Come giocare a Charterstone

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Charterstone è un gioco da tavolo sviluppato da Jamey Stegmaier. La trama è sicuramente molto accattivante: nel regno di VerdeBurrone, il Re Eterno vuole colonizzare nuove terre per ampliare il suo grande reame. Per questo motivo, chiede a sei cittadini di trovare un luogo adatto dove poter costruire una colonia. I giocatori dovranno impersonare proprio questi cittadini, ognuno dei quali ha delle caratteristiche specifiche, che gli serviranno per dar vita al nuovo villaggio. Si può giocare da uno a sei giocatori. La durata media di una partita è di circa un'ora. L'intera campagna si conclude dopo ben 12 partite, durante le quali il villaggio si amplierà e sarà sempre più vivace e movimentato! Vediamo allora come giocare a Charterstone!

26

Occorrente

  • Gioco da tavolo "Charterstone"
  • 1-6 giocatori
36

Contenuto della scatola

Nella scatola troverete sei box, uno per ogni giocatore, e un tabellone di gioco suddiviso in sei parti. Ci saranno poi: un mazzo di 300 carte, 230 segnalini in legno e una trentina di monetine metalliche. Inoltre, avrete a disposizione varie risorse, come il legno, il carbone, il ferro, e così via, tutte contenute in alcune bustine di plastica. Infine, troverete delle piccole scatole, rigorosamente chiuse, che dovranno essere aperte solo quando il gioco lo richiede.

46

Preparazione della partita

Prima di iniziare la partita, bisogna procedere con la preparazione. Ogni giocatore sceglie un personaggio, ossia uno dei sei costruttori incaricati di colonizzare nuove terre. Tale personaggio sarà accompagnato da un gruppo di lavoratori, che eseguono i suoi ordini. Ciascun giocatore ha a disposizione una parte del tabellone di gioco, in cui si trova il suo edificio di partenza. Nella zona che gli è stata assegnata, il giocatore deve costruire altri edifici, ampliando dunque la città. Infine, devono essere posizionati 12 segnalini per ogni zona.

Continua la lettura
56

Svolgimento della partita

Durante il proprio turno, il giocatore può svolgere una di queste azioni: collocare il proprio personaggio su un edificio (che può essere anche l'edificio di un altro giocatore e non necessariamente il proprio); richiamare a sé tutti i suoi lavoratori; costruire edifici. Tutte le costruzioni di partenza danno una risorsa al giocatore. Alcune risorse devono però essere attivate spendendo dei segnalini. Vi è poi una zona del tabellone che offre la possibilità di trasformare le risorse ottenute in Punti Vittoria (PV). I PV si possono guadagnare tramite la costruzione degli edifici, o svolgendo alcune azioni. Per questo motivo sono molto importanti le carte Mercato e le carte Edificio. Infatti, le carte Mercato rappresentano dei personaggi aggiuntivi, che, se ottenuti, vi daranno dei punti in più in base a particolari azioni. Man mano che si prosegue nel gioco, le carte Mercato aumenteranno, producendo tanti altri bonus. Invece, le carte Edificio, permettono appunto di costruire edifici. Al termine della campagna, vince chi ha ottenuto più Punti Vittoria.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a La torre stregata

La torre stregata è un gioco da tavola molto intuitivo, adatto ai ragazzi ma soprattutto ai bimbi più piccoli che possono giocare con l'aiuto dei genitori. Si può giocare in due ed occorre poco spazio, in cameretta o, perché no, su un tappeto in soggiorno...
Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.