Come giocare a Bretagne

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nel gioco da tavolo, Bretagne i giocatori dovranno affrontarsi per racimolare tutte le merci e la forza lavoro che riusciranno a trovare al fine di costruire sulle coste della Bretagne quanti più fari è possibile, a causa di un mandato della Commissione dei Fari e dei Fanali. Bretagne fu realizzato da Marco Pozzi e Alan D'Amico con la cura dell'Editore Placentia Games. Il gioco uscì ad Ottobre 2015. In questa guida vi spiego come giocare.

27

Occorrente

  • Britagne
  • 1 o 2 ore libere
37

Preparazione del Turno

Ogni volta che sarà il vostro turno Bretagne vi concederà cinque fasi in cui dividerlo. Ogni giocatore sceglie una carta Chiatta che fornisce il numero di ingegneri che ha indicati sopra. Ogni porto produrrà poi un reddito che sosterrà il giocatore. Eretti i porti si riempiono i mercati in due maniere: in maniera fissa con le risorse di Brest e in base a quanto esce da una carta pescata ad ogni turno con il mercato di Quimper. Bisogna infine aggiornare il Meteo e gli spazi dediti alla Costruzione.

47

Acquisizione Risorse

Rotando ogni giocatore fa scorta di merci tramite lo spazio Quimper seguendo la numerazione che vi è sopra le carte Chiatta. Questo passaggio è uno dei più complicati e dei più importanti poiché le merci sono limitate e si possono sottrarre ad altri giocatori. Tale fase non è da prendere sottogamba poiché può compromettere tutta la partita.

Continua la lettura
57

Azioni

Il punto focale del gioco sono proprio le azioni. In base all'ordine dei turni dei giocatori ognuno di essi deve svolgere obbligatoriamente un'azione. Le azioni sono essenzialmente tre: Costruzione, Mercato e Passare. Con Costruzione si può acquistare una tessera della medesima azione e tale tessera si pone sopra uno dei fari in costruzione, così facendo si avranno tanti ingegneri quanti richiesti dalle condizioni meteo e dai fari Purgatorio e Inferno extra, similmente avverrà con le risorse. Con la tessera Costruzioni si hanno anche tanti operai quante risorse si hanno a disposizione e qui al giocatore si pone una difficile scelta: si possono immediatamente ritirare gli operai in maniera tale che per ognuno di loro si abbiano due punti vittoria oppure si possono lasciare sulla tessera per guadagnare punti in seguito. Il Mercato è diviso nei due mercati e ci si mandano gli operai per acquistare le risorse necessarie alla costruzione dei fari. Inoltre vi sono varie modalità di acquisto come è riportato sul tabellone. Passare: facendo questa azione il giocatore decide di terminare il proprio turno ma non deve avere più di tre risorse dello stesso tipo.

67

Fine del Gioco

Il gioco termina quando tutti i fari sono stati eretti. Vince chi al termine ha più punti. Tali punti vengono calcolati valutando tutti i fari completati. I giocatori calcolano con un sistema di maggioranza tutto quello che possiedono: fari, porti, risorse e gli operai sopra citati. Qui gli operai sono solitamente di determinante importanza.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il gioco è difficile la prima volta ma non abbatterti andrà meglio

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Max Skiacciatutto

Il gioco per i bambini è un'esperienza fondamentale, per crescere e divertirsi. A volte la scelta migliore è un gioco da tavola perché lascia i bambini liberi di giocare autonomamente in sicurezza. Ma è sempre meglio alternare a questo tipo di attività...
Giochi da tavolo

Come giocare al mercante in fiera

Mercante in fiera è un gioco da tavolo, riprodotto dal gioco trasmesso in televisione. Questo gioco non prevede pedine. Per giocare si utilizzano due mazzi identici di carte speciali, da quaranta, l'unico strumento di gioco. Giocare al "mercante in fiera"...
Giochi da tavolo

Come giocare a Imperial 2030

L'estate è la stagione in cui trascorriamo la maggior parte del tempo con gli amici, tra allegria e giochi collettivi. Oggi proviamo a vedere come giocare a Imperial 2030, un gioco divertente, molto coinvolgente ed appassionante. Per giocare a questo...
Giochi da tavolo

Come giocare a rubamazzo

Tutti gli appassionati di carte sanno giocare a rubamazzo. Giocare a rubamazzo è facile. Possono farlo tutti, infatti spesso i bambini ci giocano. Rubamazzo è un gioco semplice e divertente. Permette ai bambini di imparare i valori delle carte. Non...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Memory

Tutti noi da bambini abbiamo giocato a Memory. Memory è un gioco di carte semplice e divertente. Memory stimola lo sviluppo della memoria. Crescendo però capita di dimenticare come si gioca. Non ricordate bene le regole per giocare a Memory? Probabilmente...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Come imparare a giocare a King

Giocare con le carte è molto diffuso, soprattutto in Italia ed in particolare nelle occasioni di festa (Natale e vacanze estive tra le altre). Può anche capitare di voler giocare a carte con gli amici, per passare il tempo divertendosi e allenando,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Tris

Tra i giochi da tavolo più comuni e divertenti spicca senza ombra di dubbio il tris, un gioco semplice e simpatico che è possibile praticare in qualsiasi posto e circostanza, data la sua versatilità e semplicità. Il gioco del tris presenta tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.