Regole per giocare a Hotel

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Gioco da tavolo del 1987 venduto dalla Milton Bradley, Hotel ha conosciuto una buona diffusione negli anni '90. Scopo del gioco è rimanere l'unico giocatore attivo comprando hotel, che sono i corrispettivi di strutture reali. Bisogna in tutti i modi evitare la bancarotta. Con possibilità dai 2 ai 4 giocatori è l'ideale per le serate invernali in famiglia.

27

Avvio del gioco

Per poter avviare il gioco si inseriscono nelle apposite caselle la banca e il municipio. Si procede alla selezione di uno dei partecipanti che sarà il banchiere e gestirà i soldi e gli hotel. Per iniziare deve consegnare le unità monetarie che, a seconda del numero di partecipanti, variano da 12.000 a 25.000.

37

Movimento del le pedine

Il percorso del gioco è anulare senza arrivo e si percorre sempre in senso orario. Comincia generalmente il giocatore più giovane. Ad ogni turno il singolo giocatore dovrà lanciare il dado numerico e muoversi in base al numero che si ottiene. Ma ci sono due eccezioni. La prima è se con il dado si ottiene il "sei" si deve rilanciare. La seconda è quando si capita su una casella già occupata da un altro giocatore si deve procedere in avanti.

Continua la lettura
47

La casella acquisto e la casella permesso di costruzione

Casella acquisto e casella permesso di costruzione. Se un giocatore capita sulla casella di acquisto può comprare i terreni adiacenti a prezzo pieno stabilito dalla carta della banca. Se i terreni, invece sono occupati ma non edificati si può procedere all'acquisto pagandoli a metà prezzo. Se si capita sulla casella permesso di costruzione si dovrà tirare il secondo dado che darà la possibilità o meno di edificare. Questo dado ha 4 facce: la verde consente di costruire, la rossa nega la costruzione, H si procede ad edificare gratuitamente con il 2 invece si raddoppia il pagamento. I costi di edificazione si trovano specificati sulle carte relative agli atti di proprietà. Se viene accordato il permesso di edificare si pone sul tabellone una miniatura.

57

Le caselle speciali

Le caselle speciali: Banca e Municipio. Se la pedina finisce sulla Banca il giocatore ottiene 2000 unità monetarie dalla cassa. Se si finisce su Municipio si ottiene il diritto di acquistare un ingresso per ogni hotel di proprietà già edificato. Ci può essere un solo ingresso per hotel.

67

Il pernottamento forzato

Qualora uno dei giocatori finisce sulla casella hotel con ingresso appartenente ad un altro giocatore dovrà lanciare il dado che stabilirà quante notti dovrà pernottare. Il pagamento viene stabilito in base ai costi delle singole schede di ogni albergo.

77

L'eventualità di finire all'asta

Se un giocatore si trova in difficoltà con dei debiti dovrà vendere all'asta le sue proprietà. La base d'asta viene decisa dagli altri giocatori e la vince chi rilancia il prezzo più alto. Se con la vendita il giocatore risana i suoi debiti continua a giocare. In caso contrario deve dichiarare la bancarotta ed esce dal gioco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Hotel

Il gioco "hotel", è un gioco da tavolo, molto divertente ed anche strategico. Come tutti i giochi, se non si vince qualche volta, ci si diverte meno. Premesso che ad "hotel" vince il giocatore che rimane in gioco con al suo attivo delle proprietà. Quest'ultimo...
Giochi da tavolo

Come giocare a Grand Austria Hotel

Grand Austria Hotel è un gioco del 2015 ambientato nella splendida cornice di una Vienna asburgica. I famosi caffè viennesi sono in competizione per acquisire più clienti possibili. Artisti, politici e turisti provenienti da tutto il mondo hanno bisogno...
Giochi da tavolo

Come giocare a Tabù

Imparare e capire le regole per giocare a Tabù (spesso indicato anche come "Taboo") non è difficile, ma come spesso accade per i giochi da tavolo (e comunque per i giochi in generale) un conto è imparare le regole e un altro è imparare a giocare,...
Giochi da tavolo

10 tattiche per vincere a Monopoli

Chi di noi, almeno per un momento, non ha ambito o sognato di essere un ricco magnate multimilionario o un industriale di successo che si fa strada nel rischioso campo degli investimenti? Dai primi del 900 fino ai giorni nostri milioni di persone di tutte...
Giochi da tavolo

10 consigli per vincere a Monopoli

Diventa anche il giocatore più ricco fra i tuoi amici nel celebre gioco da tavolo della Hasbro, fontato dai fratelli Parker.Il gioco consiste nel guadagnare con la compravendita di proprietà, la riscossione di affitti e la costruzione di case e alberghi....
Giochi da tavolo

Come giocare a Monopoly

Il Monopoly, distribuito in Italia già dal lontano 1935, è senza alcun dubbio il gioco di società più amato dalle famiglie. Da diversi decenni grandi e piccini si sono sfidati sul tabellone più famoso al mondo, allo scopo di trarre i maggiori profitti...
Giochi da tavolo

Tecniche per vincere a Monopoli

I veri professionisti del gioco Monopoli, quali tecniche, segreti e trucchi utilizzano per vincere? Secondo i fratelli Parker, coloro che hanno inventato il gioco, una partita a Monopoli dovrebbe durare 2 ore, ma grazie alle giuste strategie si può vincere...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Monopoly

Il Monopoly non passa mai di moda ed è uno dei giochi da tavolo più classici ed apprezzati del mondo! Ovviamente del Monopoly esistono moltissime varianti ed ognuna ha le sue regiole; oggi parleremo delle regole per giocare a classico Monopoly, quello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.