Come giocare a Crapette

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida vedrremo come giocare a Crapette.
Si gioca utilizzando due mazzi anglofrancesi composti da 52 carte di colore diversi, senza la carta jolly.
In realtà è un vero e proprio solitario solo che si gioca a due persone, ognuno con il proprio mazzo di carte.
Nel caso in cui l'avversario si accorge che l'altro sta dimenticando una regola, lo dovrà fermare dicendo la parola "crapette".
La fine del gioco consiste nello smaltire, mettendole al posto giusto, le proprie carte prima che conclude l'avversario.

26

Occorrente

  • 2 mazzi di carte francesi, senza jolly
  • tavolo
  • 2 giocatori
36

I giocatori si dispongono uno di fronte all'altro. Dovranno formare una fila di quattro carte ciascuna.
Tra le due file, che devono essere parallele, viene lasciato uno spazio per posizionare le otto carte e gli assi dei mazzi.
Ciascun giocatore dovrà contare un numero di dieci carte dal proprio mazzo e le dovrà porre ricoperte alla sua destra. Così facendo si costituisce la "crapette".
Il resto delle altre carte verrà messo a sinistra.
Ricapitolando: su ciascuna crapette, i giocatori metteranno una undicesima carta scoperta.
Chi scopre quella più alta, inizia la partita.

46

Il giocatore che inizia per primo prende gli Assi che si trovano sulle colonne o sulle crapette, o sue o dell'avversario, e li mette al loro posto nelle file centrali.
Nel caso in cui ci sono altre carte scoperte da poter collocare in sequenza sugli assi, si dovranno sistemare adeguatamente.
Il giocatore può anche spostare le carte scoperte sul pozzo, se è presente, o sulla crapette dell'avversario, in modo da costituire delle sequenze dal più piccolo al più grande in colori diversi.

Continua la lettura
56

A questo punto è possibile formare, con carte prese dai pozzi o dalle crapette, la sequenza descritta prima sulle carte scoperte della colonna dell'avversario.
Una volta finita la possibilità di manovrare quest'ultime, si cominciano a mostrare e a collocare le carte della propria crapette.
Se una carta di quest'ultima non può essere collocata, procedi col bloccare tutte le altre.
In questo caso si possono scoprire anche quelle del tallone.

66

Se anche quest'utlimo risulta bloccato, si possono utilizzare le carte del pozzo, se c'è.
Quest'ultimo è costituito dalle carte che l'avversario vi ha posizionato per iniziare una sequenza ed inoltre, può essere girato più volte.
Il primo giocatore va avanti finché non rimane bloccato o finché non commette un errore.
Lo sbaglio deve essere rivelato subito dall'avversario, dicendo la parola "crapette".
Se entrambi i giocatori sono bloccati, vince chi ha meno carte nella sua crapette, pozzo o tallone. Quando un giocatore non ha a disposizione nessuna carta, ha vinto e l'avversario paga un tanto per le carte rimaste.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Ramino: la strategia del gioco

Il Ramino è un gioco di carte di origini anglosassoni, che va giocato con le carte francesi. Il Ramino è così chiamato per il nome dato al Jolly, ossia appunto "Ramino", o anche "matta". Esso presenta diverse varianti, di cui la più famosa è "Scala...
PC

Come si gioca lo scopone a due giocatori

Tra i giochi più antichi ma sempre di moda e molto amati da adulti e piccini, si annoverano i giochi con le carte. Alcuni esempi di questi giochi sono: il gioco della briscola, il tresette, la scopa e una sua particolare variante, lo scopone scientifico....
Giochi da tavolo

I 5 giochi di carte da insegnare ai bambini

I giochi di carte hanno un'origine molto antica. Pare, infatti, che alcuni storici leghino la nascita delle carte da gioco a quelle della cartamoneta e sostengano che si siano diffuse a partire dal continente asiatico. Queste prime, rudimentali, carte...
Giochi da tavolo

Come giocare alla variante di Burraco 4 in 2

Il Burraco sta avendo moltissimo successo, sopratutto perché è intuitivo da comprendere, ma allo stesso tempo richiede strategia e ragionamento. Le regole classiche del Burraco richiedono la presenza di 4 giocatori, ma esiste la variante che, invece,...
Giochi da tavolo

Tecniche per giocare a Scala quaranta

Centotto carte. Quattro semi. Un vincitore.Sicuramente è uno dei giochi più conosciuti dagli italiani, Scala Quaranta è: bravura, intuito, memoria, furbizia e perché no, una buona dose di fortuna.Il 90% dei nostri compaesani, come me, ha imparato...
iPhone e iPad

Clash Royale: come fermare il Golem

Se Clash Royale si è affermato come il gioco da mobile più in voga del momento, è anche grazie alla sua varietà nei personaggi e nella modalità di gioco rapida e leggera. Fra le varie carte a nostra disposizione, di certo il Golem risulta un'arma...
Giochi da tavolo

Come giocare a Dubito

Dubito, conosciuto anche come Balle, è un gioco di carte, molto facile da giocare e divertente per tutte le età. È consigliabile svolgere partite con tre o più giocatori; il mazzo utilizzato è lo stesso delle carte giocate in scala quaranta (quindi...
Giochi da tavolo

I segreti per vincere a Magic

Magic the Gathering, meglio conosciuto semplicemente come Magic, è un gioco di carte collezionabili. Nasce nel 1993 e la quantità di carte presente ad oggi è smisurata. Nella maggior parte delle competizioni, due giocatori si contendono la vittoria....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.