Come giocare a Crokinole

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Uno dei giochi da tavolo che affascina e coinvolge maggiormente i giocatori è Crokinole, di origine canadese, molto diffuso nel continente Nord Americano e che lentamente si sta diffondendo anche in Europa, pur se con un costo abbastanza elevato. È un gioco che richiede principalmente abilità, destrezza e concentrazione e che prevede due o quattro giocatori, anche se ci si può giocare anche in tre con delle piccole varianti al regolamento. È richiesta molta pratica per perfezionarsi nel gioco. Vediamo quindi come giocare a Crokinole.

24

Cosa occorre per giocare a Crokinole

Per giocare a Crokinole occorre innanzitutto la tavola da Crokinole che può essere di forma ottagonale o rotonda ma con al centro un disco di legno di diametro compreso tra 67 e 69 centimetri ed un'area esterna più bassa destinata alla raccolta dei dischi scartati durante il gioco. Questi ultimi sono un altro elemento fondamentale del gioco. Nella confezione infatti sono contenuti 24 dischi circolari, con un diametro di 2,5 centimentri, in due colorazioni che permettono di giocare sia in 2 che in 4 giocatori a coppie. Al centro della tavola è presente una buca di diametro appena più grande dei dischi e sono poi disegnate delle plance che delimitano le aree ed i settori di appartenenza. I giocatori prendono i propri dischi e si siedono davanti al proprio settore e di fronte all'avversario se si gioca in 2 o al proprio compagno se si gioca a coppie.

34

Come si svolge il gioco

Ogni partita dura diversi round durante i quali ogni giocatore deve tirare tutti i dischi di cui dispone per arrivare al punteggio sufficiente, solitamente 100, per vincere la partita. Il gioco si svolge in senso orario e ogni giocatore attraverso il movimento di un dito deve lanciare la pedina partendo dal proprio quadrante. Se sulla plancia non sono presenti pedine del giocatore avversario, il lancio può essere effettuato direttamente verso il centro; se la pedina cade al centro direttamente, si realizzano 20 punti e la stessa viene rimossa. Se invece in un punto qualsiasi della plancia si trova una pedina dell'avvresario, il lancio della propria pedina deve essere effettuato in modo da colpirla. Nel caso non si riesca a colpirla, la pedina sarà eliminata. Nel caso siano coinvolte più pedine dello stesso giocatore durante il lancio e quest'ultimo non risulti valido, tutte le pedine dello stesso giocatore saranno eliminate. Regola importante del gioco è che una volta lanciata una pedina non sarà possibile riutilizzarla.

Continua la lettura
44

Come si calcola il punteggio

Non appena tutte le pedine sono state lanciate si procede al calcolo del punteggio. Quelle più vicine al centro ricevono un punteggio di 5, 10 o 15 punti in base alla maggiore o minore vicinanza al centro. Le pedine che hanno toccato la riga più esterna sono scartate e non ricevono punti. Una volta contato il punteggio totale di ogni giocatore la differenza tra il maggiore ed il minor punteggio che determinerà i punti a favore del vincitore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Finanzopoly

Finanzopoly è un gioco da tavolo molto simile al Monopoly, come sembra suggerire anche la somiglianza tra i due nomi. Finanzopoly si rivolge dai 2 ai 6 giocatori di qualsiasi età e prevede una durata di gioco di circa un paio d'ore, proprio come il...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Senet

Il Senet è un gioco da tavolo molto antico, di certo il più antico tra quelli da noi conosciuti e forse il più antico in assoluto. Veniva praticato nell'Antico Egitto e aveva un elevato valore simbolico: infatti indicava il percorso delle anime nell'aldilà....
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Othello

L'Othello è un gioco da tavolo astratto per due giocatori definito a informazione perfetta, dove ovvero ogni partecipante conosce tutte le informazioni possibili nel campo di gioco, incluse le mosse dell'avversario e può di conseguenza intuire ogni...
Giochi da tavolo

Come giocare a Alhambra

Alhambra è un celebre gioco da tavola che prende il nome dall'omonimo ed altrettanto celebre monumento spagnolo. L'ambientazione, infatti, è proprio quella riguardante la costruzione del complesso. Alhambra è un gioco di dadi adatto a tutta la famiglia....
Giochi da tavolo

I migliori 10 party games da tavolo

Che sia una calda serata estiva da trascorrere in terrazza mangiando aperitivi e pasta fredda, oppure una fredda serata estiva da trascorrere vicino al camino con bruschette e pizze calde, per vivacizzare il tempo da trascorrere con i nostri amici c'è...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Parchise

Il Parchise è un gioco da tavola di origine spagnola più conosciuto in Italia come Ludo, derivato da un antico gioco indiano chiamato Pachisi. È un gioco che potrà essere utili per passare il tempo con amici in casa e per divertirsi in compagnia....
Giochi da tavolo

7 trucchi per vincere a Dama Internazionale

Il gioco della dama è molto bello e coinvolgente. L'obbiettivo, per raggiungere la vittoria, quando si gioca a Dama è quello di togliere tutte le pedine all'avversario e, nel linguaggio del gioco, viene detto "mangiare". Per mangiare le pedine degli...
Giochi da tavolo

Come giocare a Qwirkle

Qwirkle è un gioco colorato e divertente ideato nel 2006 da Susanna McKinley Ross, e che si compone di pochi elementi, per un divertimento immediato e assicurato. Il gioco è pensato per una partecipazione di 2-4 giocatori ed è stato prodotto dalla...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.