Regole per giocare a Dungeon Bazar

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

"Dungeon Bazar" è un gioco da tavolo della Cranio Creations che si ispira al mondo dei giochi di ruolo e di Dungeons&Dragons. Il giocatore però in questo caso non è chiamato ad impersonare l'eroe che vuole entrare nel dungeon sotterraneo e uccidere il drago, ma uno dei tanti mercanti che vendono agli avventurieri gli oggetti di cui hanno bisogno. Nella scatola di gioco ci sono le tessere tabellone, sei mazzi di carte, le carte che simboleggiano gli eroi e i segnalini che simboleggiano i mercanti, i token "Favore del Drago" e i segnalini dell'Orco e del Contabile. Si può giocare da un minimo di 2 ad un massimo di 5 persone, ed ecco quali sono le regole per giocare a Dungeon Bazar.

26

La predisposizione del gioco

Preparare il tabellone di gioco e tutte le varie componenti è piuttosto rapido. Il tabellone iniziale non è fisso ma casuale: infatti si devono disporre nove tessere, fino a formare un quadrato tre per tre, una delle quali è sempre l'ingresso del dungeon. Nelle altre ci sono porte che possono essere aperte o chiuse e che permettono di andare da una stanza all'altra. Ogni giocatore prende un segnalino mercante, su cui saranno indicate le sue caratteristiche. I mazzi di carte, che rappresentano i diversi equipaggiamenti (armi di diverse tipologie o incantesimi) vengono messi sulle tessere del tabellone. Ogni mercante prende 4 aiutanti goblin, simboleggiati da dei dadi.

36

I turni di gioco

Il gioco si divide in fasi stagionali, tre in tutto, poiché durante l'inverno gli eroi non si avventurano nel dungeon e quindi i mercanti non hanno nulla da fare. All'inizio del gioco si posiziona un gettone incantesimo annuale, che quindi vale per tutto il gioco, e uno stagionale, che perde validità alla fine di ogni turno. Ogni turno si compone di sei fasi di gioco.

Continua la lettura
46

Le fasi di gioco

La prima fase è l'arrivo degli eroi, quando ogni giocatore riceve un certo numero di carte eroe (dipende dal numero dei giocatori) su cui è scritto quanti soldi hanno da spendere e di cosa hanno bisogno. La seconda è l'offerta al drago, in cui i mercanti devono comprare dal Drago, con cui sono in combutta, le armi sottratte ai precedenti malcapitati nel Dungeon. La terza fase è il Dungeon: il mercante ha tre azioni da compiere nel Dungeon. Segue la quarta fase in cui si ottengono le ricompense per l'esplorazione del Dungeon; nella quinta fase c'è infine la vendita di armi e oggetti agli eroi. L'ultima fase è la fine della stagione.

56

La fase del Dungeon

A differenza di quello che si potrebbe pensare la fase centrale del gioco è l'esplorazione del Dungeon e non la vendita. In questa fase il mercante può fare azioni standard (aprire e chiudere una porta, posizionare i suoi goblin, raccogliere i gettoni "Favore del Drago" se li trova). Ci sono poi azioni speciali, come corrompere l'Orco o/o il Contabile del Drago, se si incontrano, o riportare il baby-drago Nuvola (che è uno dei token "Favore del Drago") alla mamma per ottenere maggiori favori.

66

La fine del gioco

Al termine del terzo turno si contano le monete accumulate e i token di "Favore del Drago": chi ne ha di più è il mercante migliore e ottiene un posto fisso al mercato. "Dungeon Bazar" è un gioco molto divertente, con belle illustrazioni, ma anche molto impegnativo da giocare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

PC

Come interpretare il Dungeon Master

Il Dungeon Master, nei giochi di ruolo, è colui che predispone e gestisce l'avventura che gli altri giocatori vivranno interpretando i propri personaggi. È principalmente sua dunque la responsabilità della riuscita della sessione di gioco. In questa...
PC

Come creare un personaggio di Dungeon and Dragons

Giocare a Dungeon and Dragons è qualcosa di straordinario. È un' esperienza bella a seconda dei casi, in quanto il D. And D. Non è il "normale gioco da tavolo". Infatti nelle sue parti, si rivela come un gioco di ruolo, da tavolo, di ambientazione...
Giochi da tavolo

Come giocare a Dungeons and Dragons

Dungeons and Dragons è un famoso gioco di ruolo da tavolo inventato da Gary Gygas e Dave Arneson nel 1974. Sostanzialmente si basa sulle avventure in un mondo fantastico che dovranno intraprendere degli eroi personificati da voi, seguendo una trama creata...
PlayStation

Come sbloccare lo scontro con la regina Yharnam in Bloodorne

Bloodborne è un videogioco fantasy sviluppato per Playstation 4, che ha affascinato molti giocatori per le ambientazioni gotiche e le atmosfere dark in cui si svolge l'avventura. Una delle sfide più difficili del gioco è trovare la regina Yharnam,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Boss Monster

In questo gioco vestirete i panni dei del cattivo per eccellenza: sarete il boss finale di un dungeon che imita i vecchi videogiochi a 8 bit a scorrimento orizzontale. Ma non fatevi ingannare dalle apparenze, i vostri veri avversari non sono gli eroi...
Giochi da tavolo

Come giocare a Boss Monster

Si tratta di un gioco di carte che ricorda i giochi Nintendo ed ha quindi un gusto un po' retrò, vintage potremmo dire, che gli appassionati del genere troveranno irresistibile. Il gioco prevede la partecipazione di 2 - 4 giocatori, ogni partita ha una...
Giochi da tavolo

I migliori giochi da tavolo fantasy

Siete stanchi di giocare ai soliti giochi da tavolo? Amate il genere fantasy? Sognate quindi di poter avere dei giochi da tavolo con orchi, maghi, draghi, labirinti ed incantesimi? Per fortuna non siete gli unici a voler combinare il divertimento dei...
Giochi da tavolo

Come creare una storia per Dungeons & Dragons

Dungeons & Dragons è forse il gioco di ruolo più famoso di sempre. Creare una storia avvincente non è molto difficile, ma bisogna stare un po' attenti. Non serve una grandissima inventiva, basta saper lavorare con ciò che si ha a disposizione. Un'idea...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.