Come giocare a Monopoly

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il Monopoly, distribuito in Italia già dal lontano 1935, è senza alcun dubbio il gioco di società più amato dalle famiglie. Da diversi decenni grandi e piccini si sono sfidati sul tabellone più famoso al mondo, allo scopo di trarre i maggiori profitti possibili dalle compra vendite di lotti di terreno e alle conseguenti costruzioni di case ed alberghi. Secondo la Hasbro che si occupa della sua distribuzione, hanno giocato a Monopoli almeno 750 milioni di persone al mondo ed è di diritto nel libro dei Guinness. Ma andiamo a scoprire come è composto il gioco.

24

Preparazione del gioco

Il gioco del Monopoli è composto da un tabellone da gioco formato da quaranta caselle che rappresentano terreni, varie società, stazioni, tasse, probabilità, imprevisti ed è su queste caselle che i vari giocatori si muoveranno durante la partita attraverso il lancio dei dadi. Una volta aperto il tabellone e scelte le varie pedine, vanno posizionati i due mazzi di carte probabilità ed imprevisti nei loro alloggi all'interno del tabellone, quindi si distribuiscono i soldi iniziali per ciascun concorrente. Il budget di partenza varia a seconda del numero di partecipanti. Una volta terminata la distribuzione dei soldi, vengono distribuiti i contratti dei vari terreni. Anche in questo caso la distribuzione varia in base al numero di giocatori partecipanti. Se per esempio si giocasse in due, ciascun concorrente riceverebbe oltre 8000€ e 7 contratti. Se invece si giocasse in 6 riceverebbero 3750€ e 3 soli contratti. Una volta stabilito il numero di concorrenti e distribuiti sia i soldi che le carte, i singoli giocatori sono tenuti a pagare il valore di acquisto di ogni singolo contratto ricevuto.

34

Procedimento

Si inizia con il lancio dei due dadi e si procede. Una volta finiti su una proprietà libera il giocatore a sua discrezione può comprare o meno quel lotto, pagando eventualmente alla banca il valore riportato su quella casella. Una volta completato l'acquisto si riceve il contratto che riporta le varie tariffe da pagare per edificare case o alberghi sul proprio terreno. Oltre alle caselle di terreni da acquistare, ci sono le caselle degli imprevisti e delle probabilità. Qualora si finisca su una di queste caselle, bisognerà raccogliere la prima lettera del mazzo e scoprire la nostra "penitenza" da scontare.

Continua la lettura
44

Scopo del gioco

Il gioco va avanti in questa maniera, tra pagamenti, edificazioni, prigione e riscossioni (anche il passaggio dal via), e lo scopo finale è quello si acquisire il maggior numeri di lotti in modo di far pagare i giocatori che si fermano sulla proprietà in nostro possesso e mandarli in bancarotta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Le 5 versioni di Monopoly più divertenti

Il Monopoly - conosciuto più frequentemente in Italia con il nome italianizzato "Monopoli" - è uno dei giochi da tavolo di maggior successo nel mondo. Alcune statistiche stimano che almeno 500 milioni di persone abbiano giocato a questo gioco almeno...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Monopoly

Il Monopoly non passa mai di moda ed è uno dei giochi da tavolo più classici ed apprezzati del mondo! Ovviamente del Monopoly esistono moltissime varianti ed ognuna ha le sue regiole; oggi parleremo delle regole per giocare a classico Monopoly, quello...
Giochi da tavolo

Consigli per vincere a Monopoly

Monopoly è un classico gioco da tavolo conosciuto da milioni di persone in tutto il mondo. Per vincere serve molta fortuna e capacità di contrattazione. Tuttavia la fortuna non è solo l'unica via per assicurarsi una vittoria mandando tutti gli avversari...
Giochi da tavolo

Come giocare a Crack!

Crack!, il cui nome originale è "Go For Broke", letteralmente "andiamo per la bancarotta", è un divertentissimo gioco da tavola prodotto dal celebre marchio Hasbro. Si tratta di una rivisitazione del più celebre gioco da tavola Monopoly. Per spiegarmi...
Giochi da tavolo

I 5 giochi da tavolo più amati da sempre

Soprattutto durante le giornate d'inverno più fredde, ci si ritrova spesso con gli amici a casa, a bere una buona cioccolata calda davanti ad un bel fuocherello; perché magari fuori piove o fa troppo freddo. Ed ecco i presupposti per cominciare a giocare...
Giochi da tavolo

Come giocare a Monopoly Giro del Mondo

Monopoly Giro del Mondo, a differenza del classico Monopoli, ha come obiettivo l'esplorazione dei luoghi presenti nel gioco, diventando il più grande viaggiatore e non il monopolista. Un gioco diverso dal classico Monopoli, ma con lo stesso carattere...
Giochi da tavolo

Consigli su come vincere a Hotel

Hotel è un noto gioco da tavolo, che ha avuto un enorme successo in America, e che prevede che partecipino dai 2 ai 4 giocatori. In qualche modo Hotel somiglia a Monopoly e per questo è largamente conosciuto. Le strategie di gioco, tuttavia, sono comunque...
Giochi da tavolo

I migliori giochi da tavolo a tema Game of Thrones

Game of thrones si presenta come la serie più popolare del momento; tratta dai best seller di George Martin, è una saga fantasy medievale ormai entrata nella storia dell'intrattenimento. Da questo fortunato prodotto hanno creato numerosi articoli a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.