Come giocare a Soqquadro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Soqquadro è un gioco da tavolo tanto semplice quanto originale, adatto alle famiglie e a tutte le età. Non presenta alcuna particolare ambientazione, ma le carte offrono una gran varietà di scenari. La durata media di una partita è molto bassa, intorno alla mezz'ora, garantendo però un divertimento facile e sicuro. Vediamo dunque come giocare a Soqquadro!

26

Le componenti

Nella scatola, che presenta una grafica semplice, cartonata, ma comunque di grande effetto ironico, troverete: una plancia con doppia facciata; sei pedine di legno colorate; una clessidra; tre mazzi da trentasei carte ciascuno, con colori a seconda della difficoltà scelta (verde, giallo, rosso); il manuale, molto spassoso (si pensi a quei manuali in stile Frico).

36

La preparazione

Posizionate il tabellone segnapunti sul tavolo, assegnate una pedina ad ogni giocatore e ponetela sulla casello numero zero (si può giocare da due a sei giocatori, oppure in coppia fino a dodici). Quindi definite l'area di gioco in base al luogo in cui vi trovate, tenendo conto dei divieti del padrone di casa.

Continua la lettura
46

Lo svolgimento

Non esistono turni, o meglio, ognuno partecipa allo stesso tempo degli altri giocatori: da questo si ricava il titolo "Soqquadro", poiché appunto si scatena il caos. All'inizio, ognuno pesca una carta da uno dei mazzi e inizia a muoversi per l'area di gioco scelta, cercando l'oggetto che risponde alla descrizione contenuta nella carta. Si può trattare di un colore o di altre indicazioni (lettere o caratteristiche fisiche di un oggetto), ma a seconda del mazzo da cui avrete pescato potrete ottenere più o meno punti (perciò, in ordine crescente, si ha il verde, il giallo e il rosso). Quando il giocatore soddisfa le richieste della carta avanza del numero di punti indicato, altrimenti deve scartare la carta e pescarne un'altra, perdendo però un punto.

56

La sfida

Quando un giocatore supera per la prima volta una delle tre linee tratteggiate sulla plancia, deve gridare "sfida", in modo che tutti possano sentirlo. I partecipanti tornano al tavolo; lo sfidante pesca una carta e gira la clessidra. Gli avversari devono soddisfare la descrizione della carta e il primo guadagnerà i rispettivi punti.

66

La conclusione

La partita finisce quando un giocatore raggiunge o va oltre l'ultima casella della plancia. Si calcolano quindi tutti i punteggi, per assicurarsi che nessuno abbia barato (in tal caso lo si fa indietreggiare). I partecipanti discutono della validità degli oggetti scelti dal vincitore e se tutto è in regola la partita è conclusa. In caso contrario, il giocatore arretra del numero di caselle di cui era avanzato con la carta "sbagliata" e il gioco riprende fino ad un nuovo finale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a Finanzopoly

Finanzopoly è un gioco da tavolo molto simile al Monopoly, come sembra suggerire anche la somiglianza tra i due nomi. Finanzopoly si rivolge dai 2 ai 6 giocatori di qualsiasi età e prevede una durata di gioco di circa un paio d'ore, proprio come il...
Giochi da tavolo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo

Come giocare a l'Allegro Chirurgo? L'allegro chirurgo è uno dei più famosi giochi da tavolo della Hasbro. Esso rappresenta la versione italiana del tradizionale gioco americano Operation di Milton Bradley. Divertente e allegro, l'allegro chirurgo prevede...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Ubongo

Ubongo è un simpatico gioco da tavolo che piacerà moltissimo sia ai grandi che ai bambini. Generalmente si ritiene che sia indicato dagli otto anni in su dato che, almeno alle prime partite, risulta particolarmente difficile. La parola 'Ubongo' deriva...
Giochi da tavolo

Come giocare a 3 Kings

In questa guida, passo dopo passo, spiegherò come giocare a 3 Kings. Si tratta di un gioco da tavolo che prevede l'utilizzo di apposite carte, è abbastanza complesso, ma al tempo stesso divertente. In 3 Kings tutti quanti i giocatori interagiscono di...
Giochi da tavolo

Come giocare a ZhanGuo

ZhanGuo è il nome di un gioco, uscito di recente, precisamente nel 2014 alla Fiera Spiel Essen, e concepito da due designer nostrani, Stefania Niccolini e Marco Cannetta. Questo gioco da tavolo abbina la strategia alla logica e, come la maggior parte...
Giochi da tavolo

Le regole di Cranium

Cranium rappresenta uno dei giochi di società più divertenti ed irriverenti a cui poter giocare con gli amici. Questo splendido partygame metterà alla prova i partecipanti in tantissime sfide di scultura, disegno, mimo e drammatizzazione. Non mancheranno,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Pictureka

Pictureka è un simpaticissimo gioco da tavolo, adatto sia ad adulti che a bambini. Le caratteristiche più importanti per poter essere un ottimo giocatore sono: una super vista, ottimo ingegno e buona memoria! La scatola del gioco contiene: 9 tessere...
Giochi da tavolo

Come giocare a La Boca

Il gioco da tavolo La Boca fa riferimento al quartiere di Buenos Aires, popolato soprattutto da immigranti Genovesi nel corso dell'Ottocento. I Genovesi diedero al quartiere La Boca l'aspetto attuale, caratterizzato da una moltitudine di edifici colorati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.