Come giocare a Cartagena

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Cartagena è un gioco da tavolo realizzato da Leo Colovini nel 2000. Ambientato nel 1672, il gioco vuole far rivivere le emozionanti avventure di un famoso gruppo di pirati che, dopo essere stati imprigionati sull'isola spagnola di Cartagena, riescono a fuggire e a mettersi in salvo. Ma per raggiungere la scialuppa che li porterà via dall'isola, dovranno affrontare mille pericoli! Si può giocare da 2 a 5 giocatori e la durata media di una partita è di circa un'ora. Se amate le storie di pirati, o anche solo il brivido dell'avventura, questo è il gioco che fa per voi! Vediamo dunque come giocare a Cartagena.

26

Occorrente

  • Gioco da tavolo "Cartagena"
  • 2-5 giocatori
36

Contenuto della scatola

Nella scatola sono presenti cinque schede, che devono essere combinate tra loro per poter creare il tabellone di gioco. Le combinazioni possibili sono molteplici, ma tutte porteranno alla formazione di due isole. Troverete poi il Covo dei Pirati, che va collocato sulla parte finale del percorso, e una bandiera, che verrà issata dal giocatore che avrà raggiunto per primo il traguardo. Inoltre, troverete un mazzo di 105 carte, raffiguranti uno dei sette simboli presenti sul tabellone di gioco. Ci sarà anche una sagoma a forma di barca e, infine, trenta pedine colorate (sei per ogni giocatore), che rappresentano i pirati.

46

Preparazione del gioco

Prima di cominciare la partita, bisogna combinare le cinque tessere per costruire le due isole. Una è costituita da due tessere, e rappresenta Cartagena, mentre l'altra è costituita da tre tessere, e rappresenta Tortuga. È proprio al termine di quest'ultima che deve essere collocato il Covo dei Pirati. Inoltre, tra le due isole bisogna posizionare la sagoma a forma di barca. Le pedine vengono dunque sistemate all'inizio del percorso, cioè sull'isola di Cartagena. Infine, ciascun giocatore riceve sette carte. Adesso siete pronti per iniziare la partita!

Continua la lettura
56

Svolgimento della partita

Durante il proprio turno, il giocatore può compiere tre azioni, che possono essere combinate in maniera diversa: giocare una carta, far procedere una pedina avversaria, spostare la barca. Giocare una carta permette di far avanzare un pirata del proprio gruppo. Tale pirata andrà sulla prima casella libera raffigurante lo stesso simbolo presente sulla carta giocata. Far procedere un pirata avversario, invece, consente di pescare dal mazzo delle carte aggiuntive. Se il pirata avversario giunge su una casella occupata da altri due pirati, si pescano due carte dal mazzo, altrimenti una. Infine, spostare la barca consente di portare i pirati da un'isola all'altra. Tuttavia, il giocatore può spostare la barca solo se vi è a bordo almeno uno dei suoi pirati. La barca non può contenere più di tre pedine dello stesso giocatore. Quindi, lo scopo del gioco è quello di portare tutte le proprie pedine nel Covo dei Pirati, prima che lo facciano gli altri giocatori. Il primo giocatore che riesce nell'impresa, deve innalzare la bandiera. A quel punto, vince la partita!

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a The Republic of Rome

The Republic of Rome è un gioco da tavolo. Come tutti i giochi da tavolo, anche questo è un gioco di società che unisce gli amici che vogliono stare a casa una sera in compagnia. Come giocare è piuttosto semplice se si seguono le regole del gioco....
Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.