Come giocare a Between two Cities

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Between two Cities è un bellissimo ed avvincente gioco da tavolo che vi consentirà di mettervi nei panni di architetti che avranno come obiettivo quello di, come suggerisce il titolo stesso, di costruire due città. I tempi per ogni partita si aggirano intorno ai venti minuti. In questa guida vedremo insieme come giocare al famoso Between two Cities.

25

Materiale

Per quanto riguarda il materiale fornito è opportuno precisare che all'interno della scatola troverete tutto ciò di cui avrete bisogno. Fondamentalmente è un gioco molto minimale per quanto riguarda i materiali; ciò di cui avrete bisogno per giocare, infatti, non sono altro che le tessere, sulle quali, per facilitare ulteriormente i giocatori, troverete riassunto in maniera piuttosto sintetica il sistema dei punteggi.

35

Gioco

Per prima cosa dobbiamo sapere che la partita si articola in tre round differenti. Per iniziare con il primo round, ciascun giocatore pescherà sette tessere e ne posizionerà due di quelle pescate. Vengono poi passate le tessere in senso orario e, successivamente, si fanno altri tre piazzamenti. A questo punto ha inizio il secondo round in cui devono essere pescate solo tre tessere; due si piazzano e la terza viene esclusa. La metodologia del terzo round è tale e quale a quello del primo; l'unica eccezione, in questo caso, è che ora le carte saranno passate in senso antiorario. Perciò costruirete due città in comune con il giocatore alla vostra destra e con quello alla vostra sinistra. A fine partita verranno conteggiati i punteggi di ogni città: chi avrà ottenuto il punteggio più alto avrà vinto la partita.

Continua la lettura
45

Obiettivo

Infine, come ultimo punto cercheremo di analizzare l'obiettivo del gioco. Come detto precedentemente, sostanzialmente, l'obiettivo essenziale è quello di costruire, appunto, due città in comune con i vostri compagni posizionati alla vostra destra ed alla vostra sinistra ottenendo, però, un punteggio superiore a quest'ultimi. È un gioco adatto a tutti in cui la tattica la fa da padrone. Bisogna scegliere attentamente le tessere, come posizionarle, quali, inoltre, passare agli altri giocatori. È opportuno, inoltre, tenere a mente i punteggi di ciascuna tessera per poter ottenere un punteggio alto e, dunque, poter vincere la partita. In questo gioco, inoltre, è prevista, almeno ad inizio partita, la discussione con gli altri giocatori vicini e, per questo motivo, sarà dunque possibile stabilire una strategia ben precisa e attentamente studiata con loro in un momento iniziale e sarà possibile rivederla anche alla luce di futuri pescaggi di ulteriori tessere.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Bruges

Bruges è un gioco da tavola intrigante ed istruttivo che sicuramente piacerá a coloro che amano sperimentare le proprie capacitá tattiche e strategiche. Il gioco è ambientato in Belgio, nel XV secolo. La prima borsa apre le contrattazioni e tutta...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Trajan

"Trajan", ovvero l'optimus princeps Traiano, è il nome di un'interessante gioco da tavolo, ambientato nell'antica Roma. La grafica ricca di dettagli e la complessa e fitta serie di regole rendono Trajan un gioco complesso e avvincente per gli appassionati...
Giochi da tavolo

Regole per giocare ad Age of Thieves

Age of thieves è un gioco basato su concetti famosissimi di pedine, mappa e punti di azione. Consigliato per 2 o 4 giocatori dai 14 anni in su per la durata che va dai 60 ai 120 minuti. Questo gioco punta a mettere i giocatori nei panni di ladri pronti...
Giochi da tavolo

Come giocare a Carcassone

Carcassone è un simpatico gioco da tavolo tedesco che prende il nome dall'omonima città francese. In questa guida vedremo come giocare e le principali regole. In un contesto medievale ogni giocatore costruisce edifici, città e strade e guadagna punti...
Giochi da tavolo

Come giocare a Forbidden Stars

Se siete appassionati di fantascienza, immaginare un futuro in cui gli uomini hanno sviluppato tecnologie tali da esplorare, espandersi e fare guerra in tutto l'universo non può che interessarvi. Un gioco di strategia, modernità e azione. Vediamo insieme...
Giochi da tavolo

Come giocare a Hoyuk

Hoyuk è un gioco ideato da Pierre Caunel nel 2006 ma pubblicato solo nel 2014 grazie ad una raccolta di fondi tramite ''Crowfunding''. Si tratta di uno strategico con piazzamento di tessere, per 2/4 giocatori ed è indicato dai 12 anni in su.. Ogni...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scarabeo

Avete mai giocato a Scarabeo? Scarabeo è la versione italiana del gioco americano Scrabble, inventato negli anni trenta, da cui si differenzia per alcune varianti. In Italia il gioco è arrivato invece nel 1963, distribuito all' epoca da Editrice Giochi....
Giochi da tavolo

Come giocare a Guillotine

In questa guida verranno dati utili consigli su come giocare a Guillotine. Esso si tratta di un divertente gioco ambientato nella Francia in cui le persone ricche e potenti vengono portate alla morte, per esempio sotto la ghigliottina, dai giocatori stessi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.