Come giocare a Mangia Ippo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Chi non conosce Mangia Ippo?
Il coloratissimo gioco da tavolo pensato per un gioco cooperativo e spensierato per i più piccoli, ma che inevitabilmente finisce per coinvolgere anche i grandi... Sopratutto nelle serate in famiglia!
È un gioco immesso sul mercato dalla Hasbro e facilmente reperibile nei negozi di giocattoli come anche nei grandi siti di vendita online. È il famoso Ippopotamo-Mangia-Palline che dovrà ingoliare quante più palline possibile per vincere sugli avversari! Vediamo quindi come giocare a Mangia Ippo.

24

Struttura del gioco

Mangia Ippo si presenta confezionato in una scatola molto colorata e in stile cartone animato, pensata proprio per attirre l'attenzione dei bambini e nutrire l'idea di divertimento spicciolo e non troppo impegnativo. Al suo interno troverete un gioco in plastica già completo e strutturato, che dovrà solo essere estratto e posizionato sul tavolo da gioco. Si tratta di un quadrato di gioco al centro dei cui lati sono posizionati degli ippopotami di colori diversi, con le fauci spalancate all'interno del quadrato stesso e il resto del corpo che rimane all'esterno. Il gioco è ovviamente fornito anche di palline che saranno il goloso pasto degli ippopotami. Sul dorso di ogni ippopotamo è presente una levetta che sarà necessario sollevare per spalancare la bocca dei bestioni colorati e permettergli così di ingurgitare più palline possibile!

34

Dinamiche del gioco

La dinamica del gioco è ovviamente molto semplice. Il primo step sarà scegliere il proprio Ippopotamo. I nomi dei golosoni sono: Mangia Ippo, Verdurippo, Pappapotamo e Golosippo. Da lì tutto quello che dovrete fare sarà mangiare più degli altri giocatore e ritrovarvi così, a fine partita, con il maggior numero di palline possibile nella vostra vaschetta. Vince, ovviamente, l'ippopotamo che mangia più degli altri. Per quanto basilare possa sembrare la dinamica del gioco e, del resto, tale è, si entra nel vivo del divertimento quanto tutte le palline vengono gettate contemporaneamente nello stagno blu che è il terreno di gioco ed ogni ippopotamo si scatena per procacciarsi il pranzo più lauto.

Continua la lettura
44

Considerazioni sul gioco

Divertente, veloce, semplice, adatto ad un pubblico di bambini e a leggere serate in famiglia, meglio se con figli e nipoti, Mangia Ippo è uno dei giochi più conosciuti sul mercato. Nulla da dire, quindi, sulla sua efficacia.

Un po' meno positivi sono invece il prezzo di vendita, non eccessivo ma comunque neppure economico e la durata di Mangia Ippo: sembra, infatti, che la struttura del gioco sia relativamente debole e che dopo qualche partita tenda a rompersi. Un vero peccato!

In ogni caso vi consigliamo di giocare a Mangia Ippo e di divertirvi in compagnia!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Come giocare a dama internazionale

La dama è forse uno dei giochi più conosciuti al mondo, ne esistono però tante varianti. In questa guida parleremo della dama internazionale, un gioco da tavolo, che per certi versi può sembrare molto simile alla dama italiana, ma in realtà esistono...
Giochi da tavolo

Come disegnare Braccio di Ferro

In questa guida verrà indicato un metodo semplice e rapido che vi permetterà di disegnare Braccio di Ferro. Questo personaggio famoso appartenente alla famiglia dei cartoni animati e dei fumetti è un uomo dotato di muscoli. In particolare, egli diventa...
Giochi da tavolo

Come Muovere I Pezzi Degli Scacchi

Il gioco degli scacchi è uno dei più diffusi al mondo, dove a far da padrona è l'intelligenza, assieme alla capacità della mente di intuire quale sarà la prossima mossa dell'avversario. Gli scacchi non sono un gioco facilissimo ed alla portata di...
PC

Come giocare a The Sims 3

The Sims 3, ultima versione del gioco della Electronic Arts, è un simulatore di vita reale che riproduce la vita quotidiana che ognuno di noi svolge. Il gioco si occupa anche dei minimi dettagli come: dormire la notte, giocare dopo la scuola, fare i...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Dama

Sebbene esistano molte varianti diverse per giocare a Dama, le più diffuse nel nostro paese sono la Dama Italiana e la Dama Internazionale (chiamata anche Polacca). Anche se le regole di base sono le stesse, esistono delle leggere differenze che riguardano...
Giochi da tavolo

Come giocare a Potion Explosion

Potion Explosion è un gioco interattivo, molto colorato e divertentissimo definito "per famiglie". È un gioco da tavolo veramente grazioso, nelle illustrazioni come anche negli elementi di gioco, cui è possibile partecipare dai 2 ai 4 giocatori dagli...
Giochi da tavolo

Come giocare a Las Vegas

Las vegas è un gioco di carte da svolgere in comitiva, con amici e parenti. Solitamente nelle serate invernali, quali quelle del periodo natalizio, ci si riunisce per passare un po' di tempo in compagnia tra parenti ed amici, giocando con dei giochi...
Giochi da tavolo

Come giocare a Busche

Il mondo dei giochi da tavolo o dei giochi di carte è talmente vasto che non sempre conosciamo tutti i giochi esistenti. Magari tra la nostra cerchia di amici o all'interno della famiglia si conoscono quei soliti 4 giochi di carte che ti obbliga a ripeterli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.