Come giocare a Consiglio dei Quattro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Avete mai sentito parlare del gioco da tavolo '' Consiglio dei Quattro ''? No? Ebbene, in questo articolo scopriremo insieme di cosa si tratta e come giocare. Questo gioco il cui titolo è interamente in italiano e pubblicato da Cranio Creations, viene in una scatola rettangolare come i classici german games con colori decisamente dallo stile vintage. All'interno è possibile trovare: una plancia del re ben costruita che poi servirà ad ospitare i vari banconi di consiglio, i permessi di edificazione e anche 2 linee con punti sia di nobiltà che di ricchezza. Poi ci sono 3 plance regione fronte/retro, 40 empori di legno di 4 vari colori, 30 aiutanti in cartone, 45 tessere con i permessi di costruzione, una dozzina di varie tessere bonus, 14 gettoni ricompensa, una pedina in legno che rappresenterebbe il re, 12 dischetti in legno in 4 diversi colori dei giocatori. Infine, un mazzo con 90 carte politica.

25

Preparazione del gioco

La fase di preparazione del gioco consiste nel predisporre casualmente la plancia con i 4 moduli poi si mescolano e si distribuiscono nelle varie città tranne in quella viola centrale in cui vi è il re. La mappa si completa quando i token vengono disposti negli appositi spazi con i vari bonus e 4 balconi. Dopo aver mescolato i consiglieri se ne scelgono 4 per ogni balcone mentre i restanti 8 vengono disposti in vista. Si vanno poi a mescolare e pescare 2 concessioni per tipo nelle regioni corrispondenti. Ogni giocatore deve ricevere 10 empori e 6 carte politica.

35

Inizio del gioco

L'inizio del gioco avviene quando ogni giocatore a turno pescherà dal mazzo politica per poi eseguire una principale azione e semmai anche una seconda (facoltativo) nell'ordine che vuole. Prima di tutto si sceglie uno degli otto consiglieri inserendolo in un balcone a scelta facendo scivolare l'ultimo della fila così da guadagnare 4 punti ricchezza. Ora, si scartano da 1 a 4 carte politica degli stessi colori dei consiglieri che si trovano sul balcone della regione corrispondente e semmai si integra economicamente l'offerta.

Continua la lettura
45

Permesso per costruire un emporio

Per poter usare un permesso per costruire un emporio, a seconda delle lettere scritte sul permesso di costruzione, si potrà scegliere una città con la stessa lettera iniziale in cui disporre il proprio emporio. Il giocatore può ottenere il bonus indicato sul gettone della città più tutti quelli che sono connessi a tale città.

55

Una seconda azione

Per compiere una seconda azione, bisognerà inizialmente scartare 3 aiutanti così da ottenere il diritto di eseguire una seconda azione appunto e, nello stesso turno si può anche comprare un permesso ed edificare un emporio o volendo anche due con l'aiuto da parte del re o ancora, cambiare un consigliere e comprare il permesso desiderato. L a partita terminerà solo quando un giocatore avrà costruito il suo decimo ed ultimo emporio ottenendo subito 3 punti vittoria extra e gli altri gamers nel frattempo, eseguiranno un ultimo turno finale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Forza Quattro

Forza Quattro è uno dei giochi di società più famosi del mondo, anche grazie alla semplicità delle sue regole: basta un minuto per impararle e iniziare la prima partita. I bambini di tutto il mondo hanno passato ore e ore a cercare i giusti percorsi...
Giochi da tavolo

Come vincere a Forza quattro

Forza quattro, uno dei più famosi giochi di strategia per 2 persone, giocabile in versione sia reale (con un tabellone e pedine materiali) che elettronica (sul computer). Se volete vincere tutte le partite, e battere i vostri amici, allora dovete tenere...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Forza Quattro

Forza quattro è uno dei più famosi giochi di strategia in vendita. Si gioca in due ed è composto da un reticolo formato da slot in colonne, all'interno delle quali, a turno, ciascun giocatore inserisce un gettone/pedina allo scopo di formare una sequenza...
Giochi da tavolo

Come giocare a Cinquecento

Cinquecento è un gioco di carte molto popolare in Sicilia e in Lombardia (chiamato anche Marianna), esso si può giocare in due, tre (rimuovendo un Due dal mazzo) o quattro persone (giocando a squadre a X). Cinquecento si basa molto sul famoso gioco...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Machiavelli

Machiavelli è un gioco di carte piuttosto semplice da imparare date le poche regole, ma consente partite anche molto lunghe, permettendo ai giocatori di sfoggiare le proprie capacità logiche attraverso manovre, per l'appunto, "machiavelliche" che permetteranno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare ad Asso pigliatutto

Asso pigliatutto è una variante del classico gioco di carte conosciuto come scopa napoletana, ed ha lo stesso obiettivo di raccogliere dal banco il maggior numero di carte per totalizzare più punti dell'avversario. Per giocare si usa lo stesso mazzo...
Giochi da tavolo

Come giocare a Behind The Throne

Behind the throne è un celebre gioco di carte in cui quattro potenti organizzazioni si contendono il potere. I giocatori, dunque, accumuleranno influenza politica a corte e si assicureranno, così, la supremazia. Insomma, un avvincente gioco di carte...
Giochi da tavolo

Come giocare a UNO

UNO è un gioco di carte non collezionabili che da oltre 40 anni fa divertire amici e famiglie. Il numero di giocatori varia da 2 a 10, e i mazzi sono formati da carte numerate colorate (Rosso, Blu, Giallo e Verde) e da altre carte "bonus". Queste ultime...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.