Come giocare a Costantinopolis

Tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Costantinopolis è un gioco da tavolo così chiamato poiché la mappa di gioco rappresenta l'antica città di Costantinopoli. I vari giocatori rappresentano invece mercanti che rivaleggiano nell'accumulare ogni sorta di beni e ricchezze. In particolare, il tabellone di gioco è suddiviso in varie zone dove sorgono edifici pubblici, edifici commerciali, le mura della città o i mercati. Ogni giocatore ha a disposizione una parte del tabellone sul quale andare a edificare e a creare reti commerciali, non appena le sue finanze glielo consentano. Se questa breve introduzione vi ha incuriosito, proseguite nella lettura della guida per scoprire come giocare a Costantinopolis.

24

Cariche pubbliche e punti prestigio

Durante la fase di assegnazione delle cariche pubbliche, i giocatori competono tra loro per andare a ricoprirne una delle cinque disponibili. Il meccanismo è quello dell'asta: al suo turno, ciascun giocatore proporrà una somma di denaro per ottenere la carica o per sottrarla a un avversario, ottenendola se nessun altro rilancia. Questo passaggio è molto importante perché il numero di edifici acquistabili e di mercati piazzabili in un certo luogo della mappa dipendono anche dalla carica politica ricoperta: più è prestigiosa, più fornisce libertà d'azione. Una volta ottenuta una certa carica, un modo molto efficace per ottenere punti di prestigio politico è l'elargizione di donazioni alla cittadinanza. Ciò può essere fatto seguendo le indicazioni presenti sulla carta Mercato, pescata al proprio turno.

34

Navi e commerci

A questo punto, si passa alla fase di movimento navi: grazie al loro spostamento, il giocatore può raggiungere nuovi posti e stipulare contratti, ricevendo tanti punti fama quanti indicati sul contratto stesso. Ciascun giocatore potrà a questo punto spedire merci, fabbricate nei suoi edifici commerciali, distribuendole tra le navi da carico a sua disposizione. Ricordate che ciascun edificio commerciale può essere utilizzato una volta sola nel turno. Dunque, se doveste averne pochi, sarebbe bene che ne acquistaste uno nel corso delle trattative contrattuali, o il vostro mercato crescerà troppo a rilento. Per aumentare i vostri introiti, puntate inoltre all'acquisto di navi via via più grandi e quindi più idonee ad esportare maggiori quantità di merce.

Continua la lettura
44

Fine del gioco

La partita termina quando viene acquistato l'ultimo edificio pubblico disponibile. A questo punto si conteggiano i punti fama, che riguardano sia la fama ottenuta durante la stipulazione di contratti, sia la fama ottenuta tramite l'edificazione di mura cittadine, sia la quantità di navi in viaggio. Vince il giocatore con il maggior numero di punti fama. A tal proposito, è bene ricordare che se non siete in una condizione favorevole (se avete cioè pochi contratti, pochi edifici o poche navi in fase di esportazione), sarebbe opportuno rimandare l'acquisto dell'ultimo edificio pubblico a quando avrete più punti fama, sperando naturalmente che non sia un vostro avversario ad acquistare l'edificio in questione e a guadagnare così il titolo di miglior mercante di Costantinopoli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.