia (che prevede una vera e propria interazione con i mostri).

Tutte le indicazioni sono presenti sul manuale, che illustra nel dettaglio potenzialità e debolezze di ogni singolo personaggio. Dopo una veloce lettura sarete quindi pronti per sfruttare al massimo le potenzialità di questo gioco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Soqquadro

Soqquadro è un gioco da tavolo tanto semplice quanto originale, adatto alle famiglie e a tutte le età. Non presenta alcuna particolare ambientazione, ma le carte offrono una gran varietà di scenari. La durata media di una partita è molto bassa, intorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a ramino

Durante l'estate è sempre complicato trovare passatempi durante le lunghe pause tra un bagno e l'altro. Certo ci sono i giochi da spiaggia, come il beach volley e il beach soccer. Tuttavia non tutti siamo nati per essere atleti o semplicemente preferiamo...
Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Alhambra

Alhambra è un celebre gioco da tavola che prende il nome dall'omonimo ed altrettanto celebre monumento spagnolo. L'ambientazione, infatti, è proprio quella riguardante la costruzione del complesso. Alhambra è un gioco di dadi adatto a tutta la famiglia....
Giochi da tavolo

Come giocare al gioco della campana

I giochi all'aperto, in cortile o per strada, sono sempre meno diffusi tra i bambini, soprattutto quelli che vivono nelle grandi città. Le interazioni reali fuori casa sono state nella gran parte dei casi sostituiti da televisione, videogiochi e intrattenimenti...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Città perdute

Vestire i panni di un archeologo può diventare possibile grazie al magnifico gioco Città perdute, in grado di intrattenere grazie anche a scenari affascinati. Infatti, Città perdute è un gioco da tavolo molto divertente che prevede un viaggio tra...
Giochi da tavolo

Come giocare ad Alien Frontiers

Alien Frontiers è un gioco da tavolo pubblicato nel 2011, a tema fantascientifico, fruibile dai due ai quattro giocatori. La grafica della scatola e delle carte è piacevole, richiamando altri giochi e prodotti commerciali del genere, ma in definitiva...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.