Come giocare a Il Verme è tratto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Spesso quando ci si trova in compagnia, si vanno a spolverare tutti quei giochi, ormai abbandonati da tempo, in particolare i giochi da tavolo, che sicuramente saranno stipati in qualche angolo buio della casa, abbandonati e impolverati. In questa guida, andremo a vedere come si gioca a "Il Verme è tratto", un gioco da tavolo che permette a un massimo di sette giocatori di sfidarsi. Il gioco all'interno della scatola contiene 16 tessere in resina plastica (come le tessere del domino), con sopra dei numeri crescenti da 22 a 36, e un certo numero di vermetti. Inoltre la confezione contiene anche 8 dadi, che hanno al posto del numero 6 un verme. Se non lo avete ancora, acquistatelo per divertirvi in compagnia, o se invece l'avete lasciato in quel vecchio cassetto, non resta che andare subito a prenderlo, e poi continuate a leggere per vedere come si gioca a Il Verme è tratto. Buona lettura!

25

Distribuite le tessere e tirate i dadi

Iniziate a distribuire le tessere sul tavolo. Quindi andrete a posizionare in ordine crescente le tesserine, al centro del tavolo. Ogni giocatore poi tirerà i dadi a turno. Dopodiché avrà la possibilità di mettere da parte tutti quei dadi che hanno lo stesso numero, chiaramente a scelta, ad esempio tutti i dati che sono usciti con il numero 5, li potete mettere da parte. Ricordando però che le prossime volte che tirate i dadi, non potrete mettere da parte lo stesso numero.

35

Sommate tutti i numeri dei dadi messi da parte

Quando un giocatore decide di fermarsi, deve sommare tutti i numeri posti sopra i dadi che ha messo da parte (il verme sul dado ha un punteggio di cinque, anche se non sta a indicare il 5). Una volta sommati tutti i numeri, prende dal tavolo la tesserina con sopra quel numero, se non dovesse esserci, perché magari già presa da un altro giocatore, allora sceglie quella con un numero inferiore ancora disponibile, e la pone davanti a sé, insieme alle altre già vinte, oppure può rubarla all'altro giocatore se è ben visibile. Le tessere vanno messa una sopra l'altra, e la prima visibile, sulla colonna di tessere, dev'essere l'ultima presa.

Continua la lettura
45

Finite la partita prendendo l'ultima tessera dal tavolo

Se invece il giocatore non riuscisse a ottenere un punteggio, perché magari sono usciti solo dei numeri uguali a quelli già messi da parte. Allora deve restituire la tessera. La paritta si conclude quando l'ultima tessera dal tavolo è stata raccolta. Il vincitore è chiaramente quello con un più alto numero di vermi sulle tessere vinte. Il gioco è molto divertente e semplice. Non vi resta quindi che chiamare tutti gli amici e sfidarvi in una partita di Il verme è tratto.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giochi da tavolo

Regole per giocare a Mahjong

Mahjong è un gioco da tavolo nato in Cina intorno al 1800, oggi è diffuso in tutto il mondo. Si pensa che derivi da un celebre gioco di carte diffuso nel periodo della dinastia Ming. Lo scopo del gioco è quello di creare tutte le combinazioni possibili...
Giochi da tavolo

Come giocare a Bruges

Bruges è un gioco da tavola intrigante ed istruttivo che sicuramente piacerá a coloro che amano sperimentare le proprie capacitá tattiche e strategiche. Il gioco è ambientato in Belgio, nel XV secolo. La prima borsa apre le contrattazioni e tutta...
Giochi da tavolo

Come si gioca a Carcassonne

Carcassonne è un gioco da tavolo che prende il nome dall'omonima città della Francia famosa per le sue mura e le sue fortificazioni ed ambientato in epoca medievale. Lo scopo del gioco sarà quello di ricreare dei paesaggi medievali attraverso delle...
Giochi da tavolo

Regole di Carcassonne

Carcassonne è un gioco da tavolo tedesco, ambientato nel medioevo. Si gioca con tessere e pedine: ogni tessera raffigura un paesaggio (per esempio una strada, un fiume, un campo...) che dovrà essere mano a mano costruito e completato dai giocatori per...
XBox

Come battere Elizabeth Greene su Prototype

Uno dei giochi che ha praticamente fatto il boom tra i giovanissimi è il famoso Prototype. Videogioco adatto alle nuove consolle PlayStation 3, Xbox 360 e alle nuove versioni del sistema operativo Microsoft Windows, mix di avventura, guerra e azione,...
Giochi da tavolo

Regole per giocare a Scarabeo

Avete mai giocato a Scarabeo? Scarabeo è la versione italiana del gioco americano Scrabble, inventato negli anni trenta, da cui si differenzia per alcune varianti. In Italia il gioco è arrivato invece nel 1963, distribuito all' epoca da Editrice Giochi....
Giochi da tavolo

Come giocare a Madeira

Adesso che l'inverno si avvicina, sempre più spesso si trascorreranno le serate in casa, magari in compagnia di amici. Se non sapete però come intrattenere i vostri ospiti, potreste pensare di proporre loro di giocare a qualche gioco da tavolo. Esistono...
Giochi da tavolo

Come giocare a Il Piccolo Principe

I giochi da tavolo sono la soluzione migliore per intrattenere i bambini. Evitando di lasciarli davanti alla TV, possiamo insegnare loro tante cose attraverso il gioco. Ovviamente dobbiamo scegliere strumenti ludici in linea con la fascia d'età in questione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.